Better Call Saul 6, Parte 1: Trama, Cast, Anticipazioni, Data di Uscita, Trailer e altre Informazioni Note sulla nuova Stagione

Better Call Saul 6, Parte 1: Trama, Cast, Anticipazioni, Data di Uscita, Trailer e altre Informazioni Note sulla nuova Stagione

Scritto da:  - Data di pubblicazione: 

La sesta e ultima stagione di Better Call Saul sta per arrivare, e Jimmy McGill è finalmente sulla buona strada per diventare il Saul Goodman che conosciamo in Breaking Bad.

Avvicinandosi al gran finale, lo showrunner e produttore esecutivo Peter Gould ha ringraziato i fan per il loro supporto in una dichiarazione ufficiale:
"Dal primo giorno di Better Call Saul, il mio sogno era raccontare la storia completa del nostro eroe complicato e compromesso, Jimmy McGill. Non potremmo essere più grati ai fan e ai critici che stanno rendendo possibile questo viaggio. Faremo del nostro meglio per l'atterraggio".

Ma come sarà questo "atterraggio"? Sarà una caduta elegante o una brutale? Conoscendo lo spettacolo, non sarebbe una sorpresa assistere a un finale col botto.

Di seguito, tutte le informazioni note sul capitolo conclusivo.

Better Call Saul 6, Parte 1: Trama, Cast, Anticipazioni, Data di Uscita, Trailer e altre Informazioni sulla nuova Stagione

Trama

Non sono stati svelati dettagli sulla trama della sesta stagione di Better Call Saul, ma AMC ha condiviso la seguente sinossi:
"L'ultima stagione di Better Call Saul conclude il complicato viaggio e la trasformazione del suo eroe compromesso, Jimmy McGill, nell'avvocato penalista Saul Goodman. Dal cartello al tribunale, da Albuquerque a Omaha, la sesta stagione segue Jimmy, Saul e Gene oltre alla complessa relazione con Kim, che è nel bel mezzo della sua stessa crisi esistenziale. Nel frattempo, Mike, Gus, Nacho e Lalo sono bloccati in un gioco del gatto e del topo con poste in gioco mortali".

La stagione 5 di Better Call Saul è iniziata con Jimmy McGill che prende il nome di Saul Goodman, ma il protagonista non è ancora così vicino alla posizione in cui si trova all'inizio di Breaking Bad. Se si esaminano le timeline di entrambi gli spettacoli, la quinta stagione di Better Call Saul si svolge nella primavera del 2004, con il finale verso la fine di giugno. Nel frattempo, Breaking Bad inizia verso settembre 2008.

Sono quattro anni che sembrano un'eternità. Devono succedere molte cose, come abbiamo esposto qui. Il finale ha creato trame che potrebbero darci molte risposte, in particolare il destino di Kim e Nacho.

Quest'ultimo è scomparso dalla villa di Lalo Salamanca dopo aver fatto entrare degli assassini assoldati da Gus Fring. Tuttavia, Lalo è sopravvissuto e senza ombra di dubbio sa che Nacho ha cercato di incastrarlo. Lalo vorrà vendicarsi e inseguirà Nacho (e forse anche il padre di Nacho). Anche Gus Fring lo cercherà, dal momento che Nacho potrebbe ancora essergli utile per annientare i Salamanca. I giorni di Nacho sembrano contati.

Per quanto riguarda Kim, ci ha sorpreso tutti nel finale. Abbiamo temuto per la sua sicurezza, dal momento che non è menzionata o vista nella serie madre, ma sembra che sia completamente in gioco ora, e la stagione 6 probabilmente seguirà il suo piano malvagio per abbattere Howard Hamlin. Tutti si sono preoccupati che Kim morisse, ma viste le sue intenzioni è più probabile che finisca in prigione, invece.

Per quanto riguarda Mike e Gus, sappiamo che entrambi muoiono in Breaking Bad. Ma Saul sopravvive, fugge da Albuquerque e assume una nuova identità chiamandosi Gene, il manager di un Cinnabon a Omaha. Chissà se la nuova stagione ci racconterà qualcosa del suo futuro!

