Moon Knight: il Regista svela alcune Anticipazioni sul Finale della Serie TV

Moon Knight: il Regista svela alcune Anticipazioni sul Finale della Serie TV

Scritto da:  - Data di pubblicazione: 

Attenzione: questo articolo contiene spoiler

Moon Knight si sta avvicinando al finale: la recente serie Marvel si concluderà presto, con l'ultimo dei suoi sei episodi che debutterà mercoledì prossimo su Disney+. Nelle ultime cinque settimane, Moon Knight ha lentamente sviluppato la sua narrativa tentacolare, seguendo Marc Spector e Steven Grant (Oscar Isaac) mentre navigavano nel disturbo dissociativo dell'identità e fungevano da avatar umani per il Dio della luna egizio Khonshu.

Moon Knight ha sempre abbracciato la stranezza, ma il quinto e penultimo episodio, intitolato Asylum, potrebbe essere il più ambizioso di sempre, rispondendo a molte delle domande persistenti dello show e fungendo da storia delle origini per Steven e Marc. L'episodio segue i due alter ego mentre cercano di navigare nell'aldilà e nei propri ricordi guidati dalla Dea egizia Taweret.

Alla fine, arrivano a capire l'origine del loro disturbo: da bambino, Marc ha vissuto un trauma inimmaginabile quando suo fratello è morto in un terribile incidente in una grotta. Distrutto dal dolore e vivendo con una madre violenta, il giovane Marc ha iniziato a rifugiarsi nella sua testa, sviluppando l'alter ego di Steven Grant - che prende il nome dall'eroe britannico nel suo film d'avventura preferito - per farcela.

Prima della premiere dell'episodio, il regista Mohamed Diab ha definito Asylum uno dei suoi episodi preferiti, grazie alla "magnifica" interpretazione di Isaac:
"La sua performance è incredibile. La differenza tra Marc e Steven è così grande, eppure sono così simili. Ha fatto un lavoro fantastico sviluppando quei personaggi, facendo capire allo spettatore quanto siano completamente diversi. Li ha fatti suoi".

Lo spettacolo ha già introdotto il disturbo dissociativo dell'identità di Marc e Steven, ma Asylum esplora completamente la condizione e come ha plasmato la vita di ogni uomo. Isaac in precedenza aveva raccontato che mentre si preparava per il ruolo aveva studiato a fondo il disturbo, citando il libro di memorie di Robert Oxman A Fractured Mind come una risorsa particolarmente utile. Era quel livello di cura e intuizione che Diab voleva portare negli episodi finali della serie:
"Non ero abbastanza istruito sul disturbo. Sappiamo delle identità multiple, ma non ho mai saputo altro. Attraverso l'episodio 5, capisci che di solito le persone che hanno il disturbo dissociativo sono traumatizzate da bambini, e creano un personaggio che può superare la loro paura - o proteggerli dalla loro paura. Creano un personaggio che non ha subito quel trauma. Adoro il modo in cui è integrato nella storia: rende migliore l'intero spettacolo".

Diab aggiunge che quando ha presentato per la prima volta il progetto alla Marvel con la moglie produttrice Sarah Goher, era incuriosito dall'esplorazione della storia di Marc e Steven, spostandosi tra i personaggi ma radicando sempre la narrazione nell'emozione:
"Lo vedevamo come uno spettacolo molto eccitante e fantastico, ma affronta molti problemi di salute mentale. La cosa che lo renderebbe ancora più eccitante è affrontare tutto in modo più radicato, per farvi sentire come se fosse un documentario o qualcosa realizzato con una telecamera in spalla. La recitazione è così seria, eppure tutto è così strano. Io pensavo che potesse effettivamente migliorare lo spettacolo, mandando gli spettatori in più confusione. Funziona perché lo vedi dal punto di vista di qualcuno che soffre di disturbo dissociativo dell'identità. È come un viaggio nella loro mente".

Con un solo episodio rimasto, Diab non ha svelato come Moon Knight risolverà la storia di Marc e Steven, ma ha spiegato che ciò che il pubblico dovrebbe aspettarsi, è l'inaspettato:
"Spero che sia una conclusione soddisfacente per la nostra storia. Sento che lo è. Ci sono alcune sorprese. Penso che il pubblico meriti una grande sequenza d'azione, ma è più di questo. Ha alcuni colpi di scena e sento davvero che sia un finale soddisfacente per il nostro viaggio".

Fonte: Entertainment Weekly

X

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'informativa sui cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa sui cookie.

Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.