Star Trek: Discovery 4 - la Showrunner parla della nuova Stagione, in Uscita su Paramount+

Star Trek: Discovery 4 - la Showrunner parla della nuova Stagione, in Uscita su Paramount+

Scritto da:  - Data di pubblicazione: 

Dopo aver individuato la causa principale del Grande Fuoco, un evento disastroso che ha reso inutile tutto il dilitio nella galassia, l'equipaggio della Discovery può guardare al futuro.

La nuova stagione, che debutterà domani su Paramount+ e non su Netflix, vedrà Burnham e l'equipaggio continuare a ricostruire la Federazione ora che le navi possono viaggiare a velocità di curvatura, e ora i rappresentanti di mondi diversi come Trill e Ni'Var stanno esprimendo interesse nel ricongiungersi alla storica unione tra pianeti.

"Non è certamente un affare fatto alla fine della stagione 3, quindi penso che all'inizio della stagione 4 quel lavoro continuerebbe sicuramente", ha affermato la showrunner Michelle Paradise, notando che "lo scopriremo nel primo episodio quello che i nostri eroi hanno fatto a partire dalla terza stagione".

Secondo un comunicato stampa, il quarto capitolo di Star Trek: Discovery trova il Capitano Burnham e l'equipaggio della U.S.S. Discovery di fronte a una minaccia molto diversa da tutte quelle che abbiano mai incontrato. La Federazione e i mondi che non ne fanno parte dovranno affrontare l'ignoto e lavorare insieme per garantire un futuro pieno di speranza per tutti.

Paradise osserva che lo spettacolo non affronta direttamente la pandemia, ma non potevano nemmeno ignorare il tema, nella loro narrazione:
“Quando abbiamo iniziato a scrivere la stagione, eravamo nel bel mezzo della pandemia, e lo dico riconoscendo che ci siamo ancora. Stiamo prendendo lo spirito di ciò che eravamo, una famiglia, e poi guardiamo il tutto attraverso gli occhi dei nostri personaggi, e vediamo come avrebbero risposto a qualcosa che è più grande di loro. In questo caso, è un'anomalia scientifica. Non sappiamo, a inizio stagione, cosa sia o da dove provenga, quale sia la sua natura. I nostri eroi dovranno capirlo".

Con la pandemia che colpisce tutti su scala globale, gli scrittori sentivano che era qualcosa che avrebbero dovuto certamente trattare, almeno in termini di emozioni, come l'incertezza:
"Questa anomalia non è una pandemia, ma volevamo creare qualcosa che ci permettesse di esplorare, tematicamente, quelle cose che abbiamo affrontato e stiamo ancora affrontando: l'incertezza, le domande. Quindi abbiamo pensato: 'Come rispondiamo a questa cosa? Cosa succede se ciò ha un impatto su di noi individualmente? Cosa succede quando ciò ha un impatto su coloro che amiamo?'. Queste sono le domande che possiamo esplorare nel corso della stagione".

La stagione 4 metterà alla prova anche Burnham, che finalmente salirà sulla sedia del Capitano a tempo pieno. È un enorme passo avanti per il personaggio, che nella prima stagione era un ufficiale poi privata del suo grado, punita per ammutinamento. Per come si sono poi evolute le cose, la sua ascesa alla sedia era inevitabile:
“Nel corso delle ultime tre stagioni l'abbiamo vista crescere e cambiare parecchio. Quando arriviamo alla fine della terza stagione, noi come pubblico sentiamo che non c'è nessuno migliore di lei per sedersi su quella sedia", afferma Paradise. “Si è guadagnata il titolo di Capitano. È pronta".

Detto questo, essere Capitano porterà una serie di nuove sfide. Mentre Burnham assume questo ruolo diverso, la stagione racconterà chi lei sia come capitano e come leader, e come può affrontare diverse responsabilità:
"La stagione 4 è l'unica stagione in cui potremo vederla per la prima volta sulla sedia del Capitano", aggiunge Paradise. "Quindi penso che sarà un viaggio davvero meraviglioso, vederla capire da sola e scoprire chi è lei su quella sedia”.

Proprio a un passo dal debutto della quarta stagione, Star Trek: Discovery non è più disponibile su Netflix.

Fonte: TVLine

X

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'informativa sui cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa sui cookie.

Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.