Better Call Saul: lo Showrunner svela dei Retroscena sulla Serie TV su Saul Goodman

Better Call Saul: lo Showrunner svela dei Retroscena sulla Serie TV su Saul Goodman

Scritto da:  - 

Better Call Saul ha recentemente concluso la sua quinta, penultima e fenomenale stagione, raggiungendo la qualità della serie madre Breaking Bad.
Il creatore dello show Peter Gould ha rivelato quanto la strada per arrivare fino a questo punto sia stata lunga e tortuosa.

Recentemente Gould ha raccontato la sua esperienza di lavoro per Breaking Bad e ha spiegato quanta pressione ci sia stata per la realizzazione della conclusione dello show. Gould ha sottolineato che, proprio come con Breaking Bad, il processo di storytelling per Better Call Saul consiste nel tracciare piani generali restando comunque aperti alle deviazioni, nel caso in cui si dovessero presentare. 

Nella fattispecie, Jimmy McGill (Bob Odenkirk) doveva originariamente "trasformarsi" in Saul Goodman entro la fine della prima o seconda stagione, ma in pratica gli scrittori si sono dedicati al lato di Jimmy per quattro intere stagioni prima che il lato Saul Goodman facesse capolino.

Gould ha descritto la sua esperienza lavorativa per Breaking Bad come “l'esperienza più creativa della mia vita” e ha rivelato come lui e Vince Gilligan abbiano concepito l'idea di una serie prequel legata a Saul Goodman mentre stavano per concludersi le riprese dell'iconica serie AMC. Lo showrunner ha raccontato come siano state apportate delle modifiche alla trama in corso d'opera e ha rivelato com'era la versione iniziale di Chuck McGill (Michael McKean) prima che McKean assumesse il ruolo portando nuove sfumature alla relazione tra i due fratelli.

Gould ha anche parlato in dettaglio della quinta stagione di Better Call Saul, facendo riferimento ai momenti in cui Kim Wexler ha fatto quel fatidico gesto delle "pistole con le dita", la decisione di portare Lalo in prima linea come antagonista primario, e di come è stato riportare Giancarlo Esposito nei panni di Gus Fring. 

Infine, Gould ha fornito un aggiornamento sulla sesta e ultima stagione di Better Call Saul, rivelando se Walt (Bryan Cranston) e Jesse (Aaron Paul) appariranno, e perché la stagione finale è composta da 13 episodi.

Di seguito, l'intervista integrale:

Fonte: Collider

Se questo articolo ti è piaciuto, continua a seguirci sulle nostre pagine social:
 
X

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'informativa sui cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa sui cookie.

Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.