The Boys 3: quali Cambiamenti sono stati fatti al Personaggio di Little Nina?

The Boys 3: quali Cambiamenti sono stati fatti al Personaggio di Little Nina?

Scritto da:  - Data di pubblicazione: 

Attenzione: questo articolo contiene spoiler

La terza stagione di The Boys ha portato sul piccolo schermo un altro personaggio dei fumetti: Little Nina. Ma quali cambiamenti sono stati apportati al personaggio?

Sfuggendo per un pelo alla penetrazione di Termite e alla disintegrazione da parte della Contessa Cremisi, Frenchie affronta un altro pericolo nel corso dei primi episodi della nuova stagione. I suoi problemi si aggravano quando Cherie, introdotta nella prima stagione, chiede aiuto dopo aver sconvolto una famigerata gangster russa dal nome Little Nina. Sebbene il personaggio di Tomer Capone faccia del suo meglio per aiutarla e per tenersi lontano dai guai, Little Nina riesce a rintracciarlo.

Interpretata da Katia Winter, Little Nina interroga Frenchie e gli dice che ucciderà Cherie personalmente. Turbato, porta questa notizia a Butcher, che guarda caso sta cercando una strada verso la Russia per i suoi scopi legati a Soldatino. Considerando l'arrivo di questo personaggio come un atto fortuito di provvidenza universale, Butcher suggerisce di fare una piccola visita a Little Nina.

Little Nina proviene dalla serie a fumetti originale di Garth Ennis e Darick Robertson ma, come spesso accade con l'adattamento di Prime Video, molte cose cambiano nella trasposizione.
Ecco come la Little Nina di Katia Winter si confronta con la sua controparte a fumetti.

Il ruolo e il background di Little Nina

Il soprannome di Little Nina è piuttosto letterale, e deriva infatti dalla sua statura. Un'altra sua caratteristica è la sua predilezione per i vibratori, poiché evita di legarsi alle persone che potrebbe dover uccidere in seguito. Sebbene sia prima di tutto una mafiosa russa, Nina stringe un accordo con la Vought, ricevendo un carico di Composto V (non esattamente del tipo stabile) e trasformando 150 criminali in un super esercito pronto a devastare il mondo. Avendo già portato la malavita russa sotto il suo dominio, l'obiettivo finale di Nina è organizzare un colpo di stato e prendere il controllo dell'intero Paese e, mentre la Vought afferma di sostenere questo sforzo, la compagnia - prevedibilmente - la tradisce perché interessata solo a reclutare i Super che potrebbero servirle. Mentre Little Nina aveva pianificato di far scatenare i suoi Super e poi di abbatterli tutti usando un detonatore, la Vought l'ha lasciata senza un componente cruciale: un detonatore funzionante.

Butcher e i Boys vengono a sapere del piano della Vought e di Little Nina, quindi visitano la Russia per indagare, unendosi al vecchio amico Love Sausage. Su richiesta del suo sponsor aziendale, Nina fa del suo meglio per gestire il problema "cinque uomini e un cane", ma in Madre Russia è il problema a gestire lei: Butcher infila segretamente una bomba nel suo vibratore, uccidendola.

Immagine secondaria dell'articolo

Premi sull'immagine per ingrandirla.

Come la terza stagione di The Boys cambia il personaggio

Nome a parte, la Little Nina di Katia Winter è molto diversa dalla versione a fumetti. Il personaggio della terza stagione di The Boys è russo, è un gangster e il suo nome ha una reputazione tale da intimidire anche Frenchie. Questo è più o meno dove finiscono le somiglianze. Mentre la Nina a fumetti rimane in Russia, il personaggio del live-action opera a New York. E mentre la Nina di The Boys controlla un enorme impero criminale, è ancora solo una normale trafficante di droga mafiosa piuttosto che l'onnipotente istigatrice del colpo di stato dei fumetti. Anche il suo aspetto è totalmente diverso, con il Little del suo nome solamente figurato e il famoso taglio a scodella dei fumetti sostituiti da una pettinatura più socialmente accettabile.

Ma forse il cambiamento più importante che la terza stagione di The Boys apporta a Little Nina risiede nella sua connessione personale con i Boys. Quando Butcher sente il nome di Little Nina nei fumetti ammette di conoscerla solo attraverso la sua reputazione. Il personaggio di Karl Urban, d'altra parte, ha chiaramente un'esperienza personale con Little Nina prima della prima stagione di The Boys; per non parlare di Frenchie, che una volta ha lavorato (e dormito) con lei. Questa connessione personale capovolge completamente la dinamica tra Little Nina e il gruppo di Butcher nel terzo capitolo.

La versione di Prime Video, tuttavia, contiene un easter egg che allude alle radici di Little Nina: quando il personaggio di Katia Winter ricorda i momenti divertenti passati con Frenchie, un collare e uno strap-on, The Boys si riferisce alla sua abitudine all'uso di vibratori di cui sopra, mentre la frase "Abbiamo avuto entrambi cose molto più grandi del governo tra le chiappe" annuisce a una scena specifica dei fumetti, dove due spettatori si meravigliavano delle dimensioni di un sex toy che Little Nina stava usando in un bagno pubblico.
Un altro fun-fact, la parola di sicurezza di Frenchie nella serie, "Vincent Cassel", è un riferimento al suo grido di battaglia nei fumetti.

Fonte: Screen Rant

 
X

Informativa

Noi e terze parti selezionate utilizziamo cookie o tecnologie simili per finalità tecniche e, con il tuo consenso, anche per "interazioni e funzionalità semplici", "miglioramento dell'esperienza", "misurazione" e "targeting e pubblicità" come specificato nella informativa sui cookie. Il rifiuto del consenso può rendere non disponibili le relative funzioni.

Puoi liberamente prestare, rifiutare o revocare il tuo consenso, in qualsiasi momento.
Puoi acconsentire all'utilizzo di tali tecnologie utilizzando il pulsante "Accetta". Chiudendo questa informativa, continui senza accettare.

Scopri di più