The Boys 2x08: Recensione dell'ultimo Episodio della Seconda Stagione

The Boys 2x08: Recensione dell'ultimo Episodio della Seconda Stagione

Scritto da:  - 

Attenzione: questo articolo contiene spoiler

Siamo giunti all'ultimo appuntamento con la seconda stagione di The Boys. "What I Know" infatti segna la conclusione di una stagione folle e scorretta, ma più riflessiva rispetto alla precedente.

Il pazzo finale della puntata precedente aveva sconvolto sia noi, sia la gang di Billy Butcher, così vicina a smascherare le ingiustizie della Vought e a ripulire la stessa immagine dei The Boys.

Ovviamente, però, è andato tutto storto, e in una sequenza di violente esplosioni e sangue, tutte le certezze di Butcher e i suoi sono svanite, e con l'incombente minaccia di Patriota e Stormfront la situazione si è fatta estremamente in salita.

Chi l'ha dura la vince

Nell'ottavo e ultimo episodio della stagione corrente vediamo, a nostro parere, il miglior Butcher di sempre.
Con un colpo al cerchio e uno alla botte, riesce a tirar fuori lui e i suoi amici da quello che sembrava un vicolo cieco, arrivando a patti (poi rivelatisi un bluff) con Edgar, il volto a capo della Vought,

Questo scatena le ire di Patriota (sempre più succube di Stormfront) e della super eroina nazista, che cominciano a dar la caccia ai nostri.

Il duro Butcher subisce la grave perdita della moglie in una delle scene più toccanti e struggenti della serie, cosa che alimenta ancor più il suo odio per i super. Qui vediamo anche il meglio che Karl Urban è riuscito a dare alla serie, in una sequenza di primi piani dei volti del protagonista che mettono in luce tutta la sua rabbia e spietatezza nell'animo.

Duri dal cuore...duro

Non è facile essere i The Boys, un giorno ricercati e un giorno eroi, deboli rispetto ai super, ma più forti negli ideali e nelle convinzioni.

Ogni membro dell'incredibile gruppo ha dato modo allo spettatore di conoscerne meglio i dettagli e le peculiarità, grazie ad una perfetta scrittura dei personaggi, caratterizzati in maniera dettagliata e senza fronzoli. Dei duri in tutto e per tutto, capaci di annientare (al momento) la minaccia dei Sette.

Con l'aiuto di Starlight, Quenn Maeve e quello involontario del piccolo Ryan (figlio di Becca e Patriota) disintegrano Stormfornt e ridimensionano Patriota, che certamente creerà nuovi problemi nella già annunciata terza stagione.

Cambi di rotta

Ci troviamo davanti al degno finale delle prime due stagioni; infatti l'ottavo episodio chiude perfettamente tutte le vicende e storyline cominciate nella prima stagione e portate avanti nella seconda, dove la minuzia nei dettagli e l'aspetto introspettivo dei vari personaggi hanno fatto da padroni.

Se il finale della prima stagione ci aveva sconvolti e lasciati con il fiato sospeso, questa volta viene messo un punto per poi cambiare pagina, proponendoci futuri nuovi scenari e nuove peripezie all'orizzonte per i The Boys.

Capiamo negli ultimi cinque minuti della puntata che le cose cambieranno, e molto. Cosa farà Hughie? Come convivranno nei Sette Queen Maeve e Starlight assieme a Patriota? I The Boys saranno il braccio armato della CIA contro la minaccia dei Super? E la Vaught che farà?

Tutte domande lasciate li in sospeso soprattutto dopo lo sconvolgente avvenimento (di cui non facciamo spoiler) avvenuto negli istanti finali della puntata con protagonista il personaggio interpretato da Claudia Doumit.

In conclusione

The Boys fa centro di nuovo con una super stagione, regalandoci momenti di delirio puro misti a elaborate riflessioni e momenti introspettivi.

Alla fine tutto torna, evidenziando più che positivamente il lavoro fatto da Eric Kripke e i suoi in otto episodi esplosivi e curati in ogni scena.

Con il senno di poi, diamo atto alla produzione per aver proposto una cadenza di episodi simile, che ci ha permesso di prendere un pezzetto per volta di questa splendida serie TV targata Amazon Prime Video, elaborandolo e comprendendolo per poi creare il puzzle finale, chiaro e definito.

Una serie che continua a sorprendere e di cui non vediamo l'ora di vedere la terza stagione, annunciata qualche tempo fa e già in fase di sviluppo.

Finale perfetto per una seconda stagione di The Boys fatta di tanti alti e pochissimi bassi.

L'autore riesce a ricollegare tutte le trame e a darci una conclusione degna degli eventi dei primi due capitoli, e creandoci molto hype per la terza, in arrivo, si spera, per l'anno prossimo.

madforseries.it

5,0
su 5,0

Se questo articolo ti è piaciuto, continua a seguirci sulle nostre pagine social:
 
X

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'informativa sui cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa sui cookie.

Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.