L'Amica Geniale: inizia stasera la serie evento Rai. Perchè vederla

L'Amica Geniale: inizia stasera la serie evento Rai. Perchè vederla

Scritto da:  - 

Al via stasera in prima serata su Rai 1 l'attesissima serie tratta dalla quadrilogia di best seller omonima, L'amica Geniale, scritta da Elena Ferrante, pseudonimo della famosissima autrice di romanzi e casi letterari, ancora avvolta nel mistero e nell'anonimato.

Si sa: quando si fanno le trasposizioni cinematografiche e/o televisive dei romanzi e delle opere letterarie noti ed amati, il rischio è sempre dietro l'angolo: riuscirà ad essere fedele alla storia? E, nel caso se ne discostasse, riuscirà comunque a mantenere lo spirito che la storia e l'autore voleva trasmettere? Anche se la struttura narrativa è stata mantenuta, il pericolo c'è comunque e, come accade in situazioni simili, è probabile che la serie tv piaccia molto più a chi non ha letto i romanzi. Ma questo lo scopriremo in seguito. 

Se non possiamo ancora valutare l'adesione alla storia originale, ciò che ci sentiamo sin da ora e senza indugi ad affermare è che si tratta sicuramente un prodotto di alto livello.

La produzione internazionale (HBO, TimVision, e RaiFiction) è sicuramente un indicatore che ci agevola l'affermazione fatta poc'anzi.
Inoltre, tendo a considerare una garanzia di valore la regia di Saverio Costanzo, che ha firmato, tra gli altri, il film tratto da "La solitudine dei numeri primi". Poi, da ciò che ho potuto apprezzare dai primi fotogrammi che si vedono in tv e su internet, l'ambientazione sembra essere molto curata e dettagliata: una Napoli dai "mille colori", autentica e complicata.

Approvo in tutto e per tutto la scelta di un cast esordiente: le due giovani protagoniste (Elisa del Genio e Ludovica Nasti) a detta degli esperti, si sono mostrate totalmente all'altezza della storia e dei ruoli complessi e difficili che rivestono.
Infine, il motivo essenziale per cui vedere questa serie: la storia raccontata.

Altro non è che una storia di formazione, dura, cruda e reale. La storia di un'amicizia profonda che resiste al tempo, al dolore ed agli alti e bassi della vita. La storia di due bambine che, grazie a quell'amicizia, crescono e sopravvivono a soprusi e ipocrisia, lutti e cattiveria. Sessantanni anni di storia, di crescita e di amicizia in quattro romanzi (e, pare, in quattro stagioni).

E' la storia di Elena (Lenù), ormai sessantenne, che decide di raccontare l'amicizia nata negli anni '50 tra i banchi di scuola di un rione di Napoli, tra lei e Lila, che sembra essere sparita nel nulla.

Ma è anche un pezzetto di storia dell'Italia, la storia della evoluzione del ruolo della donna nella società in sessant'anni, e, in definitiva,  la storia bella e importante del valore dell'insegnamento e del riscatto attraverso l'istruzione, la cultura e la conoscenza.  

Sperando di non vedere le nostre alte aspettative deluse, l'appuntamento è a stasera alle 21.15 su Rai 1, oppure in streaming su RaiPlay o TimVision.
Buona visione!

Se questo articolo ti è piaciuto, continua a seguirci sulle nostre pagine social:
 
X

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'informativa sui cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa sui cookie.

Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.