Lucifer 5B: gli Showrunner raccontano alcuni Retroscena degli Episodi appena Rilasciati

Lucifer 5B: gli Showrunner raccontano alcuni Retroscena degli Episodi appena Rilasciati

Scritto da:  - Data di pubblicazione: 

Attenzione: questo articolo contiene spoiler

Gli ultimi otto episodi della stagione 5B di Lucifer, pubblicati su Netflix il 28 maggio, sono stati accolti molto bene dai fan, ma le domande che il finale ha lasciato irrisolte sono molte.

I co-showrunner Ildy Modrovich e Joe Henderson hanno recentemente rilasciato un'intervista, in cui hanno raccontato come il finale della serie è stato improvvisamente cambiato in "finale della stagione 5", perché la morte di Dan è stata così ironica, il ritorno di un personaggio su cui hanno dovuto mentire e molto altro.

  • Prima di tutto, parliamo del rinnovo dell'ultimo minuto di Netflix.

Modrovich: "Sorprendentemente, da dove avevamo interrotto era il punto finale più facile. Quando hanno detto: 'Facciamo un'altra stagione', è stato facile perché la fine dell'atto V di quell'episodio c'era Lucifer che diventava Dio, e ci siamo resi conto che era un grande cliffhanger. Nel finale della serie originale sono successe molte cose nell'atto VI, ovviamente, ma l'abbiamo semplicemente tagliato. E Lucifer che diventa Dio divenne la fine della 5B".

  • Quindi non è stato aggiunto niente per facilitare un collegamento con la stagione 6?

Henderson: "No. Le uniche modifiche che abbiamo apportato erano relative al Covid, perché non avevamo girato la grande battaglia. Abbiamo girato tutto tranne la grande battaglia e la scena in cui Lucifer impersona Michael, prima del Covid. Per quanto riguarda il resto, abbiamo solo guardato l'episodio e ci siamo detti: 'Ehi, questa potrebbe essere un'ottima cosa per chiudere la stagione'. Conclude gran parte della storia da raccontare in questa stagione, che è sempre così importante per noi, ma ti fa dire: 'Torno per sapere cosa succede'.".

  • Uno dei membri del cast ha detto che la sesta stagione è, in un certo senso, una versione allungata del fine serie che avevi pianificato.

Henderson: "Direi che è vero, ma fino a un certo punto. Quando abbiamo iniziato a scavare nella stagione 6 abbiamo scoperto una nuova storia che non avremmo raccontato prima. Non voglio che la gente pensi che la sesta stagione sia quasi come un atto VI allungato, perché non lo è. È la sua stagione. Ha il suo motore. C'è una storia che non sapevamo di dover raccontare finché non siamo arrivati al punto in cui siamo arrivati, e una volta arrivati lì e guardandoci intorno, ci siamo resi conto che c'era un intero motore per un'intera stagione degna di narrazione di cui siamo entusiasti. Ma è davvero una stagione in cui diremo addio allo spettacolo che amiamo".

Modorvich: "In effetti, la storia principale della sesta stagione non faceva affatto parte della quinta".

  • C'è un personaggio introdotto nella sesta stagione che altrimenti avresti dovuto lasciare fuori? Qualcuno a cui pensavate nelle passate stagioni?

Henderson: "Oh, questa è una buona domanda...C'è un nuovo personaggio nella sesta stagione che non avrebbe fatto parte della quinta. Un personaggio completamente nuovo".

Modrovich: "Sapevamo di non poter fare un'altra stagione senza Detective Stronzo, quindi sì, abbiamo trovato una storia per lui che adoriamo, ed è uno di quegli esempi in cui a volte trovi qualcosa di molto più divertente e soddisfacente. Nel cercare di uscirne, trovi qualcosa che non avresti mai fatto o a cui non avresti mai pensato prima".

Lucifer 5B: gli Showrunner raccontano alcuni Retroscena degli Episodi appena Rilasciati
  • Altrimenti sarebbe stata la grande morte da fine serie che avrebbe galvanizzato tutti per il finale?

