The Last Dance: svelato un Segreto di Michael Jordan durante Space Jam

The Last Dance: svelato un Segreto di Michael Jordan durante Space Jam

Scritto da:  - 

Attenzione: questo articolo contiene spoiler

L'ex stella degli Indiana Pacers Reggie Miller ha dichiarato nell'ottavo episodio di The Last Dance, docu-serie sui Chicago Bulls ormai sulla bocca di tutti, che Michael Jordan "sembrava un vampiro" durante le riprese del film cult del 1996 "Space Jam" con protagonisti lo stesso Jordan e i Looney Toons.

Poiché le riprese del film richiedevano 12 ore di lavoro giornaliere (dalle 7 del mattino alle 19), Jordan arrivava provato ed affaticato agli allenamenti con la squadra, ma non rinunciava mai a partitelle competitive con i suoi colleghi NBA al Jordan Dome (un campo da pallacanestro costruito sul set), come ha affermato lo stesso Miller:
"Non c'erano arbitri, quindi eri tu a chiamare i falli subiti. Era tutto più duro e crudo. Non so come abbia fatto. Non so come avesse l'energia per filmare tutto il giorno e poi giocare con noi altre tre ore. Voglio dire, tiravamo fino alle 9 o 10 di sera e lui doveva ancora fare sollevamento pesi, e la sua sveglia suonava circa alle 6 o 7 del mattino".

Questa sua inesorabile energia stupiva tutti, ma proprio tutti, compreso un ex grande campione come Reggie Miller, ma tutto questo deve solo darci conferma, se mai ce ne fosse ancora bisogno, di quanto fosse unico e fenomenale il grande Michael.

Per chi non avesse ancora provato questa serie tv o volesse leggere una seconda opinione, riproponiamo la nostra recensione di The Last Dance.

Fonte: Comic Book

Se questo articolo ti è piaciuto, continua a seguirci sulle nostre pagine social:
 
X

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'informativa sui cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa sui cookie.

Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.