Loki: la prima Stagione della Serie TV avrebbe potuto avere un Finale Diverso

Loki: la prima Stagione della Serie TV avrebbe potuto avere un Finale Diverso

Scritto da:  - Data di pubblicazione: 

Attenzione: questo articolo contiene spoiler

Il finale di Loki ha messo in subbuglio i fan della Marvel, poiché il sesto e ultimo episodio della stagione ha rivelato un nuovo grande villain del Marvel Cinematic Universe. È stata una svolta piuttosto sorprendente, specialmente per i fan di lunga data dell'MCU o dei Marvel Comics. Con gli ultimi eventi visti nella serie TV Disney+, ora è tutto pronto per Spider-Man: No Way Home, Doctor Strange in the Multiverse of Madness, i prossimi film della Fase 4 dell'MCU. Tuttavia, il finale di Loki poteva non essere quello che abbiamo visto.

In una recente intervista, lo scrittore di Loki Michael Waldron ha rivelato che in realtà c'erano diverse versioni del finale di stagione:
“C'erano diverse versioni del finale, ed era qualcosa che è stato sviluppato durante la pausa. Forse abbiamo chiuso un capitolo della storia, e questo è qualcosa che ci dà un'energia incredibile per qualunque cosa accada dopo".

Nel corso dell'episodio, Loki (Tom Hiddleston) e Sylvie (Sophia Di Martino) discutono sull'opportunità o meno di uccidere il volto dietro la Time Variance Authority, Colui che Rimane (Jonathan Majors). Sylvie finisce per rimandare Loki alla TVA - ma non è la TVA da cui sono partiti: l'inquadratura finale ha infatti rivelato che questo nuovo universo alternativo della TVA è formato e governato da Kang il Conquistatore, una variante malvagia di Colui che Rimane. E non è finita qui: Mobius (Owen Wilson) non ha la minima idea di chi sia Loki.

"Qualcosa ha cambiato la realtà, inclusa la realtà della TVA", ha spiegato Tom Hiddleston. “Le tre statue dei Custodi del Tempo non ci sono più. Al loro posto c'è una statua di Kang. E il suo amico Mobius non lo riconosce, non sa chi sia. La sua destabilizzazione in quel momento è profonda".

La regista Kate Herron ha raccontato che portare Jonathan Majors nella serie TV per la grande rivelazione di Kang non era qualcosa che pensavano che la Marvel avrebbe permesso loro di realizzare:
“Si prepara il terreno per le uscite future. È stata una grande responsabilità e un privilegio portare quel personaggio sullo schermo. È un villain molto diverso da Thanos. Ricordo quello che ho pensato all'inizio della lavorazione: 'Sarebbe fantastico se riuscissimo a farlo'. Ma le cose possono cambiare in un batter d'occhio. Ho pensato: 'Beh, forse cambieranno idea e diranno che non ci è permesso'. Ma non l'hanno mai fatto. Questo è ciò che è così eccitante in questi programmi TV, che si interconnetteranno con i film. L'ho trovato davvero eccitante, non solo come fan ma anche come regista".

Fonte: Comic Book

X

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'informativa sui cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa sui cookie.

Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.