Henderson: "Kevin all'inizio della quinta stagione, pensando che fosse la fine, ha chiesto di morire. Ci stava letteralmente dicendo: 'Voglio che Dan muoia. Voglio mettere in scena la sua morte'. E all'inizio dicevamo: 'No. Abbiamo un piano diverso per Dan', ma quando abbiamo iniziato a entrare nella storia, ci siamo resi conto: 'In realtà, questo combacia con dove vogliamo arrivare'. È divertente, perché Kevin non solo diceva: 'Oh, Dio. Sono morto adesso!' ma è stata una sua fine, perché ci ha ispirato a realizzarla. Ma come ha detto Ildy, la sesta stagione ci ha ispirato a fare, molto probabilmente, una delle nostre trame preferite".

  • A proposito di Dan, ci sono state alcune cose davvero interessanti in questa stagione, come la domanda: "Chi finisce all'inferno?" Cioè, ci avete persino fatti preoccupare che Chloe potesse finire lì.

Henderson: "Volevamo esplorare un paio di cose per Lucifer, e una era l'idea del parallelo tra lui e Dan. L'idea che la nostra stessa colpa ci tortura, ma anche l'idea che forse il sistema non è quello che dovrebbe essere. Soprattutto mentre concepiamo l'idea che Lucifer diventi suo padre e debba affrontarlo, è questo il modo in cui dovrebbe funzionare il sistema? Perché se Dan Espinoza non va in paradiso, dopo tutto quello che ha passato e tutte le cose meravigliose nel suo cuore, allora forse c'è qualcosa di ancora più grande che non va".

  • Ma Dan è stato un po' cattivo nella prima stagione. Mi sembrava che l'inferno non fosse del tutto fuori questione.

Modrovich: "Sì, era il nostro poliziotto corrotto. Indipendentemente dal fatto che avesse fatto qualcosa che meritasse di andare all'Inferno, sentiva di meritare di essere lì".

Henderson: "Una parte importante di 'Daniel Espinoza Nudo e Crudo' (stagione 5, episodio 12) riguarda Dan che affronta il suo senso di colpa, e quell'episodio esiste per un motivo ben preciso. Dan presuppone che andrà all'Inferno da quando ha scoperto che l'Inferno è in realtà reale, e dopo l'episodio, in realtà, ha fatto pace con se stesso. È stato molto importante per noi arrivare a quel punto, in modo che sembri che dovrebbe andare in Paradiso perché era corrotto ma ha fatto un incredibile viaggio, e il nostro spettacolo riguarda la redenzione. Se il Diavolo può essere redento, possiamo esserlo tutti. Ma Dan è ancora all'Inferno, quindi cosa sta succedendo?".

Modrovich: "Voglio dire, Dan è andato a letto con la moglie di Dio! Se questo non manda all'inferno, non so cosa possa farlo [Ride]".

  • Quello è stato uno dei momenti più belli della stagione, quella realizzazione. Lo vedi appassire...

Henderson: "E quando esplode?".

Modrovich: "Quando Dio fa esplodere la sua testa! Oh, il migliore".

  • Dennis Haysbert è stato molto divertente come Dio. Come lo sapevate?

Handerson: "Major League!"

Modrovich: "Hai visto Major League?? Sapevamo anche che sarebbe stata una situazione comica. Non si trattava di battute, anche se avrebbe potuto farle. Era semplicemente un uomo gentile e affettuoso che si ritrova improvvisamente nel mondo di Lucifer, indossando calzini e sandali mentre guarda suo figlio fare il suo lavoro e cose del genere. Abbiamo pensato che sarebbe stato esilarante, e lo è stato".

  • È bello che abbiate riportato Tricia Helfer.

Henderson: "Gran parte della storia di Dio è la sua relazione con Lucifer, ma è anche la sua relazione con la mamma - e tra l'altro ho mentito in più interviste dicendo che non sarebbe tornata, perché volevo fosse una sorpresa. Ma una parte importante della storia di mamma era la sua frustrazione con Dio, e ci è sembrato importante parlare del fatto che aveva ragione a essere frustrata. Era l'eroe della sua storia nella seconda stagione, e Dio si è reso conto che forse aveva bisogno di passare un po' di tempo nel suo mondo, dopo che lei aveva passato così tanto tempo nel suo. Permettere a sua moglie di mostrargli le cose che ha bisogno di imparare è stato davvero un bel risultato, ma è stata anche una crescita per Dio, in questa stagione. È stato molto importante per noi, e anche Tricia Helfer... è stata fantastica".

