The Killing
The Son
Six Feet Under
Braccialetti Rossi
The Last Ship
Midnight, Texas
Curb your Enthusiasm
Gotham
Lost
Man Seeking Woman
The Last Kingdom
I Am the Night
Xena: Principessa Guerriera
Downton Abbey
The Terror

Game of Thrones: la Recensione dell'Episodio 8x04, "The Last of the Starks"

Game of Thrones: la Recensione dell'Episodio 8x04, "The Last of the Starks"

Scritto da:  - 

Attenzione: questo articolo contiene spoiler

Dopo l'incredibile battaglia della scorsa settimana (che abbiamo recensito in questo articolo), verrebbe quasi da considerare questo episodio come di transizione. Ma farlo sarebbe sicuramente un errore considerando la quantità di eventi introdotti e i cambiamenti avvenuti in molti dei personaggi principali.

Questa puntata ha inizio con la scena anticipata nel teaser della scorsa settimana: assistiamo prima alle commoventi celebrazioni per i caduti in guerra, e in seguito ai festeggiamenti per la battaglia appena vinta, durante i quali Gendry ottiene il titolo di Lord.

Ma nonostante l'allegria aleggi nelle sale di Grande Inverno, qualcuno non può fare a meno di pensare a ciò che ha perduto...o che sta perdendo.
E proprio questo dolore potrebbe cambiare tale personaggio in modo irrimediabile.

Game of Thrones: la Recensione dell\'Episodio 8x04, "The Last of the Starks"

Jon e Daenerys

Il rapporto tra Daenerys e Jon, nonostante quest'ultimo giuri ancora una volta fedeltà alla sua regina, si fa ancora più teso in questo episodio.

Le parole della Regina dei Draghi si fanno ancora più fredde e ancora una volta non esita a minacciare, seppur implicitamente, la famiglia Stark, se Snow dovesse svelare la sua vera identità, mettendo così a rischio la sua autorità.

Sembra sempre più difficoltoso un regno sotto il controllo di Daenerys e, nonostante molti desiderino un regno comandato da Daenerys e Jon, rispettivamente regina e re, in molti iniziano a guardare di cattivo occhio la Targaryen.

L'attacco a sorpresa

Nonostante i consigli di Sansa, Daenerys opta per procedere subito con l'offensiva.
Buona parte delle truppe sopravvissute al recente scontro raggiunge dunque Approdo del Re via mare, ma c'è qualcuno che tra le onde è più esperto...

Non appena avvicinatisi alla capitale, le navi e i draghi di Daenerys vengono attaccati dalla terribile furia della flotta di Euron, e Daenerys è costretta a dire addio sia alle sue navi, sia al suo secondo drago, Rhaegal.
Come se non bastasse, Missandei viene presa in ostaggio dalle armate di Cersei.

Le truppe sono quindi costrette a una dolorosa ritirata in direzione di Grande Inverno.
La Regina dei Draghi non vuole però darsi per vinta, non può farlo; e con grande sconcerto di molti, prende la decisione di distruggere Cersei ad ogni costo, anche se ciò dovesse significare lo sterminio di migliaia di innocenti.

Game of Thrones: la Recensione dell\'Episodio 8x04, "The Last of the Starks"

Il dichiarato tradimento

Lord Varys lo ha detto chiaro e tondo in questo episodio: intende fermare Daenerys. E difficilmente le promesse dell'eunuco sono andate a vuoto nell'arco delle precedenti sette stagioni.

Questo personaggio è stato decisamente trascurato negli scorsi episodi, ma in questa puntata il suo ruolo sembra essere più centrale che mai.

Il Lord teme per le migliaia di vite che Daenerys vuole sacrificare, e nonostante le suppliche di Tyrion, sembra deciso a togliere di mezzo la Regina dei Draghi, se questa non dovesse desistere dal suo piano.

Cosa possiamo aspettarci al riguardo nei prossimi episodi? Tyrion, che è l'unico ad essere a conoscenza del piano di Varys, sarà del tutto fedele alla sua regina, o farà ciò che è necessario per il bene di Westeros e per la pace dei Sette Regni?

L'evoluzione di Jaime

Jaime Lannister è stato senz'altro uno dei personaggi che si è evoluto di più di tutta la saga, finendo per redimersi quasi del tutto alla fine della scorsa stagione.
Ma in questo episodio, lo vediamo fuggire con il suo cavallo, in direzione di Cersei, con gran disperazione di Brienne, dopo aver appreso dei piani di Daenerys.

