HBO (rete USA) Pagherà i Dipendenti nonostante lo Stop dei Lavori per il Coronavirus

HBO (rete USA) Pagherà i Dipendenti nonostante lo Stop dei Lavori per il Coronavirus

Scritto da:  - 

In seguito a questa pandemia globale e, data la forte crisi economica che si sta venendo a creare in seguito a tutti i Lockdown, che ormai si susseguono in ogni parte del globo, anche le industrie cinematografiche stanno accusando il colpo.

Tra i vari rinvii e stop ai lavori infatti (ad esempio, qui parlavamo dello stop dello show di LOTR, e qui di Fargo 4) un sacco di industrie stanno perdendo milioni di dollari di fatturato. Nonostante ciò la HBO, proprio come la scelta fatta da Netflix, ha deciso di continuare a pagare i suoi attori, nonostante le mille difficoltà cui stiamo andando incontro.

Qualche giorno fa infatti, la stessa Netflix aveva comunicato che, nonostante la situazione difficile causata dall'emergenza COVID-19, tutti i suoi dipendenti sarebbero stati normalmente pagati entro le scadenze previste, grazie anche all'istituzione di alcuni fondi speciali per i membri del suo staff.

Adesso dunque, anche la HBO, casa produttrice di serie del calibro di Game of Thrones, si è allineata sulla stessa politica.

HBO (rete USA) Pagherà i Dipendenti nonostante lo Stop dei Lavori per il Coronavirus

Ad aver influito sulla decisione presa dalla HBO, potrebbe essere stata anche la ferrata lotta che il SAG-AFTRA, ovvero il sindacato americano per la tutela di attori, giornalisti e professionisti dei media, sta portando avanti.

Discorso questo, che sarebbe confermato da quanto riportato dall'autorevole sito Deadline, secondo cui infatti, grazie ad una fonte interna all'associazione, ha scoperto che molte case produttrici infatti, starebbero facendo fronte comune per non pagare agli attori in questo momenti molto difficili. 

Scelta questa, guidata anche dagli esorbitanti cacher previsti, che, a quanto ne sappiamo, si aggirerebbero intorno ai $20.000 ad episodio come media.

La HBO dunque, sarebbe infine arrivata ad un compromesso che sembrerebbe accontentare entrambe le parti.

L'accordo stipulato infatti, sarebbe composto da un 25% della quota che verrà saldato adesso, un altro 25% all'arrivo della data (precedentemente) prevista dell'inizio delle riprese, e il restante 50%, che verrà versato solo all'effettiva ripresa dei lavori.

Altre emittenti, tra cui la stessa Netflix invece, hanno affermato che pagheranno solo il minimo sindacale previsto dai singoli contratti. Con cifre, che ovviamente cambiano tra i vari contratti e compagnie e, che, in alcuni casi, non è comunque garantito.

Fonte: Deadline

Se questo articolo ti è piaciuto, continua a seguirci sulla nostra pagina Facebook:  
X

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'informativa sui cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa sui cookie.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.