Lucifer 5B: gli Showrunner raccontano alcuni Retroscena degli Episodi appena Rilasciati
  • La coppia in cui uno dei coniugi lavora troppo duramente e crea una distanza. Succede anche al più celestiale di noi, immagino.

Henderson: "Questo è il punto. Ad esempio, il nostro spettacolo parla di dei, diavoli e angeli, ma riguarda le persone. Riguarda l'adempimento del desiderio di vedere tuo padre e tua madre che tornano insieme, ma anche la nota negativa 'non sarai più in grado di vederli'. Sono felici, quindi sei felice, ma sei triste perché stanno andando da qualche parte insieme e non li rivedrai più".

  • Quali sono i vostri momenti preferiti dell'episodio musical?

Modrovich: "Oh mio Dio. Voglio dire, il mio preferito in tutto il musical è il numero finale. La canzone dei Les Miz, I Dreamed a Dream, cantata da Dio e Lucifer. Sembra molto intimo ma epico allo stesso tempo. E il modo in cui Tom Camarda, il nostro direttore della fotografia, e Sherwin Shilati, il nostro regista, l'hanno girato...ha fatto piangere l'intera troupe. Eravamo tutti ai monitor a guardare e a piangere, perché era così emozionante. Questo è uno dei miei momenti preferiti".

Henderson: "Farò riferimento all'unico in cui ho avuto una mano, che è Hammer Time, che tecnicamente non è un episodio musical, ma…È stato divertente tornare a quell'episodio della stagione 4 ancora una volta. Inoltre, era passato così tanto tempo, perché l'abbiamo girato dopo la pandemia. Guardando il cast farlo sembrava che avessimo il permesso di ridere di nuovo. Tutti erano così spaventati, eravamo in pieno Covid, stavamo cercando di capire cosa fare, e poi ci ha ricordato qual è il nostro spettacolo, che è grandioso e folle ma anche un po' sciocco e divertente. È certamente quello di cui avevo bisogno nel mezzo di una pandemia".

Modrovich: "Devo aggiungerne un'altra. Durante Another One Bites the Dust, c'è questo momento in cui Lauren German improvvisa, e fa quella che ci piace chiamare 'la mossa da spogliarellista pigra', e balla su Lucifer. Oh mio Dio, stavamo ridendo così tanto".

Henderson: "A proposito, l'episodio musical sarà l'episodio che riguarderò di più. Amo ogni singola sequenza. È una tale gioia".

  • In attesa della prossima stagione…Dovremmo ancora capire appieno cosa è successo in quelle ultime sequenze, in cui Lucifer è precipitato in Paradiso, ha consegnato il suo anello a Chloe in modo che potesse tornare sulla Terra, ma poi in qualche modo è anche tornato. Lucifer è diventato ufficialmente Dio?

Henderson: "Ne parleremo nella sesta stagione, ma possiamo dirvi che il suo ritorno non riguarda l'ottenere i poteri di Dio. Si tratta più di autorealizzazione, che è il tema del nostro spettacolo. Lucifer è stato bandito dal Paradiso, quindi se mai fosse salito lassù avrebbe preso fuoco, ma come dice gran parte del nostro spettacolo, gli angeli si autorealizzano. Spesso siamo il nostro peggior nemico, quindi Lucifer era in fiamme perché Dio lo ha bandito? O perché Lucifer non si sentiva degno? Quindi, finalmente dicendo a Chloe che l'amava, sentendosi finalmente degno...".

Modrovich: "Fare l'ultimo sacrificio di mettere qualcuno prima di se stesso, totalmente, era qualcosa che Lucifer non aveva mai fatto prima in vita sua".

  • Infine, qual è l'essenza generale della sesta stagione? Si tratterà di Lucifer che è Dio e di eventuali compromessi coinvolti? Chloe sarà ancora la sua consulente?

Modrovich: "Possiamo dire questo: cosa succede quando il cane raggiunge la macchina che sta inseguendo? Ad esempio, cosa succede quando Lucifer si impossessa di qualcosa che forse pensava di volere? È sempre il suo peggior nemico, quindi non sarà una strada facile. Mettiamola così".

Fonte: TVLine

X

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'informativa sui cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa sui cookie.

Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.