Assisteremo ad un colpo di scena, oppure anche questa volta varrà il detto "il lupo perde il pelo ma non il vizio" (o in questo caso dovremmo dire il leone)?

Una cosa è certa, molti dei fan sarebbero certamente in disappunto se venisse cancellato con un colpo di spugna, l'incredibile, difficoltoso e doloroso cambiamento fatto da Jaime nell'arco della serie. E in tutta sincerità dispiacerebbe molto anche a noi, soprattutto dopo che il suo rapporto con Brienne si è evoluto a tal punto.

Game of Thrones: la Recensione dell\'Episodio 8x04, "The Last of the Starks"

La morte di Missandei

L'uccisione della fedele alleata della Regina dei Draghi è solo uno dei motivi della pazzia che sembra scatenarsi in Daenerys.

I modi di fare della regina paiono divenire sempre più simili a quelli del folle padre. Ma come darle torto? Alla fin fine le sono stati tolti uno dopo l'altro gli affetti a lei più cari.

Come se non bastasse, il potere di Daenerys sembra vacillare di fronte all'incredibile stima che hanno gli abitanti del nord nei confronti di Jon Snow, che avrebbe tutte le carte in regola per pretendere il trono.

Sembrerebbe il mix perfetto per un nuovo sovrano pazzo, che metterebbe a repentaglio tutto ciò che è stato costruito con tanta fatica.

Chi va al sud?

In molti intraprendono il loro viaggio in solitaria verso Approdo del Re. Il Mastino e Arya, che hanno un motivo più che valido per cavalcare verso l'obiettivo.
Ma ben presto si dirige verso sud anche Jaime, e ricordiamo che, come prevedibile, anche Bron si sta dirigendo in quella direzione, dopo aver contrattato per Grande Giardino, in cambio della vita dei fratelli Lannister.

Ci sono dunque 3 killer che cavalcano in direzione di Cersei. Potremmo dire quattro, per chi crede che quello di Jaime, sia solo un inganno nei confronti degli spettatori.

Una cosa è certa: assisteremo sicuramente ad uno scontro con la Montagna, ormai sulla lista nera di troppi personaggi.

Game of Thrones: la Recensione dell\'Episodio 8x04, "The Last of the Starks"

Conclusioni

Molte sono le domande sorte a seguito di questo episodio. Su Twitter si susseguono una dopo l'altra, più rumorose che mai le teorie sul prossimo episodio.

Una domanda però riecheggia più di altre: se la persona dagli occhi verdi che Arya deve uccidere non fosse Cersei?
Sembra quantomeno banale che sia la giovane Stark ad uccidere la Regina dei Sette Regni; e se abbiamo imparato una cosa guardando Il Trono di Spade, è che agli sceneggiatori le cose banali e scontate non piacciono affatto.

Come previsto, non si è parlato più di tanto dell'armata dei morti appena sconfitta. Il Re della Notte sembra già esser passato in sordina, ma Bran continua ad attirare la nostra attenzione: quel ragazzo non ce la racconta giusta.
Possiamo aspettarci un plot twist dal Corvo a Tre Occhi?

Che riguardi Bran o meno, siamo dell'idea che qualche evoluzione inaspettata debba esserci. Se non altro per dare significato alla storia di molti personaggi che sembrano esser stati appiattiti nel corso di questa stagione.
Gli unici che sembrano tener fede al loro percorso evolutivo sono Arya e Sansa.
Se le trame degli altri personaggi, soprattutto Jon e Daenerys venissero banalizzate in questo modo, sarebbe sicuramente deludente...

Teaser Trailer dell'episodio 8x05, il penultimo

Nell'attesa di conoscere cosa accadrà nel prossimo episodio, che gli attori dichiarano essere incredibile, ci gustiamo il relativo teaser trailer proposto da HBO:

Fateci sapere le vostre opinioni riguardo questo episodio e le teorie emerse, commentando sulla nostra pagina Facebook, e non dimenticate l'appuntamento di questo giovedì, con il nostro editoriale riguardante le anticipazioni, le teorie e le questioni aperte sull'episodio 8x05.

A presto, con nuovi aggiornamenti su Game of Thrones.

Se questo articolo ti è piaciuto, continua a seguirci sulla nostra pagina Facebook:  

Ti consigliamo anche...

X

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'informativa sui cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa sui cookie.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.