Star Trek: Picard 2 - lo Showrunner svela alcune nuove Anticipazioni sulla ProssimaStagione

Star Trek: Picard 2 - lo Showrunner svela alcune nuove Anticipazioni sulla ProssimaStagione

Scritto da:  - Data di pubblicazione: 

Attenzione: questo articolo contiene spoiler

Star Trek: Picard debutterà questa settimana su Paramount+ con la seconda stagione, che vede Jean-Luc Picard con una nuova prospettiva di vita dopo la prima stagione e potenzialmente pronto per una storia d'amore

Il co-creatore/co-showrunner Akiva Goldsman ha dichiarato che la nuova stagione cercherà di approfondire ciò che motiva Picard, il che significa dare uno sguardo agli eventi non raccontati del suo passato:
"Penso che la prima stagione sia stata la resurrezione, e questa potrebbe essere la redenzione. Penso che stiamo andando più in profondità, stiamo andando indietro sia nel tempo che nello spirito. Sarà è uno sguardo dentro e uno sguardo indietro".

Lo show andrà letteralmente indietro nel tempo. La seconda stagione infatti ha una trama che coinvolge i viaggi nel tempo e la regina Borg. Si potrebbe quasi pensare a questa stagione come a un sequel spirituale di Star Trek: Primo contatto, in modo simile a come la prima stagione sembrava affrontare i fili della trama di Star Trek: Nemesis.

A tal porposito Goldsman ha proseguito:
"Non lo so, anche se penso che la valutazione della prima stagione sia pertinente, penso che fosse necessaria una chiusura lì, dando a tutti l'opportunità di dire addio a Data in un modo più piacevole. Quello era un territorio che, sebbene fosse stato calpestato, volevamo ricostruire. Questo ci porta nel cuore e nella mente di Picard in un modo del tutto nuovo, credo. Detto questo, ovviamente la nostra guida nella seconda stagione è familiare. E quindi, in qualche modo, potrebbe essere un sequel spirituale di qualsiasi episodio di Q".

John De Lancie infatti tornerà nella seconda stagione di Star Trek: Picard vestendo di nuovo i panni di Q. Anche Whoopi Goldberg riprenderà il ruolo di Guinan. Sembra un cambiamento rispetto alla stagione precedente, poiché i creatori erano riluttanti a far tornare troppi personaggi di Star Trek: The Next Generation.

"Non è che non volevamo riportare indietro le persone, solo per essere chiari", dice Goldsman. "Volevamo solo riportare indietro le persone con una ragione. Abbiamo un piano per tre stagioni e penso che vedrete che per raggiungere la psiche di Picard ci sono un paio di persone che sono particolarmente adatte a farlo. I primi sono appunto Q e Guinan. Quindi sono lì perché sono necessari per la storia".

Per tutte le informazioni relative alla seconda stagione di Star Trek: Picard consultate la nostra guida. Lo show debutterà il 3 marzo su Paramount+.

Fonte: Comic Book

X

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'informativa sui cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa sui cookie.

Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.