Stargirl: Recensione del 1° Episodio della nuova Serie TV DC Universe

Stargirl: Recensione del 1° Episodio della nuova Serie TV DC Universe

Scritto da:  - 

La DC ci propone l'ennesima serie TV con protagonista uno dei personaggi del suo fantastico universo fumettistico. Questo nuovo show è incentrato sulla giovane Stargirl, super eroina ideata circa 21 anni fa da Geoff Johns, un pilastro dell'industria del fumetto americano, ed è già andato in onda con il suo episodio pilota su DC Universe e The CW.

Courtney Whitmore (è questo il nome della ragazza che si cela dietro il costume di Stargirl) è una ragazzina che, trasferitasi in Nebraska con tutta la famiglia, scopre un incredibile segreto appartenente a suo patrigno, il buon Pat, un tempo spalla del celebre super eroe Starman.

La puntata si apre proprio con un flashback (10 anni prima rispetto agli eventi narrati nella serie) nel bel mezzo di una battaglia con protagonisti Starman, Pat e l'intera Justice Society of America, una lega di incredibili super eroi uniti per salvare il mondo contro i villain di turno, che purtroppo hanno la meglio eliminando l'intero gruppo di eroi e uccidendo Starman.
Lo stoico eroe però, in punto di morte, riesce a strappare una promessa all'amico fidato Pat, che viene incaricato di trovare colui che prenderà il posto di Starman, e al quale, conseguentemente, viene affidata la potente barra Cosmica, il bastone magico dell'eroe.

La Justice Society of America non deve morire

Un'apertura incredibile di puntata, piena di action, esplosioni e super poteri, che catturano immediatamente l'attenzione dello spettatore, facendogli presagire di trovarsi davanti ad un prodotto frizzante e divertente.

Purtroppo però l'entusiasmo viene subito smorzato con la presentazione di una CGI di livello molto basso, che in buona parte deteriora la bellezza di tutta la scena iniziale; primo campanello d'allarme? 

Si arriva così al presente, con la nostra protagonista catapultata all'interno della sua nuova scuola, pregna di stereotipi e che ci mostra quella che forse è o dovrebbe essere la dimensione di questa serie TV: una serie molto adolescenziale per un pubblico adolescenziale.

I toni sono quelli di un prodotto meno serioso, ma non per questo poco interessante. La protagonista, interpretata da Brec Bassinger, è una ragazzina alle prese con i classici problemi della sua età, che non riesce ad accettare Pat come patrigno e in difficoltà nell'inserirsi nel nuovo ambiente scolastico.

Apparentemente timida e introversa, fa esplodere il suo carattere quando trova, in una maniera del tutto casuale, in cantina, la Barra Cosmica e il costume di Starman, custoditi gelosamente e in gran segreto da Pat.

Ma Stargirl è un buon prodotto?

Troppo presto per dirlo, certo è che le premesse ci hanno lasciato un po' perplessi. Questo episodio pilota ci ha mostrato ancora troppo poco per poter dare un giudizio sulla serie, ed è anche difficile farsi un'idea di come questa proseguirà.

Ma è chiaro che probabilmente non troveremo, con il proseguire della stagione, una certa maturità nel trattare gli argomenti (per quanto possano esser ritenuti maturi prodotti dedicati ai super eroi), e il tutto sarà rivolto principalmente a quel pubblico teen a cui quasi da subito la serie strizza l'occhio.

Conclusioni

Stargirl si discosta dal mood di moltissime serie recenti di super eroi, rivelandosi al contempo un prodotto originale e abbastanza intrattenente, per ora.

Con una Brec Bassinger che sembra uscita dalla carta stampata dei fumetti DC, e quindi perfetta per il ruolo di Stargirl, e una storia che si spera coinvolga per bene lo spettatore, potremmo aspettarci di vedere una serie interessante e da prendere a cuor leggero, senza illuderci di trovarci di fronte al prossimo capolavoro della televisione, ma per ulteriori giudizi non ci resta che aspettare di vedere come evolverà lo show a partire dal secondo episodio.

Stargirl parte lasciando un po' di dubbi, ma nel complesso non dovremmo trovarci di fronte ad una brutta serie.

Il mood più scanzonato che strizza l'occhio ad un pubblico più adolescenziale non deve far abbassare la guardia e farci considerare il nuovo show della DC come un prodotto da scartare o sottovalutare.
Tra una CGI da rivedere e una storia ancora da approfondire, potrebbe anche uscirci uno show interessante, se pur non memorabile.

madforseries.it

3,0
su 5,0

Se questo articolo ti è piaciuto, continua a seguirci sulle nostre pagine social:
 
X

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'informativa sui cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa sui cookie.

Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.