Anticipazioni

Anche se la rete non ha fornito dettagli ufficiali su ciò che ci aspetta, alcuni membri del cast e della crew hanno fornito alcune anticipazioni sul gran finale. In un'intervista, il produttore esecutivo Thomas Schnauz ha parlato del tempo trascorso da Tony Dalton (Lalo Salamanca) nello show, e ha accennato al fatto che il suo personaggio potrebbe avere una sesta stagione infernale:
"La quinta stagione è stata davvero speciale per me. Abbiamo lavorato davvero alla grande, e Tony Dalton è stato una parte importante di questo. Abbiamo sicuramente parlato di inserire il personaggio di Lalo fin dalla prima stagione, ma ora con il senno di poi, sembra che sia arrivato nel momento perfetto. Non posso dire se il ruolo di Lalo sarà più importante o meno nella sesta stagione, ma era sicuramente incazzato e aveva una missione nel finale della quinta stagione".

Dopo essere entrato a far parte del cast della serie TV Disney+ Hawkeye, anche Dalton è tornato a parlare di Better Call Saul. Quando gli è stato chiesto cosa avesse pensato leggendo per la prima volta lo script, ha risposto:
"È molto eccitante. Il pubblico non ha idea di cosa c'è in serbo per loro nell'ultima stagione. La trama è totalmente folle".

L'attore potrebbe non aver svelato dettagli su ciò che accadrà, ma i suoi commenti suggeriscono che la sesta stagione potrebbe somigliare alla natura incredibilmente elettrizzante e violenta delle ultime stagioni di Breaking Bad. Molti dei personaggi principali, in particolare gli antagonisti, hanno incontrato la loro morte nel momento in cui la storia si è conclusa, inclusi Mike Ehrmantraut e Gustavo Fring, che hanno avuto le scene di morte più iconiche nella storia della televisione.

Nell'episodio 10 della quinta stagione di Better Call Saul, un fallito tentativo di omicidio da parte degli uomini di Gus su Lalo lo porta a scoprire di essere stato tradito da Nacho Varga: questi eventi hanno preparato perfettamente quella che potrebbe essere l'ennesima corsa violenta verso il traguardo.

Better Call Saul 6, Parte 1: Trama, Cast, Anticipazioni, Data di Uscita, Trailer e altre Informazioni sulla nuova Stagione

Anche Peter Gould ha parlato dei nuovi episodi, incoraggiando gli spettatori a porsi delle domande:
"Chiunque abbia guardato attentamente lo spettacolo e si sia chiesto dove sta andando tutto questo, una delle domande che deve porsi è: 'Che cosa significa questo? Cosa merita quest'uomo?'. Non solo: 'Cosa gli succederà?', ma: 'Quale sarebbe una fine degna di questo nome?'. Jimmy McGill/Saul Goodman/Gene Takovic merita la morte? Merita amore? Quale sarebbe la fine più adatta per quest'uomo e per lo show? Ovviamente la fine per tutti è la morte, ma potrebbe non essere lì che lasciamo quest'uomo. C'è un modo per lui di ottenere una redenzione dopo tutto quello che ha fatto?. Poi c'è l'altra grande domanda: 'Dov'è Kim Wexler quando Saul Goodman è il Saul Goodman che ha a che fare con Walt e Jesse?".

A proposito di Kim, Bob Odenkirk ha affermato che non pensa che Kim sia morta:
"Penso che sia ad Albuquerque e stia ancora praticando legge. E lui sta ancora incrociando il suo percorso con il suo. Per me, questo alimenta il suo desiderio di essere sui cartelloni pubblicitari ovunque, perché vuole che lei lo veda. Kim sarebbe un avvocato superpotente con un suo studio legale, delle scarpe bianche, e sarebbe il cacciatore di ambulanze di merda dall'altra parte della città [letteralmente, le ambulanze che trasportano le persone coinvolte in incidenti stradali in ospedale per convincerle a sporgere denuncia contro l'altra parte coinvolta, ndr]. E di notte vanno a casa, si tolgono le loro maschere e sono gentili l'uno con l'altra. In termini dello spettacolo, non credo che questo sia quello che racconteremo, ma nella vita reale queste relazioni strane e apparentemente contrastanti possono essere molto reali. Possono succedere. Probabilmente è facile pensare che Kim muoia, o che chiunque non sia visibile muoia. Ma ci sono ancora molte persone che muoiono in questi programmi; la posta in gioco è alta".

Gould ha anche detto ai fan di "tenere d'occhio il tappo della bottiglia" che Kim ha afferrato dal cassetto della sua scrivania dopo aver lasciato il suo ufficio per l'ultima volta, e ha discusso dei personaggi che lo preoccupano per la sesta stagione:
"Il titolo del penultimo episodio della quinta stagione era Strade Cattive. E, certamente, Kim Wexler sembra essere su una cattiva strada".

