Ozark 3: il Regista della Serie Netflix svela alcuni Retroscena della recente Stagione

Ozark 3: il Regista della Serie Netflix svela alcuni Retroscena della recente Stagione

Scritto da:  - 

Dopo aver ricevuto la bella notizia riguardo l'inizio produzione della quarta stagione di Ozark, vi segnaliamo i commenti del regista Alik Sakharov, che ha diretto diversi episodi dello show Netflix.

Un direttore della fotografia che sarebbe diventato uno dei registi più rispettati della TV, Alik Sakharov, girando 38 episodi di The Sopranos nel corso della sua carriera, è stato successivamente incaricato di realizzare una miriade di drammi di prestigio, dirigendo serie TV come Boardwalk Empire, The Americans, House of Cards e Game di Thrones.

Vincendo un Emmy nel 2007, il regista americano di origine sovietica ha ottenuto il suo vero successo come regista proprio quest'anno, grazie al suo lavoro nella terza stagione di Ozark. In particolare, ha lavorato sulle quattro puntate conclusive della terza stagione.

Ecco la risposta del regista all’intervista rilasciata a Deadline sulla preparazione necessaria per girare uno degli episodi focus: "Non ne abbiamo parlato nei dettagli ad essere onesti, perché questa scena è stata spostata alla fine delle riprese. Credo sia stata girata durante l'ultimo o il penultimo giorno di lavoro. Ero molto curioso di scoprire cosa avrebbe fatto Tom (Tom Pelphrey, interprete di Ben), più ci lavoravo insieme e più mi accorgevo delle sue ottime capacità attoriali. Quindi, su quella scena il mio pensiero era questo: non voglio parlarne molto perché voglio scoprire tutto il giorno delle riprese. Sono spettacoli, come questo, in cui preparo una quantità significativa di episodi a volte. La cosa buona era che il team che era sul posto è stato fantastico, persone magnifiche, con cui è molto facile lavorare, facendolo in modo diligente e organizzato. Quindi è andata bene".

Il regista continua parlando del processo di preparazione entrando nell'ultima stagione dello show: "Nel mio schema mentale è molto semplice. Devi scomporre la sceneggiatura e visualizzare tutto, e quando dico tutto, intendo davvero prendersi il tempo per capire l'intera curva dell'episodio, e poi scomporla in parti visive. Di solito voglio anche suddividerlo in tono e umore che corrisponda all'umore del copione reale. Quello che faccio è leggere la sceneggiatura per capirne l'impressione. Non penso nemmeno alla tecnica, non penso a niente di tutto ciò, perché viene dopo. Voglio solo vedere come esce dalla pagina. Normalmente questi script sono scritti molto bene e sono molto interessanti da leggere, come piccoli racconti. Quindi, una volta analizzato tutto e adattato all'umore e al tono della sceneggiatura, e trovo un parallelo visivo alle scene, cerco luoghi corrispondenti. Fondamentalmente lo chiamo casting di posizione e una volta che includi il luogo, nasce il personaggio".

Il prodotto finale ha convinto subito tutti i fan, sorpresi proprio della profondità dei personaggi. L'intervista si conclude con la domanda sul suo ritorno nella quarta stagione e la risposta del regista è stata: "è troppo presto per dirlo".

In attesa di nuove news, vi invitiamo a leggere la recensione della terza stagione di Ozark.

Fonte: Deadline

Se questo articolo ti è piaciuto, continua a seguirci sulle nostre pagine social:
 
X

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'informativa sui cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa sui cookie.

Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.