Orange is the New Black: la star Laverne Cox rivela di essere stata vittima di un attacco Transfobico

Orange is the New Black: la star Laverne Cox rivela di essere stata vittima di un attacco Transfobico

Scritto da:  - Data di pubblicazione: 

La star di Orange is the New Black Laverne Cox ha rivelato di essere stata vittima di un orribile attacco transfobico durante lo scorso fine settimana.

L'attrice, che è stata nominata per un Primetime Emmy per la sua interpretazione di Sophia Burset nel dramma carcerario di Netflix, ha parlato dell'incidente in un video pubblicato sul suo account Instagram, in cui ha rivelato che l'attacco è avvenuto in un parco di Los Angeles.

Laverne ha raccontato che mentre passeggiava al parco con un amico, sono stati avvicinati da un uomo che "aggressivamente" ha chiesto loro l'ora, prima di dire: "Maschio o femmina?".

L'amico di Cox ha poi iniziato a insultare lo sconosciuto, prima che egli attaccasse fisicamente l'attrice. Cox ha poi detto che stava per contattare i servizi di emergenza, ma l'uomo è scappato.

"Il ragazzo voleva davvero che io rispondessi se sono trans o no. Non so perché sia così importante. Ma a chi importa? Indossavo una felpa con cappuccio e pantaloni da yoga, ero completamente coperta, avevo anche la mascherina. A chi importa se sono trans? A chi importa? In che modo questo influisce sulla vita di qualcuno?".

Cox ha aggiunto che questa, purtroppo, non è la prima volta che viene molestata:
"Questo tizio stava cercando guai...Perché io, una persona trans, sono uscita in un luogo pubblico. Questo è quello che mi è sembrato. Ma la cosa non mi colpisce più di tanto - ovviamente, questa è sempre stata la mia vita. Ho affrontato più volte queste vicende, ma è sempre shockante, credo. Mi era già successo, è successo molte volte, non è una novità. Sono trans da tutta la vita, sono stata molestata, sono stata vittima di bullismo per tutta la mia vita. Niente di tutto questo è nuovo, ma mi chiedo ancora: 'Chi se ne frega? Perché devi essere aggressivo?'. Non è sicuro essere una persona trans. Ovviamente, lo so bene. È solo molto triste".

Laverne ha anche spiegato di aver deciso di parlare della vicenda, avvenuta subito dopo l'annuale Trans Day of Remembrance, perché voleva ricordare ad altre persone trans che non è mai colpa loro se vengono prese di mira in questo modo:
"Penso che sia importante per me ricordare a me stessa e ricordare a tutti che quando accadono queste cose, non è colpa vostra. Non è colpa vostra se ci sono persone che non sono d'accordo col fatto che esistiamo".

L'attrice è stata supportata da molti dei suoi co-protagonisti di Orange is the New Black, inclusa l'interprete di Suzanne Warren Uzo Aduba, che ha scritto:
"Ooof. Dolce Laverne. Mi dispiace che sia successo. Sono contenta che tu stia bene. Sei amata e supportata".

Anche Adrienne C Moore, che interpretava Cindy Hayes, ha commentato:
"Sono felice che tu abbia condiviso che siete tutti al sicuro e che state bene. È triste che le persone pensino che sia giusto mettere le mani addosso perché non capiscono o non sono d'accordo con come una persona sceglie di vivere la propria vita. Ti voglio bene!".

Oltre al suo acclamato ruolo in Orange is the New Black, Laverne Cox ha anche vinto un Daytime Emmy Award per il suo documentario Laverne Cox Presents: The T Word, oltre a essere diventata la prima persona transgender a interpretare un personaggio regular in una serie TV.

Fonte: Digital Spy

X

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'informativa sui cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa sui cookie.

Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.