Rhea Seehorn, interprete di Kim Wexler, ha poi parlato del suo personaggio:
"Kim odia sentirsi dire come sentirsi o cosa fare, o chi è. Lo detesta davvero. Farebbe davvero queste cose? E anche se non le facesse, ne parla come se fossero un gioco, cosa che detesta davvero vedere negli altri: giocare con la legge e giocare con la vita delle persone".

Poi c'è Nacho, che è in "grossi, grossissimi guai" dopo essersi ritrovato intrappolato tra Gus Fring e Don Eladio. 

A tal proposito anche Giancarlo Esposito ha espresso la sua su cosa succederà nella sesta stagione, parlando anche riguardo la situazione di Nacho e Lalo:
"Non credo che Gus Fring darà la colpa a Nacho per il fallimento del piano, ma credo che tutto questo ci stia preparando per una stagione 6 molto esplosiva. Gus è un calcolatore e si prepara al successo, quanto al fallimento Mi piace il fatto che Lalo sia riuscito a fuggire perché così c'è un'altra possibilità per ucciderlo".

Qualunque cosa accada, questa stagione conterrà la sua giusta dose di violenza.

"Non prestiamo davvero attenzione all'abbinamento del tono o della quantità di violenza delle stagioni precedenti", ha affermato Schnauz. "Facciamo solo ciò che è giusto per la storia attuale. Lo spettacolo è sempre stato violento ai miei occhi, dalla prima stagione, con Tuco e i gemelli, le minacce di Nacho a Jimmy, Mike a Philadelphia...e anche emotivamente violento, con Chuck che tradisce suo fratello. Quindi ci sarà più violenza fisica ed emotiva nella sesta stagione, ma non posso giurare che non sia più di quella già vista. Stiamo arrivando alla fine, quindi qualunque cosa accada, probabilmente colpirà più duramente".

Sicuramente, non c'è da aspettarsi un lieto fine: Rhea Seehorn ha riassunto la conclusione della sesta stagione con la parola "Devastante", e quando un fan ha risposto "Non credo di essere pronto per questo", l'attrice ha risposto: "Non lo ero nemmeno io".

Dopo il cliffhanger che ha concluso la stagione 5 ad aprile 2020 - con il boss del cartello Lalo Salamanca sopravvissuto a un tentativo di omicidio nella sua guerra con Gus Fring - il co-creatore e showrunner Peter Gould ha promesso che "la stagione è più ambiziosa, sorprendente e, sì, straziante":
"Anche in circostanze incredibilmente difficili, l'intero team di Saul - sceneggiatori, cast, produttori, registi e troupe - si è superato. Non potrei essere più entusiasta di condividere ciò che abbiamo realizzato insieme".

Dopo Better Call Saul 6 vedremo Breaking Bad diversamente

È chiaro che sapere quanti archi narrativi dei personaggi principali continuano in Breaking Bad rappresenta una grande sfida per Better Call Saul: Peter Gould ha infatti affermato che cercare di rendere coerenti le due serie è come cercare di risolvere il cubo di Rubik del diavolo. Ha poi aggiunto:
"Penso che quando finirete di guardare Better Call Saul, vedrete Breaking Bad sotto una luce molto diversa. Penso che impareremo cose sui personaggi di Breaking Bad che non conoscevamo. Impareremo cose sugli eventi di Breaking Bad che non sapevamo. E impareremo cose sul destino di molti di questi personaggi che potrebbero sorprendere lo spettatore".

Gould ha anche rivelato che il creatore di Breaking Bad e il co-creatore di Better Call Saul Vince Gilligan è tornato nella writers' room per la sesta stagione.
Gilligan non è stato direttamente coinvolto nella scrittura dello spettacolo dall'inizio della terza stagione, ma dal momento che ha supervisionato la totalità di Breaking Bad, senza dubbio avrà informazioni importanti su come legare le due serie insieme.

L'affermazione di Gould sulla visione dei personaggi e degli eventi sotto una luce diversa può sembrare ambiziosa, ma Better Call Saul è già riuscita a modificare drasticamente il modo in cui gli spettatori percepiscono il personaggio principale: in Breaking Bad lo conosciamo solo come Saul Goodman, il losco e apparentemente amorale avvocato, ma nella serie prequel conosciamo Jimmy McGill, che cerca - spesso fallendo - di fare la cosa giusta. Tutto ciò che va storto nella vita di Jimmy sminuisce la sua identità finché non rimane più niente. È così che diventa Saul: quando Jimmy non si riconosce più, crea un nuovo personaggio.

