American Horror Story: 1984 - Recensione dell'Episodio 9x01 e Prime Impressioni

American Horror Story: 1984 - Recensione dell'Episodio 9x01 e Prime Impressioni

Scritto da:  - 

Attenzione: questo articolo contiene spoiler

Finalmente, dopo una lunga Estate piena di teaser lanciati ad hoc dalla FX, ha esordito ieri sera, o stamattina presto a seconda del fuso orario, la nona stagione della serie antologica più spaventosa d'America. Stiamo parlando ovviamente di American Horror Story: 1984

Addentriamoci anche noi allora, insieme ai protagonisti di questa nuova stagione, a Camp Redwood e facciamo le dovute conoscenze.

Questa nuova stagione, hanno detto i creatori Murphy e Falchuk, sarà un inno ai film slasher degli anni '80. Già dai primissimi minuti infatti, facciamo la conoscenza del serial killer, Mr. Jingles, il quale ha uno strano hobby, ma chi siamo noi per giudicarlo. La scena è girata alla perfezione, sfruttando le meccaniche registiche tipiche dei film di quegli anni: telecamera in prima persona, per farci vedere tramite gli occhi del killer, fermo immagine sulle scene più cruente.

American Horror Story: 1984 - Recensione Prima Puntata e Impressioni

Arriviamo poi alla sigla, anch'essa un omaggio ai gloriosi anni. Conserva sempre la stessa musica, ma riadattata con toni dance e luci al neon e una carrellata di immagini simbolo di quegli anni, tutine da aerobica, il walkman, i pattini a rotelle.

Veniamo dunque al punto. Cinque ragazzi ci vengono presentati subito dopo la sigla, in pieno stile anni '80: con musica rock mentre fanno aerobica e con fermo immagine sui singoli personaggi e il proprio nome a fianco, musiche, tra l'altro, già rese famose da altri film del tempo. Questi decidono di fuggire dal caos di Los Angeles, protagonista nel 1984 dei giochi olimpici, e di andare a Camp Redwood in qualità di istruttori.

A questo punto si vede che la stagione è studiata fin nel minimo dettaglio, perché i creatori hanno deciso di rendere omaggio proprio a ogni singolo particolare dei film di quel periodo. Troviamo infatti la più vasta gamma di cliché dei film horror. Abbiamo un tizio che compare dal nulla in mezzo alla strada e viene investito dai protagonisti, un abitante del luogo che avvisa di tornare indietro e di non mettere piede in quel campo, abbiamo un racconto dell'orrore intorno al fuoco e infine il serial killer che scappa da una clinica psichiatrica.

Un inizio col botto insomma. Non resta ora che aspettare i prossimi episodi e scoprire se alla fine della fiera qualcuno sopravvivrà. Commentate insieme a noi la prima puntata della nuova stagione, fatelo sulla nostra pagina Facebook.

La prima puntata di American Horror Story 9 parte col giusto tempo, senza essere troppo veloce o estremamente lenta. Lo spettatore viene invogliato ad andare avanti nell'episodio.
È stato piuttosto introduttivo ma ha fatto vedere ciò che doveva.

madforseries.it

4,0
su 5,0

Se questo articolo ti è piaciuto, continua a seguirci sulla nostra pagina Facebook:  
X

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'informativa sui cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa sui cookie.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.