Sylvester Stallone parla della Serie TV Prequel di Rocky Balboa

Sylvester Stallone parla della Serie TV Prequel di Rocky Balboa

Scritto da:  - Data di pubblicazione: 

Anche se Rocky Balboa non recita nel suo film dal 2006, il creatore della serie e star Sylvester Stallone ha trovato ancora una volta il modo di tornare come personaggio e riportarlo sullo schermo, essendo apparso nei primi due film di Creed (e forse nel terzo film in arrivo) con Michael B. Jordan. Ma il lavoro di Stallone con Rocky non è ancora finito, poiché il candidato all'Oscar ha rivelato il lavoro che ha svolto su una serie TV prequel proposta al franchise di boxe di successo. Questa non è la prima volta che Stallone parla della prospettiva di una serie prequel per il suo personaggio, ma è la prima volta che abbiamo visto cosa potrebbe concretizzarsi.

Stallone ha rivelato le prime due pagine del trattamento proposto per la giovane serie TV Rocky Balboa su Instagram, scrivendo:
"Questo potrebbe essere il post più strano finora. Ho iniziato questa mattina scrivendo un trattamento per un prequel di Rocky per lo streaming. Idealmente 10 episodi, e poche stagioni per arrivare davvero al cuore dei personaggi...Spero che accada"

"Immagina una macchina del tempo che ci riporterà semplicemente indietro alle origini di Rocky", scrive Stallone. "Un mondo cinematografico pieno di personaggi che sono stati amati da persone di tutto il mondo per quasi cinque decenni. Salire a bordo di quella macchina del tempo che ci porterà alla generazione più particolare della storia moderna: gli anni Sessanta...Needles to say the 60s era un momento dinamico".

"Eppure, tra tutta questa attività sismica sociale, ci imbattiamo nella vita piuttosto semplice del diciassettenne Robert 'Rocky' Balboa. Quando ci siamo inciampati per la prima volta nel 1976, era un'anima molto persa - un uomo dimenticato, una vita sprecata, finché non è stato trasformato in un vincitore. Ora vediamo questo giovane lottare come tutti i giovani che cercano di trovare il loro posto".

Questa non è la prima volta che Stallone parla di una potenziale serie TV di Rocky, rivelando in un'intervista nel 2019 che l'idea è stata rifutata dal produttore della serie Irwin Winkler, che controlla in gran parte i diritti di Rocky, non di Stallone:
"C'era qualche conflitto lì, sì", ha detto l'attore. "Nella sua mente sentiva che Rocky era principalmente un lungometraggio, e non lo vedeva come tradotto per la televisione via cavo, quindi c'era un grosso motivo di contesa".

Sembrerebbe che forse quella contesa sia svanita, e sappiamo che nell'era dello streaming ci sono circa 100 luoghi diversi che vorrebbero avere la serie TV di Young Rocky.

Fonte: Comic Book

X

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'informativa sui cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa sui cookie.

Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.