Breaking Bad presenta Saul come un criminale opportunista e furbo ma, con il contesto di Better Call Saul, il suo personaggio diventa molto più sfumato. È ancora opportunista, ma non è cinico. È un combattente che si è fatto strada verso la sua versione i successo. Se Better Call Saul è riuscito a farci vedere l'umanità in Saul Goodman, non è così difficile credere che lo spettacolo possa fare lo stesso per altri personaggi che pensavamo di conoscere in Breaking Bad

Better Call Saul 6, Parte 1: Trama, Cast, Anticipazioni, Data di Uscita, Trailer e altre Informazioni sulla nuova Stagione

Cosa succederà a Kim Wexler?

Una delle tante domande a cui Better Call Saul dovrà rispondere prima che la sesta e ultima stagione si concluda, è cosa succederà al personaggio di Rhea Seehorn, Kim Wexler. Considerando che Kim è la partner dell'avvocato senza senza scrupoli di Bob Odenkirk, ma che non è mai comparsa o menzionata in Breaking Bad, molti fan di Better Call Saul credono che Kim sia morta durante gli eventi della serie madre. La morte di Kim è un punto inevitabile della trama per la sesta stagione di Better Call Saul? Risponde Odenkirk:
"Davvero, non credo che Kim sia morta. Cerco di non scoprire queste cose. Mi piace essere sorpreso proprio come uno spettatore. Ho le mie teorie, ma sono fondamentalmente solo teorie. Non credo che muoia. Penso che sia ad Albuquerque e stia ancora esercitando la professione di avvocato. Per me, questo alimenterebbe il suo desiderio di essere sui cartelloni pubblicitari ovunque, perché vuole che lei lo veda".

In un'intervista di marzo, Odenkirk ha affermato che i fan non dovrebbero semplicemente presumere che Kim sia morta perché non è mai stata coinvolta in Breaking Bad, osservando che tecnicamente esiste "una versione" della storia in cui "Kim e Jimmy sono sposati e vivono una situazione tipo Mary Matalin e James Carville”.

Per quanto riguarda il destino del suo personaggio, Saul Goodman, Odenkirk non è troppo ottimista sul fatto che avrà un lieto fine. Le riprese dell'ultima stagione sono ora in corso e Odenkirk ha dichiarato che i suoi tentativi di convincere i creatori della serie Vince Gilligan e Peter Gould a concludere la serie con il massimo per Saul non stanno andando bene:
"Vince e Peter si rifiutano di spiegare la mia tesi secondo cui a volte le persone imparano le lezioni giuste dai loro errori, dai loro traumi e problemi. Mi piace pensare che dopo tutto è passato attraverso la storia di Breaking Bad, in cui sarebbe diventato ricco rappresentando un boss della metanfetamina, che in qualche modo decidesse di comportarsi bene e forse usare i suoi vari talenti per aiutare le persone che hanno davvero bisogno di aiuto. Non credo che finirà lì, ma penso che le persone a volte facciano una scelta migliore in base alle esperienze che hanno avuto. Ma non credo che siano d'accordo con questa teoria".

Better Call Saul 6, Parte 1: Trama, Cast, Anticipazioni, Data di Uscita, Trailer e altre Informazioni sulla nuova Stagione

Cosa succederà a Howard Hamlin?

Better Call Saul sta preparando una potenziale morte per Howard Hamlin? Il nuovo trailer dell'ultima stagione della serie TV ha indicato che ci sarà un nuovo conflitto tra Jimmy McGill, alias Saul Goodman (Bob Odenkirk) e Hamlin. A causa dei rapporti criminali del primo, questo potrebbe segnare il destino del secondo.

Howard Hamlin è stato uno dei principali personaggi secondari di Better Call Saul, dato che è uno dei principali partner direttivi della HHM - lo studio legale fondato da suo padre e dal fratello di Jimmy McGill, Chuck (Michael McKean). Debuttando come il principale rivale di Jimmy nella prima stagione, il ruolo di Howard viene gradualmente assunto da Chuck una volta che è stato rivelato che è stato lui a sabotare deliberatamente i tentativi di Jimmy di avanzare nella sua carriera di avvocato. Dopo la morte di Chuck nella terza stagione, Hamlin diventa meno importante nella serie poiché Jimmy inizia ad adottare completamente il suo personaggio di Saul Goodman e inizia ad affiliarsi al mondo criminale di Albuquerque. Tuttavia, come mostra il recente trailer, Hamlin sembra assumere di nuovo un ruolo più importante - e probabilmente avrà un esito oscuro.

