Battaglia per lo Streaming Video: Netflix dice no ad Apple per i suoi Contenuti

Battaglia per lo Streaming Video: Netflix dice no ad Apple per i suoi Contenuti

Scritto da:  - Data di pubblicazione: 

Dopo la notizia che Apple, avrebbe lanciato la propria piattaforma video, sono emerse  importanti novità a riguardo. La suddetta piattaforma, che sarà presentata il prossimo 25 marzo a Cupertino, non avrà a catalogo i contenuti di Netflix.

La conferma a riguardo ci è arrivata niente popò di meno che dal boss di Netflix, Reed Hastings, che durante un evento a Los Angeles non ha lasciato spazio ad alcun dubbio con la seguente affermazione: 

"Apple è una grande azienda. Vogliamo che le persone guardino i nostri contenuti sul nostro servizio, non sul loro servizio"

Una frase che afferma la visione della nuova piattaforma video di Apple come un diretto competitor da parte di Netflix. La scelta di negare i propri contenuti non è nuova da parte di Netflix, essa infatti, si era mossa in tale direzione anche nei confronti di Amazon Prime Video.

Come anticipato, il 25 Marzo sarà presentata la piattaforma video Apple, andando ad ampliare la già serrata competizione nel mondo dello streaming. 

Battaglia per lo streaming video: Netflix dice no ad Apple per i suoi contenuti

Lo stesso Hastings, che ne è consapevole, si è espresso a riguardo con le seguenti parole: 

"Ci sono molti nuovi concorrenti. È molto eccitante. Amazon spende fra i 4 e i 5 miliardi in contenuti. Noi spendiamo circa il doppio. Disney, Warner Media e altri stanno esordendo quest'anno, ma in realtà sono in questo mondo da molto tempo e siamo già in competizione. A volte pensiamo che YouTube sia un ottimo partner, perché pubblicizziamo lì i nostri contenuti. Ma a volte li consideriamo come concorrenti. È così con tutti"

L'amministratore delegato della piattaforma streaming più famosa al mondo, ha dedicato un breve passaggio anche alla tv via cavo

"In passato dovevamo battere HBO. Negli Stati Uniti siamo cresciuti tremendamente, eppure anche HBO è cresciuta, passando da 30 milioni a circa 42 milioni. Questo significa che il nostro successo non determina il loro successo".

Infine, ha affermato che, per quanto riguarda le dirette Tv e gli eventi sportivi, al momento Netflix non ha alcun piano in cantiere.

Apple: "It's show time"

Apple si è lanciata in un mondo con una concorrenza serratissima, ma con le risorse pressochè infinite che solo una big assoluta come lei può permettersi. L'invito lanciato dall'enorme multinazionale di Cupertino infatti, recita "It's show time", facendo crescere ancor di più la già enorme attesa a riguardo. 

La piattaforma video dell'azienda in questione, metterà a disposizione contenuti prodotti da Apple, ma anche e soprattutto quelli di altri partner. Secondo le indiscrezioni, tra i nuovi "compagni" di Apple che metteranno a disposizione i loro cataloghi, ritroviamo: Starz (Lions Gate), Cbs (che possiede Showtime) e Viacom. 

L'intento prefissatosi dall'azienda è quello di ripercorrere la strada fatta con Apple Music. Questa volta però, le difficoltà sono decisamente più grandi. Il mondo del cinema e delle serie tv infatti, risulta essere molto più frammentato di quello della musica.

Battaglia per lo streaming video: Netflix dice no ad Apple per i suoi contenuti

Apple voleva (e poteva) acquistare Netflix?

Le potenzialità economiche di Apple sono praticamente smisurate, visto il suo campo immenso di lavoro. 

Diversi analisti hanno più volte ipotizzato che la casa di Cupertino potesse (potenzialmente) acquisire Netflix

Tale ipotesi, anche se non si è mai concretizzata, ci porta a pensare che però, tali aziende, che non si erano mai trovate in competizione prima d'ora, oggi si ritrovano contro per la spartizione del florido mercato dello streaming video.

Come sempre, vi invitiamo a dire la vostra sulla nostra pagina Facebook e per tutte le imperdibili News e recensioni, seguiteci e stay tuned!

Se questo articolo ti è piaciuto, continua a seguirci sulle nostre pagine social:
 
X

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'informativa sui cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa sui cookie.

Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.