The Walking Dead: Michael Rooker racconta che la Produzione era inizialmente Indecisa riguardo Merle

The Walking Dead: Michael Rooker racconta che la Produzione era inizialmente Indecisa riguardo Merle

Scritto da:  - 

Attenzione: questo articolo contiene spoiler

Daryl Dixon, interpretato da Norman Reedus, è uno dei pochi protagonisti della serie TV The Walking Dead ancora sulle scene dalla prima stagione: il suo è un personaggio totalmente inedito, creato appositamente per lo show, ma che in poco tempo è divenuto uno dei più amati da tutto il fandom.

Come sappiamo inizialmente si accompagnava al fratello, Merle Dixon, che aveva il volto di Michael Rooker, che in molti lo ricorderanno per il ruolo di Yondu Udonta nelle pellicole cinematografiche de "I Guardiani della Galassia".

Nella serie Merle viene inizialmente abbandonato da Rick (Andrew Lincoln) ammanettato in cima al tetto di un palazzo, ma, dopo essersi tagliato una mano, riesce a fuggire. Lo ritroveremo poi nella terza stagione, salvo una fugace apparizione sotto forma di allucinazione in uno dei precedenti episodi, a fianco del Governatore (David Morrissey), per poi, dopo essersi definitivamente redento, divenire uno zombie ed essere ucciso dal fratello.

In una recente intervista Rooker è tornato a parlare di Merle, dichiarando che:" Non sono sicuro che la AMC sapesse cosa fare con il personaggio" , ma ha apprezzato il modo in cui è stato gestito il suo ritorno nell'episodio della seconda stagione.

Durante la puntata 2x05 dal titolo "Ritrovamenti", il rude protagonista appare sotto forma di miraggio al fratello Daryl, istigandolo a parole, ma allo stesso tempo motivandolo e spingendolo a tirarsi fuori dal crepaccio in cui era scivolato.

"È stato semplicemente un modo meraviglioso per riportare alla memoria il personaggio".

Fonte: Heroic Hollywood

Se questo articolo ti è piaciuto, continua a seguirci sulla nostra pagina Facebook:  
X

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'informativa sui cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa sui cookie.

Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.