American Gods 2: problemi nella Produzione? Lo Sfogo di Neil Gaiman

American Gods 2: problemi nella Produzione? Lo Sfogo di Neil Gaiman

Scritto da:  - Data di pubblicazione: 

La tanto attesa seconda stagione di American Gods sarà rilasciata sulla piattaforma di streaming Amazon Prime Video il prossimo 11 marzo 2019.
Tuttavia, non sono mancate voci secondo le quali ci sarebbero stati notevoli problemi nella produzione del nuovo capitolo.

A fine novembre 2017, gli showrunner Fuller e Green, hanno lasciato la serie a causa di alcune divergenze con FreemantleMedia (dovute probabilmente al budget da dedicare agli episodi inediti). Ad inizio 2018, anche Gillian Anderson (l'attrice nota per il suo ruolo in The X-Files), interprete del Dio Media, ha lasciato lo show.
Nel corso del 2018, ci sono state inoltre ulteriori defezioni delle quali non è stata data una motivazione ben precisa.

Inutile dire che i fan dello show hanno iniziato a discutere queste vicende, senza andarci neanche troppo alla leggera.
Tali problematiche sarebbero però state bollate come "inventate", da Neil Gaiman (scrittore del romanzo originale, e produttore della serie), che a tal riguardo si è sfogato in un'intervista.

American Gods 2: problemi nella Produzione? Lo Sfogo di Neil Gaiman

"Dopo l'abbandono di Bryan Fuller e nel corso dei mesi, ho letto tutte queste affermazioni online, sul fatto che la serie non sarebbe più stata la stessa.
Pensate davvero che la prima stagione, che vi è piaciuta così tanto, sia venuta su in quel modo perché Fuller era sul set a Toronto ogni giorno, ad assicurarsi che tutto filasse liscio?
Vi assicuro che non è andata così perché, guarda caso, non è così che funziona, cazzo".

Così Gaiman ha commentato le voci; aggiungendo poi:

"Voglio dire, più leggevo queste voci, più mi ritrovavo a pensare: che grossa cazzata!
Un reportage in particolare era esattamente il tipo di articolo scritto da chi, ovviamente, non ha alcun accesso al set, né ha la minima idea di cosa stava accadendo sul nostro set.
Magari aveva accesso a persone che erano più in basso nella catena alimentare, che avevano mezze idee su cosa stava succedendo, o forse no".

Quale pensate che sarà il futuro della serie originale Prime Video? Fateci sapere la vostra opinione sulla nostra pagina Facebook.

Se questo articolo ti è piaciuto, continua a seguirci sulle nostre pagine social:
 
X

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'informativa sui cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa sui cookie.

Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.