The Box: la star di Books of Blood Anna Friel sarà nel Cast della nuova Serie TV Antologica

The Box: la star di Books of Blood Anna Friel sarà nel Cast della nuova Serie TV Antologica

Scritto da:  - 

La star di Books of Blood Anna Friel è stata scelta per il ruolo principale di The Box, una serie antologica soprannaturale del creatore di Shades of Blue e Eyewitness Adi Hasak. Hasak fungerà da showrunner della serie ed è co-sceneggiatore di tutti gli otto episodi da 30 minuti della serie, la cui produzione inizierà a febbraio 2021 in Svezia.

I dettagli della trama su The Box sono pochi ma, secondo le ultime notizie, Friel interpreterà Sharon Pici, una detective della polizia di Kansas City che è rinchiusa in una stanza da cui non può scappare. Secondo quanto riferito, la serie inizierà come un thriller psicologico e si evolverà in una storia horror soprannaturale.

"Sono semplicemente entusiasta di come il nostro spettacolo sia nato. Uno spettacolo americano, uno studio nordico di prim'ordine e dinamico e un'attrice britannica di notevole talento, Anna Friel" - ha affermato Hasak - "Questo è veramente il futuro della TV globale".

La star protagonista ha detto: "Sono entusiasta di lavorare con NENT Group su un progetto così affascinante. Non vedo l'ora che le telecamere inizino a lavorare e intraprendano questo viaggio con Adi".

La Friel può attualmente essere vista in Books of Blood di Hulu, show ispirato dalla serie di racconti dell'autore Clive Barker. La narrazione si concentra su una donna in lutto che viene visitata da un uomo che afferma di poter parlare con gli spiriti, il che include la trasmissione di messaggi dal figlio recentemente deceduto. 

Anna Friel ha recentemente valutato come si sente riguardo agli eventi ultraterreni:
"Penso che ci siano alcune persone che sono state in grado di sfruttare certe parti del loro cervello, mentre altre persone non possono. Abbiamo visto oggetti spostarsi e abbiamo visto persone predire certi aspetti del futuro, ma penso che ci siano persone che predano i vulnerabili e li sfruttano affermando di essere in grado di fare queste cose straordinarie. Io no. Non credo in niente, siamo un minuscolo, minuscolo pianeta in un universo gigantesco e spero che ci sia molto più di ciò che vediamo, e spero che le nostre anime vadano da qualche parte. Nel frattempo, possiamo creare la nostra narrativa e dire quello che pensiamo accada. Non vuoi essere cattivo in questa vita, se Books of Blood deve essere preso come vangelo".

Fonte: Comic Book

Se questo articolo ti è piaciuto, continua a seguirci sulle nostre pagine social:
 
X

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'informativa sui cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa sui cookie.

Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.