Lucifer 5: Recensione dei primi 4 Episodi della nuova Stagione della Serie TV Netflix

Lucifer 5: Recensione dei primi 4 Episodi della nuova Stagione della Serie TV Netflix

Scritto da:  - 

Lo abbiamo atteso a lungo, lo abbiamo bramato, ne abbiamo discusso nei peggiori gruppi di Facebook, dove pensionate allupate si scambiano foto clandestine del povero diavolo...ma adesso è tornato! Lucifer è tornato, o così sembra...

Il primo episodio della quinta stagione ci mostra come si è evoluta la vita dei vari protagonisti, dopo la scomparsa del nostro diavolo preferito. Sembra che tutto sia andato allo scatafascio: ritroviamo Chloe e Maze in apparente crisi di mezza età, che cercano - con scarsi risultati - di riformare il dinamico duo. C'è Amenadiel, che cerca di fare del bene, perché le ali nere a lui non vestono bene, ma fallisce miseramente, ed Ella, in piena crisi esistenziale; e poi c'è Dan che...Vabbè Dan è sempre stato strano, anche se questa volta sembra esserlo ancora di più...

Insomma, c'è aria di spaesamento tra i personaggi, un'aria che nel corso della visione iniziamo a respirare anche noi, che ancora non sappiamo dove questa stagione andrà a parare.

Ma...

"Questo è il tuo giorno fortunato. Farò una cosa che non faccio da secoli, in onore dei vecchi tempi. Risolverò il tuo caso di omicidio".

...È con questa frase che finalmente ci accorgiamo di esser tornati a casa e, dopo aver canticchiato l'inimitabile canzoncina di apertura siamo pronti per nuove avventure.

Lucifer 5: Recensione dei primi 4 Episodi della nuova Stagione della Serie TV Netflix

A primo acchito, il primo episodio ci ha lasciati perplessi, ma col passare del tempo ci siamo dovuti ricredere: un inizio che vuole dimostrare come la serie tv di casa Fox, passata poi a Netflix, sia cresciuta e abbia acquisito spessore.

Con episodi apparentemente filler ma che svelano interessanti risvolti nella trama dei protagonisti, la quinta stagione di Lucifer si vuole distanziare dal "banale" poliziesco in salsa fantasy del network di Los Angeles.

Personaggi che erano stati un po' trascurati o semplificati nelle precedenti stagioni trovano nuova linfa vitale in questi episodi, e gli autori si prendono il loro tempo per approfondirli a dovere.  
Viene da chiedersi se gli oltre venti episodi della terza stagione fossero troppi, quanto i dieci della quarta, pochi. Questo nuovo format di sedici episodi, suddiviso in due parti, potrebbe essere il giusto compromesso.

Sul fronte recitazione, Tom Ellis (Lucifer Morningstar) sembra più in forma che mai, e la sua doppia interpretazione è assolutamente convincente. La German (volto di Chloe) non ci ha invece convinti particolarmente...non che lo avesse fatto nelle precedenti stagioni...

Questa "introduzione", se così possiamo definirla, getta delle solide basi per una stagione che ha tutte le carte in regola per essere tra le più interessanti dell'intero show.
Siamo veramente curiosi di scoprire come la storia si evolverà e di quali saranno i terribili piani del nuovo tutt'altro che deludente antagonista.

Vi diamo dunque appuntamento presto per la nostra recensione dell'intera parte di stagione!

Che Lucifer avesse fatto un salto di qualità dopo l'acquisizione da parte di Netflix lo sapevamo già dalla precedente stagione. Questi nuovi episodi ci hanno però stupiti ancora di più.

Particolarmente interessanti i due episodi filler, che svelano inaspettati risvolti nelle trame dei personaggi.

L'interpretazione di Tom Ellis, il cui ruolo è ancora più complesso in questo capitolo, è tutt'altro che deludente.

madforseries.it

4,0
su 5,0

Se questo articolo ti è piaciuto, continua a seguirci sulle nostre pagine social:
 
X

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'informativa sui cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa sui cookie.

Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.