Nel video Howard parla con Kim (Rhea Seehorn) e viene rivelato che sta costruendo un caso contro Jimmy. Al momento, non è chiaro se questo abbia a che fare con la campagna di molestie che subisce per mano di Jimmy nella quinta stagione di Better Call Saul, o se ciò riguarderà qualcos'altro. Qualunque sia il caso, sembra che Howard sarà ancora una volta una grave minaccia per Jimmy nell'ultima stagione. Detto ciò, questa minaccia verrà probabilmente interrotta se la sua ingerenza lo porterà a incontrare i soci in affari di Saul Goodman, come Gus (Giancarlo Esposito) e i Salamanca.

Better Call Saul ha visto i mondi di Jimmy McGill e Saul Goodman scontrarsi gradualmente. Questo arriva al culmine nella stagione 5, quando Kim viene coinvolta nei rapporti di Saul con Lalo Salamanca. Non è molto difficile immaginare che Howard alla fine scoprirà le attività criminali di Saul una volta che avrà portato la sua causa contro Jimmy all'estremo assoluto. È anche difficile immaginare che Gus e i Salamanca gli permetteranno di vivere, se ciò significa che le loro attività vengono smascherate - cosa che ovviamente non accadrà dato che Better Call Saul è una serie prequel. Ciò lascia Howard in una situazione particolarmente grave, poiché il suo caso avrà la sfortunata conseguenza della sua prematura scomparsa se dovesse incontrare i partner in affari di Saul Goodman.

Al momento, non vi è alcuna certezza che il caso di Howard porterà alla sua morte. Tuttavia, il trailer della sesta stagione di Better Call Saul ha un tono molto più oscuro di quello a cui la serie era abituata, il che indica che questa volta ci sarà ben poco da scherzare. Data la sua importanza all'inizio della serie, uccidere Howard non farà altro che consolidare quel cambiamento.

Better Call Saul 6, Parte 1: Trama, Cast, Anticipazioni, Data di Uscita, Trailer e altre Informazioni sulla nuova Stagione

Il cast

Nella prossima stagione rivedremo Bob Odenkirk nei panni di Jimmy McGill/Saul Goodman/Gene Takovic, insieme a Rhea Seehorn come Kim Wexler, Jonathan Banks come Mike Ehrmantraut, Giancarlo Esposito come Gus Fring, Patrick Fabian come Howard Hamlin, Michael Mando come Nacho Varga e Tony Dalton come Lalo Salamanca.

Parlando di come il ruolo di Kim abbia guadagnato così tanto slancio, Schnauz ha detto:
"Non avevamo idea di quale sarebbe stato il ruolo di Kim nella serie. In effetti, penso che gli sceneggiatori stessero ancora discutendo, nella seconda stagione, se Kim e Jimmy avessero avuto un rapporto intimo prima di incontrarla nella prima stagione, o se erano solo amici. Sapevamo che Rhea era brava quando abbiamo visto il suo provino, ma poi vedendola nel ruolo mentre stavamo girando la prima stagione - tutte le sfumature, l'umorismo, il bagliore nei suoi occhi - sapevamo di avere una combinazione speciale con lei e Bob. Kim è quello che è perché Rhea ha lavorato duramente e ha portato tanto al personaggio. Ha sicuramente aiutato gli sceneggiatori a scegliere dove dovrebbe andare la trama".

La quinta stagione ha introdotto una serie di cameo di Breaking Bad, tra cui Dean Norris (Hank Schrader), Steven Michael Quezada (Steve Gomez) e Robert Forster (Ed Galbraith), quindi vedere altri personaggi della serie madre potrebbe essere una possibilità. Ciò significa che Bryan Cranston e Aaron Paul potrebbero riprendere i ruoli di Walter White e Jesse Pinkman? Mai dire mai, anche se Paul non è così sicuro che sia la cosa giusta:
"Ho pensato che forse avrei interpretato Jesse in Better Call Saul. Sono un grande fan di quello show, ma nelle ultime stagioni, nei flash-forward, specialmente ora sapendo dove si trova Jesse, non c'è motivo per lui di essere in quel posto e in quel momento".

Cranston, d'altra parte, è sembrato favorevole: "Sarei in Better Call Saul se Vince Gilligan e Peter Gould, che sono co-produttori esecutivi, volessero che ci fossi. Sarei lì in un batter d'occhio. Ma non è ancora successo, non mi hanno chiamato. Manca ancora una stagione, vedremo cosa succede".

