The Mandalorian 2: Interessanti Scoperte su Baby Yoda nell'ultimo Episodio

The Mandalorian 2: Interessanti Scoperte su Baby Yoda nell'ultimo Episodio

Scritto da:  - 

Attenzione: questo articolo contiene spoiler

Mancano ormai solo tre episodi alla conclusione della seconda stagione di The Mandalorian e i misteri che attorniano la serie spin-off di Star Wars s’infittiscono. 

Il vero nome e la storia delle origini di The Child, alias Baby Yoda, vengono rivelati nell'ultimo episodio rilasciato, scritto e diretto da Dave Filoni, il cacciatore di taglie Din Djarin (Pedro Pascal) continua la sua avventura per restituire Baby Yoda alla Forza ai Jedi. 

Nel capitolo tredici intitolato The Jedi, grazie alla comunicazione telepatica tramite la Forza fra Ahsoka Tano e Baby Yoda, si riesce a scoprire qualcosa di più sulla piccola creatura. 

In realtà il suo vero nome è Grogu. Tano conferma di aver conosciuto solo un altro della sua razza, il maestro Yoda appunto, e che anche Grogu stava seguendo un percorso di addestramento al Grande tempio Jedi di Coruscant, prima che l’arrivo dell’Impero lo costringesse a nascondersi e a soffocare i propri poteri per timore di venire scoperto. Legati ormai da un rapporto padre-figlio, Din Djarin e Grogu dovranno recarsi sul pianeta Tython per capire se il piccolo può veramente superare la sua paura e venire allenato in mezzo agli ultimi Jedi rimasti. Inoltre il forte attaccamento di Grogu a Din lo rende vulnerabile alle sue paure e alla sua rabbia, rendendolo un padawan inadatto.

I nuovi episodi della seconda stagione di The Mandalorian vanno in onda ogni venerdì su Disney+.

Fonte: Comic Book

Se questo articolo ti è piaciuto, continua a seguirci sulle nostre pagine social:
 
X

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'informativa sui cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa sui cookie.

Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.