Vikings: Valhalla - Tutti gli ultimi Aggiornamenti sull'atteso Spin-off

Vikings: Valhalla - Tutti gli ultimi Aggiornamenti sull'atteso Spin-off

Scritto da:  - 

Con gli episodi conclusivi della sesta e ultima stagione di Vikings proiettati in onda alla fine dell'anno, gli appassionati della serie tv hanno avuto il tempo di rincuorarsi: poco prima della sesta stagione, presentata per la prima volta su History Channel a novembre 2019, Netflix aveva annunciato di aver ordinato una serie sequel, intitolata Vikings: Valhalla.

Sapere che è in arrivo uno spin-off rende decisamente più facile dire addio alla famiglia Lothbrok, anche se Vikings: Valhalla sarà molto diverso dallo show di punta. A differenza di molti spin-off, che seguono i personaggi della serie originale in una nuova fase della loro vita, Valhalla seguirà la vita di nuovi personaggi dell'universo norreno.

Le location delle riprese di Valhalla dipenderanno naturalmente dalla trama dello show, ma gli Ashford Studios sono stati confermati come base di produzione per i ventiquattro episodi che formeranno la stagione d'esordio dello spin-off. Introdurre ben ventiquattro episodi in questa fase è un vero atto di fede da parte della piattaforma Netflix, in particolare, considerando che la prima stagione di Vikings avuto solo nove episodi e le due stagioni successive erano entrambe composte da dieci. Le ultime tre stagioni sono state accelerate fino a contenere ciascuna venti episodi suddivisi equamente in due segmenti.

Le stagioni più recenti di Vikings consistevano in venti episodi trasmessi in due metà di dieci episodi. C'è la possibilità che Netflix divida la programmazione offrendo una stagione spezzata in due metà di dodici episodi (come è già stato fatto per altri programmi).

Michael Hirst (I Tudors), creatore della serie Vikings, ha collaborato con Zenescope Entertainment, editore di fumetti e graphic novel per produrre un fumetto di Vikings nel 2013, che ha portato i personaggi iconici Rollo, Ragnar e Lagertha dallo schermo alla pagina. Catalyst Game Labs ha ideato un gioco da tavolo ispirato ai vichinghi, come omaggio agli elementi di aggregazione e combattimento della serie.

Tutti queste riproduzioni su altri media hanno prosperato perché hanno effettivamente utilizzato personaggi principali dei vichinghi che sono diventati noti. Vikings: Valhalla non sarà in grado di appoggiarsi a volti noti dato che è ambientato cento anni dopo la serie principale, anche se non è impossibile che i vecchi favoriti possano entrare nei flashback.

Tuttavia, Valhalla presenterà nomi famosi della storia del mondo vichingo. La serie seguirà le avventure del famoso vichingo Leif Erikson, il primo europeo a recarsi in Nord America (esclusa la Groenlandia), Freydis, la sorella di Leif che era una guerriera impavida e ambiziosa, Harald Harada, re di Norvegia che tentò senza successo di rivendicare i troni danesi e inglesi e Guglielmo I d’Inghilterra, duca di Normandia.

Dati i tempi e alcuni dei personaggi coinvolti, è probabile che Valhalla descriverà in dettaglio la fine dell'era di Vikings, in effetti, lo show, prende il nome dalla sala mistica che i guerrieri vichinghi credevano fosse il luogo della vita dopo la morte.

Lo show sarà scritto e prodotto da Jeb Stuart (Die Hard). Hirst sarà coinvolto con Valhalla, ma non scriverà interamente gli episodi. Michael Hirst, tempo fa, aveva dichiarato che Valhalla avrebbe avuto gli stessi valori e le virtù' che la serie originale aveva:

"La cultura vichinga è colma di poesia, sono spirituali e hanno personaggi femminili grandi quanto personaggi maschili".

In attesa di nuove news, vi proponiamo la lettura della recensione dei primi episodi della sesta stagione di Vikings, ricordandovi che le stagioni sono presenti su Netflix, Amazon e Hulu.

Fonte: The Wrap

Se questo articolo ti è piaciuto, continua a seguirci sulle nostre pagine social:
 
X

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'informativa sui cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa sui cookie.

Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.