The 100 7: Recensione del 1° Episodio della nuova Stagione

The 100 7: Recensione del 1° Episodio della nuova Stagione

Scritto da:  - 

Attenzione: questo articolo contiene spoiler

Ora si entra nel finale. Il primo episodio di The 100 stagione 7 segna l’inizio dell’ultima stagione dello show di fantascienza di successo. La serie tv statunitense, creata da Jason Rothenberg e liberamente tratta dall’omonima serie di romanzi di Kass Morgan, viene trasmessa per la prima volta in Italia nel 2014 su Sky. Ambientata novantasette anni dopo che una guerra nucleare ha sconvolto il pianeta Terra, del genere umano rimane solo una stazione spaziale, l’Arca, un complesso di dodici stazioni spaziali minori che si trovano in orbita dal momento del disastro.

Ripartendo direttamente da dove era terminato il finale della sesta stagione, “From The Ashes” come è titolato il primo episodio della settima, mette in ordine le trame drammatiche dei personaggi che andranno a concludersi al termine dell’intera stagione. Sanctum è distrutta ed occorre un lavoro approfondito di sistemazione, mantenendo una pace che sembra continuare ad essere danneggiata in ogni episodio della serie, evidenziando l’aspetto sociale problematico che genera la razza umana.

The 100 7: Recensione del 1° Episodio della nuova Stagione

Nuove fazioni combattono per ottenere il dominio, i Prime e i figli di Gabriel su tutti, mentre Gabriel ed Echo si destreggiano osteggiando un nemico che sembra essere invisibile, intento a riportare Octavia e Bellamy attraverso l’Anomalia.

Ricostruire una società distrutta, stabilire una routine. Una nuova casa, come prima delle bombe sulla Terra, mantenere l’unità per generare la pace e, per questo, conservare il silenzio: mentire sulla Fiamma e fingere che ci sia ancora un Comandante. Non c'è mai stato finora un ex-comandante quindi non si possono conoscere le reazioni per la rimozione della Fiamma ai danni di Madi e la possessione di Sheidheda (non si sa dove sia finito quel codice). 

"Essere visti come dei conquistatori renderà più difficile la pace".

Il primo passo è simboleggiato dalla prima condivisione del pasto con gli amici presenti, quelli assenti e coloro che sono stati persi, come Abby. Un brindisi al passato per essere superato e guardare al presente per cominciare un nuovo futuro. 

"La fede è una cosa potente e pericolosa".

Perdere la religione, in questa nuova realtà le guerre si costruiscono tra credenti e non credenti. L'essere umano si guarda allo specchio dentro ai suoi fanatismi e le sue convinzioni, diventando un gregge, avendo sempre bisogno di un leader per essere condotto sulla retta via: sia nel bene, che nel male.

Ancora una volta, questo è il marchio sull'umanità: siamo uniti solo quando stiamo tutti combattendo per la stessa causa. Nel momento in cui i nostri interessi non si allineano con quelli degli altri, diveniamo un noi o diveniamo un loro.

Cosa può diventare la razza umana senza i suoi leader e falsi dei?

Chiunque abbia attraversato l'Anomalia ha messo le mani su un mantello dell'invisibilità: "non ha senso ma è incredibile", afferma Gabriel scappando nella foresta, cercando Bellamy, con Eco ed Hope al suo fianco. Nella visione Anomalia di Eco ritorna Roan e la donna guerriero si ritrova a dover fare un salto emozionale per superare i suoi limiti, senza qualcuno da seguire. 

The 100 7: Recensione del 1° Episodio della nuova Stagione

Durante il primo episodio si seguono due linee disparate di narrazione e forse questo, crea un buco riguardo la scelta di disperdere le tracce di uno dei personaggi più importanti della serie, Bellamy. Ciò che risulta interessante è che ogni personaggio, entrando nell'ultima stagione, farà i conti con il proprio personale percorso evolutivo. 

Chi sceglieranno di essere ora, dopo che il loro nucleo d'identità e quello famigliare è stato spogliato?

Ognuno dei personaggi, nel primo episodio, inizia a rendersi conto che qualcosa dovrà cambiare, nel profondo verso loro stessi, nelle relazioni con gli altri e con la nuova realtà. Un nuovo mondo da affrontare ma con gli stessi problemi. 

"Fai un respiro, poi un altro. Questo è tutto".

C'è curiosità di vedere come si deciderà di andare avanti, il primo episodio promette molto bene per la continuità dei restanti episodi.

Nel frattempo possiamo leggere qualche anticipazione in questo articolo

Sanctum è una polveriera. Tutti i personaggi dovranno ricominciare a ricostruirsi. L'Anomalia è un portale.

Il primo episodio della 7° stagione di The 100 si divide in due linee spazio temporali che fluiscono verso un nuovo inizio.

Sarà interessante vedere quali evoluzioni ci saranno a livello di scrittura dei personaggi e dei diversi piani narrativi.

madforseries.it

3,5
su 5,0

Se questo articolo ti è piaciuto, continua a seguirci sulla nostra pagina Facebook:  
X

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'informativa sui cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa sui cookie.

Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.