Game of Thrones: Iwan Rehon parla di una Scena della Serie TV che lo ha Sconvolto

Game of Thrones: Iwan Rehon parla di una Scena della Serie TV che lo ha Sconvolto

Scritto da:  - 

Attenzione: questo articolo contiene spoiler

Il Trono di Spade è una delle serie fantasy di maggior successo, che ha conquistato numerosi riconoscimenti e un vastissimo pubblico, divenendo un vero e proprio fenomeno cult, ma che si è anche portata dietro una gran quantità critiche, non solo in riferimento alla discussa stagione finale, ma anche per la presenza di molteplici scene violente e crude.

Uno dei momenti che ha sollevato maggior scalpore è nel sesto episodio della quinta stagione, dove durante la loro prima notte di nozze il crudele Ramsay Bolton (Iwan Rheon, visto in Riviera) stupra la neo sposa Sansa Stark (Sophie Turner, apparsa in Survive), sotto gli occhi inorriditi del povero Theon Greyjoy (Alfie Allen).

L’attore protagonista della scena è tornato a parlarne in una recente intervista, definendo quel giorno come uno dei più difficili e peggiori della sua carriera:
“È stato orribile” – ha dichiarato l’interprete – “Nessuno voleva essere lì. Nessuno vuole farlo, ma se si sta raccontando una storia, allora devi farlo con sincerità. Non l’hanno spettacolarizzata o altro, ma è stato molto, molto difficile da guardare. È una cosa orribile, che purtroppo accade, ma non dovrebbe mai avvenire. È stato il giorno peggiore della mia carriera”.

Nella saga di romanzi Cronache del Ghiaccio e del Fuoco di George R. R. Martin, da cui la serie è tratta, non vi è una scena simile, e questo di certo ha generato un impatto maggiore sul pubblico e ha avvalorato ulteriormente la malvagità e la brutalità del personaggio di Ramsay.

Come però sanno gli spettatori, alla fine Sansa riuscì ad avere la sua giusta vendetta.

Fonte: Comic Book

Se questo articolo ti è piaciuto, continua a seguirci sulle nostre pagine social:
 
X

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'informativa sui cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa sui cookie.

Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.