A quanto pare, però, Cranston la chiamata l'ha ricevuta: Bryan Cranston e Aaron Paul, che hanno interpretato Walter White e Jesse Pinkman in Breaking Bad, torneranno per il gran finale di Better Call Saul.

Gould è consapevole dell'importanza della relazione tra i due spettacoli:
"Mi piace pensare che Better Call Saul abbia fatto qualcosa di diverso dai materiali che abbiamo, ma non credo che nessuno avrebbe visto o realizzato lo show se non avessimo fatto Breaking Bad prima. Quindi penso che gli spettacoli saranno sempre in relazione l'uno con l'altro. E penso che ci sia un mondo in cui Breaking Bad esiste da solo, ma non credo che ci sia un mondo in cui Better Call Saul esiste solo da solo".

Sembra, però, che ci saranno alcuni accenni alla serie madre:
"È come il cubo di Rubik del diavolo, perché sappiamo dove sono questi personaggi e sappiamo dove finiscono alcuni di loro. Ci sono personaggi come Kim Wexler, i cui destini sono da definire, e poi ci sono personaggi come Jimmy McGill, di cui sappiamo in modo molto specifico cosa stavano facendo per un paio d'anni, o almeno cosa stavano facendo quando c'era Walter White. Quindi sì, ci sono molti limiti. Ci sono molti obblighi".

Ad ogni modo, oltre ai protagonisti, è probabile che gli episodi rimanenti riportino anche:

  • Mark Margolis - Hector Salamanca
  • Maximino Arciniega - Domingo "Krazy-8" Molina
  • Jeremiah Bitsui - Victor, scagnozzo di Gus
  • Ray Campbell - Tyrus Kitt, scagnozzo di Gus
  • Lavell Crawford - Huell Babineaux, socio di Saul
  • Tina Parker - Francesca Liddy, receptionist di Saul
  • Kerry Condon - Stacey Ehrmantraut, la nuora di Mike
  • Juliet Donenfeld - Kaylee Ehrmantraut, nipote di Mike
  • Dennis Boutsikaris - Rich Schweikart, partner di Schweikart & Cokely
  • Ed Begley Jr. - Clifford Main, managing partner di Davis & Main
  • Juan Carlos Cantu - Manuel Varga, il padre di Nacho
  • Steven Bauer - Don Eladio Vuente
  • Javier Grajeda - Juan Bolsa

Chi sopravvivrà al finale?

Il finale della quinta stagione ha creato due ampie trame: Kim contro Howard Hamlin e Lalo Salamanca contro...Beh, tutti. Nella scena finale abbiamo lasciato Lalo fumante di rabbia dopo il fallito tentativo di assassinio di Gus. Con la sua casa in fiamme e la madre morta, "Lalo ha la vendetta negli occhi e si sta dirigendo a nord per vendicarsi", ha detto Tony Dalton. Sappiamo che Lalo sopravvive, dal momento che ricordiamo la battuta terrorizzata di Goodman a Walter White in Breaking Bad: "È stato Lalo a mandarti?".

Uno degli uomini bersaglio è Nacho Varga, e Gould a tal proposito ha dichiarato di trovarsi in "grossi, grossissimi guai". Nacho scompare durante l'assassinio, e lo sguardo di Lalo verso i drink che stava bevendo con Varga pochi istanti prima, è una conferma che sospetta il coinvolgimento del suo ex collega. Nacho non appare mai in Breaking Bad, quindi non dovremmo scommettere sulla sua sopravvivenza!

Un altro personaggio centrale di Better Call Saul che manca in Breaking Bad è la moglie di Jimmy, Kim Wexler, e non sembra nemmeno essere su un percorso privo di pericoli. Dopo aver resistito a Lalo (quindi ha già un piede nella fossa), sembra che l'avvocato taciturno voglia avere un assaggio del caos: vuole truffare Howard.

Gli episodi e la data di uscita

Il capitolo finale di Better Call Saul sarà composta da 13 episodi che verranno rilasciati in due parti: i primi sette arriveranno su AMC il 18 aprile, mentre gli ultimi sei verranno rilasciati l'11 luglio. Per quanto riguarda il debutto su Netflix, saranno disponibili sulla piattaforma dal giorno successivo rispetto al rilascio negli USA, quindi, il 19 aprile e il 12 luglio dalle ore 9.00.

Ad oggi non sono stati annunciati titoli degli episodi se non quelli dei primi due: Wine and Roses e Carrot and Stick.

Il trailer

X

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'informativa sui cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa sui cookie.

Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.