Star Trek: Discovery - Lo Showrunner Parla già di una Possibile Quarta Stagione della Serie TV Netflix

Star Trek: Discovery - Lo Showrunner Parla già di una Possibile Quarta Stagione della Serie TV Netflix

Scritto da:  - 

Come vi avevamo annunciato in questo articolo, la terza stagione di Star Trek: Discovery debutterà il 15 ottobre, e sembra che i lavori siano già in corso per la quarta stagione. 

Il co-showrunner di Star Trek: Discovery Alex Kurtzman ha parlato della nomination agli Emmy ottenuta da Star Trek: Picard e Star Trek: Short Treks. Durante la conversazione ha anche parlato di come la pandemia ha influenzato i piani per Star Trek, rivelando che ha indubbiamente avvantaggio i team di scrittura: "Abbiamo gestito tutte le stanze dei nostri scrittori su Zoom, e la ciliegina sulla torta è che siamo stati effettivamente in grado di andare avanti con gli script per le prossime stagioni di Discovery, Picard e Strange New Worlds, che gireremo il prossimo anno, e Sezione 31".

La cosa interessante è che Kurtzman sta lavorando a futuri episodi di Star Trek: Discovery anche se la quarta stagione non è stata ancora ufficialmente ordinata o, almeno, non annunciata pubblicamente.
Sembra che il futuro sia luminoso per le avventure della Discovery!

Alex Kurtzman ha continuato a raccontare di come la pandemia abbia modificato i piani per Star Trek. Ha confermato che Star Trek: Discovery avrebbe debuttato prima se non fosse stato per le condizioni lavorative che rallentavano il processo di post-produzione. "La cosa di cui siamo molto fortunati è che abbiamo terminato Discovery 10 giorni prima del lockdown", ha affermato. 

"La difficoltà è stata la post produzione, che è stata rallentata un po'. Ha rallentato gli effetti speciali. Ha rallentato il montaggio. Ora sto modificando le ultime cose con i nostri editor e siamo entrambi sui nostri laptop. Ovviamente, anche le società di effetti speciali hanno subito un duro colpo, ma ci è voluto un minuto prima che si rimettessero in piedi dopo tutto quello che è successo. Se si tratta di registrare musica, adesso non puoi più avere i musicisti in un'orchestra dentro una stanza. Quindi ogni musicista viene registrato individualmente, il tutto viene inviato al nostro compositore Jeff Russo che deve mixarli insieme come se fossero tutti seduti insieme in una stanza. Tutto ciò richiede molto più tempo".

"Detto questo, sono stati tutti bravissimi, e penso che abbia dato a tutti un vero scopo. Dobbiamo continuare a lavorare. Dobbiamo continuare a tenerci occupati durante questo periodo davvero difficile e impegnativo, e stiamo pianificando di tornare in produzione. È stato impiegato molto tempo per elaborare un grande piano su come verranno gestiti i set, ci stiamo ancora riflettendo. Ovviamente, la sicurezza è la preoccupazione principale di tutti. Tutti ci stanno lavorando molto diligentemente, perché tutti vogliono tornare a lavorare e nessuno vuole farlo in un modo che non è sicuro".

Fonte: Comic Book

Se questo articolo ti è piaciuto, continua a seguirci sulle nostre pagine social:
 
X

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'informativa sui cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa sui cookie.

Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.