Signs: Recensione del 1° Episodio della nuova Serie TV Netflix

Signs: Recensione del 1° Episodio della nuova Serie TV Netflix

Scritto da:  - 

La prima stagione della serie polacca Signs, il cui titolo originale è Znaki, è entrato a far parte del catalogo Netflix facendo il suo debutto sulla piattaforma di streaming dopo che le sue due stagioni sono state trasmesse sulla rete AXN

La storia è incentrata sul nuovo capo della polizia di una piccola città, che arriva giusto in tempo per un caso di omicidio che potrebbe avere legami con un caso irrisolto risalente ad alcuni anni prima. Esatto, è qualcosa di già sentito: quindi Signs sarà una nuova e fresca serie tv o l'ennesima aspirante copia di True Detective? Solo il tempo potrà dirlo.

La trama

Signs inizia presentandoci il nuovo comandante di polizia Michal Trela, che si trova ad affrontare un nuovo caso quando una ragazza viene trovata morta sulla riva di un lago in una inquietante cittadina polacca. Scopriamo successivamente che questo crimine condivide alcune somiglianze con un omicidio avvenuto anni prima al quale aveva lavorato Trela.

La trama potrebbe sembrare eccitante: Signs ha casi di omicidio collegati in qualche modo a eventi successi a distanza di tempo, ma lo spettatore rimane comunque insoddisfatto e annoiato. La trama dell'omicidio è centrale e alcune rivelazioni danno qualche “scossa” a una serie altrimenti piatta e noiosa.

Ma questo è tutto. Signs dipende da questi collegamenti, in un modo o nell'altro. 

Considerazioni finali

In questo primo episodio di Signs, proprio come in un sacco di altre serie TV del genere, sono stati usati i classici toni cupi e i soliti cliché come poliziotti scontrosi, paesini sperduti e pieni di segreti, cadaveri, corruzione e tutte le cose malvagie seriali di contorno. 

Signs offre una interpretazione decente e una fotografia molto buona che permette di conoscere un angolo remoto della Polonia. Ma i personaggi sono stereotipati, come la storia è stereotipicamente cupa. 

Il tutto è presentato con esperienza, il che rende Signs guardabile ma, al tempo stesso, non crea nello spettatore la voglia e la curiosità di proseguire con le puntate successive.

A parte questo, ho apprezzato i paesaggi della Polonia che la serie ha deciso di mostrarci. È un posto perfetto per nascondere segreti.

Signs ha cercato di far provare tensione allo spettatore coinvolgendo nella storia un paesino angosciante e personaggi misteriosi, ma con scarsi risultati. 

È chiaro che il primo episodio della serie sia un'apertura alle vicende successive, ma ci saremmo aspettati qualcosa di più intrigante.

madforseries.it

2,6
su 5,0

Se questo articolo ti è piaciuto, continua a seguirci sulle nostre pagine social:
 
X

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'informativa sui cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa sui cookie.

Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.