American Gods 3: Ricky Whittle parla del Finale e del Futuro della Serie TV

American Gods 3: Ricky Whittle parla del Finale e del Futuro della Serie TV

Scritto da:  - 

Attenzione: questo articolo contiene spoiler

Shadow ha trascorso la maggior parte del finale di domenica appeso a un albero mistico, sottoponendosi a una veglia per il padre recentemente scomparso, Mr. Wednesday (alias il Dio nordico Odino). Con il passare del tempo le viti dell'albero hanno scavato sempre più a fondo nella sua pelle. Shadow ha avuto delle visioni dove ha visto l'orisha, il bufalo dagli occhi fiammeggianti e la sua ex moglie, Laura...e poi si è ritrovato su un aereo, seduto di fronte a Wednesday.

"Oh, per favore dimmi che la morte non è essere su un aereo con te", ha detto Shadow, e Wednesday ha risposto che "tecnicamente, siamo da qualche parte nel mezzo". E mentre l'orrore sul volto di Shadow cresceva mentre si realizzava ciò che stava accadendo, Wednesday gli ha detto: "Un sacrificio di sangue da parte di un figlio? Wow. È abbastanza potente da riportarmi a tutta la mia gloria precedente. Odino il padre di tutto, ancora una volta onnipotente".

Tornati nel mondo reale, le viti dell'albero hanno completamente avvolto Shadow. E quando una tempesta si è avvicinata, il cadavere di Wednesday è iniziato a scomparire dalle radici dell'albero dove giaceva; il sudario volò via nella brezza. "È questa la morte degli Dei Antichi?" Si chiese Czernobog. "O qualcosa di molto peggio?" Rifletté il signor Ibis.

Anche se non è stata una sorpresa per coloro che hanno letto il romanzo di Neil Gaiman su cui si basa la serie, il fatto che Wednesday abbia ideato la propria morte è la più grande sorpresa dell'ora, spiega McShane: "Quale altra scelta aveva l'Antico Dio? Il suo piano è fallito con Johan, il personaggio di Marilyn Manson. Tyr è venuto fuori dal nulla, ha fatto quelle cose.. Demetra là fuori non ha funzionato", spiega. "Ed è come dire fanculo, dovrò pensare a qualcos'altro, quindi penso che Wednesday dica: 'Bene, mi libererò di me stesso per un po'. Vedrò se Shadow potrà difendermi quando me ne sarò andato'".

"È davvero straziante per Shadow, quel momento", dice Whittle dell'improvvisa comprensione che la sua stessa esistenza è stata al servizio del manipolatore e bugiardo Mr. Wednesday. "Non ha mai avuto un padre in tutta la sua vita, nemmeno una figura paterna, e poi qui abbiamo un padre che è l'onnipotente Odino... Shadow ha davvero trovato un posto in questo mondo, e sebbene ci sia molta follia in giro, lui sta crescendo. Si sta rendendo conto di essere speciale e che potrebbe avere un ruolo da svolgere... e che forse è destinato a governare al fianco di suo padre. Il fatto che Shadow abbia lasciato a malincuore Wednesday, oltre le sue difese e sia stato preso in giro è il peggior incubo del giovane, quando ti rendi conto che non ti ha mai amato e non sei mai stato importante per lui, In effetti, eri lì solo perché lui potesse usarti per diventare ancora più potente".

Verso la fine dell'episodio, Bilquis cerca Laura e dice: "Grazie a Dio ti ho trovato". Il momento, dice Badaki: "Potrebbe semplicemente significare una nuova partnership tra due personaggi che non erano stati nella stessa scena dai tempi del ristorante Motel America nella seconda stagione  e che hanno fatto un viaggio alla scoperta di se stessi nella seconda stagione. Questi individui che hanno imparato a conoscere se stessi, ora sono entrati nel proprio potere, l'idea di essere in grado di unirsi è una cosa potente", anticipa.

Whittle dice di non essere sicuro di come sarebbe una potenziale stagione 4 per il suo personaggio... ma non è arrabbiato per l'idea che Shadow potrebbe essere una palla di vendetta ribollente e super carica. “Questo è un vero semidio. Questo è qualcuno con potere, motivazione, forza", sottolinea. "Sarà una grande sfida interpretare questo semidio moralmente buono che viene bruciato da suo padre".

Fonte: TVLine

Se questo articolo ti è piaciuto, continua a seguirci sulle nostre pagine social:
 
X

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'informativa sui cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa sui cookie.

Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.