Giancarlo Esposito propone una Serie TV Spin-off sull'Ascesa di Gus Fring

Giancarlo Esposito propone una Serie TV Spin-off sull'Ascesa di Gus Fring

Scritto da:  - 

La star di Breaking Bad e Better Call Saul Giancarlo Esposito, ha di recente rivelato la sua idea per un prequel chiamato The Rise of Gus Fring, basato sull'oscuro passato del boss della droga. Esposito ha interpretato il signore del crimine che compra e vende la metanfetamina cucinata da Walter White (Bryan Cranston) nella serie TV madre, e ha poi ripreso il ruolo nella serie prequel Better Call Saul. 

Mentre lo spin-off si avvicina alla sua sesta e ultima stagione, dove il rivale Lalo Salamanca (Tony Dalton) prende di mira l'impero della droga di Fring, Esposito immagina un prequel che mette in luce la storia segreta del suo personaggio, accennata solo in Breaking Bad:
"Ho una trama ben precisa in testa. Sento che Gus era un militare, e che una volta fuori dall'esercito, ha acquisito la capacità di osservare. Per essere un leader devi prima passare dai piani bassi. Nella mia testa, era in una posizione alta in un governo militare. Avrebbe potuto rimanere lì e guidare il Paese. Ne aveva l'opportunità, ma ha scelto un percorso diverso per essere l'uomo che voleva essere, col potere che voleva avere, indipendentemente da tutto. Questo è ciò che ha scelto".

In Breaking Bad, si apprende che Fring è un cittadino cileno emigrato dal Cile al Messico e poi dal Messico agli Stati Uniti. L'agente della DEA Hank Schrader (Dean Norris) non è in grado di scoprire alcuna informazione su Fring più vecchia del 1986, e l'arcinemico Hector Salamanca (Mark Margolis) insinua che Fring fosse un generale nell'esercito di Augusto Pinochet quando lo chiama "Generale".

Fring e Don Hector diventano nemici quando, nell'episodio della quarta stagione Hermanos, un flashback ambientato alla fine degli anni '80 rivela che Hector uccide Max Arciniega (James Martinez) durante un tentativo di affare andato male. Fring e Arciniega erano amici intimi e soci in affari e potrebbero aver avuto una relazione romantica.

Esposito riferisce che gli è stato detto che "avrà molto da fare" nella sesta stagione di Better Call Saul, le cui riprese potrebbero iniziare a marzo dopo un ritardo di mesi causato dalla pandemia. Dopo l'uscita del film spin-off El Camino: A Breaking Bad Movie, incentrato su Jesse Pinkman (Aaron Paul) e ambientato dopo il finale della serie madre, Gilligan ha affermato che non aveva intenzione di continuare l'universo di Breaking Bad dopo aver terminato Better Call Saul:
"Al momento non ho intenzione di fare nient'altro con l'universo di Breaking Bad se non per aiutare Peter Gould e gli sceneggiatori a finire Better Call Saul. Detto questo, mi sono sorpreso in passato, chiaramente, ma sto iniziando a pensare - ho usato molto questa espressione [quando Breaking Bad finì] nel 2013 - di non voler restare troppo a lungo".

Fonte: Comic Book

Se questo articolo ti è piaciuto, continua a seguirci sulle nostre pagine social:
 
X

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'informativa sui cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa sui cookie.

Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.