The Flight Attendant: Kaley Cuoco racconta le Difficoltà avute con la Realizzazione di una Scena Intima

The Flight Attendant: Kaley Cuoco racconta le Difficoltà avute con la Realizzazione di una Scena Intima

Scritto da:  - Data di pubblicazione: 

Dopo la conclusione della longeva serie TV The Big Bang Theory, la star dello show CBS Kaley Cuoco ha ottenuto il ruolo di Cassie Bowden in The Flight Attendant di HBO Max, lavoro che ha portato nuove esperienze per l'attrice. Tra questi c'era la sua prima scena di sesso, evento per lei imbarazzante e che la fece sentire a disagio.

Cuoco ha rivelato le sfide che ha affrontato per realizzare questa particolare scena, osservando che anche il suo co-protagonista Michiel Huisman le ha detto che stava rendendo le cose più strane di quanto non fosse necessario:
"Non avevo mai fatto nessun tipo di scena di sesso, e ne avevo una in The Flight Attendant con Michiel", ha raccontato Cuoco. "Aveva lavorato in Game of Thrones, quindi aveva fatto molte scene così, e io invece non ne avevo idea di come si facesse. Quando hanno dato il cut, ho detto: 'Non sto toccando niente! Non sto guardando niente!'. Non sapevo cosa fare. E Michiel mi ha detto: 'Ti stai comportando in modo così strano, stai rendendo tutto più strano di quanto dovrebbe essere'. Ma ero totalmente a disagio".

Cuoco ha anche spiegato che era nervosa per il suo ruolo in The Flight Attendant, perché stava facendo qualcosa di diverso da quello che aveva fatto per anni come Penny:
"Per me, venendo da una sitcom durata 12 anni, si trattava di provare a fare qualcosa di diverso, ma non così diverso da far pensare alle persone, 'Perché lo fa?'. Era un po' una linea sottile. Volevo flettere muscoli diversi, ma mi viene chiesto spesso: 'Stai cercando di allontanarti da Penny?', ma non è così. Avrei interpretato Penny per 20 anni. Ma ero nervosa, mi chiedevo se sarò accettata, anche dal business. O se le persone penseranno: 'Perché questa sitcom sta cercando di fare questo spettacolo semi-serio?'. E poi mi dicevo: 'Dov'è il pubblico? Perché nessuno ride? Ho bisogno che le persone applaudano per me 24 ore su 24, 7 giorni su 7'.".

Fonte: Comic Book

X

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'informativa sui cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa sui cookie.

Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.