Sherlock: la Recensione della famosa Serie TV Britannica creata da Steven Moffat e Mark Gatiss

Sherlock: la Recensione della famosa Serie TV Britannica creata da Steven Moffat e Mark Gatiss

Scritto da:  - 

Sherlock Holmes è sicuramente uno dei personaggi più conosciuti e intriganti della letteratura inglese: la sua figura e la celebre frase "elementare Watson" sono impressi nell'immaginario collettivo, grazie non solo ai romanzi, ma anche alle numerose trasposizioni cinematografiche e televisive.

Approcciarsi ad un personaggio così iconico per creare un prodotto nuovo, che abbia un'identità propria, senza però snaturare l'opera originale, può essere un lavoro molto arduo.
I creatori della serie, Mark Gatiss e Steven Moffat, ci sono riusciti in pieno.

La chiave di svolta utilizzata è l'ambientazione moderna: ogni episodio prende spunto dai romanzi di sir Arthur Conan Doyle, rivisitandoli però ai giorni nostri, e il lavoro svolto è eccellente. I personaggi sono perfettamente calati nel contesto storico: utilizzano cellulari, internet e tutte le moderne tecnologie delle scienze forensi per risolvere i casi che si pongono sulla loro strada.

Naturalmente non ci troviamo di fronte ad una serie composta da episodi autoconclusivi, è presente infatti una trama orizzontale che vede Sherlock Holmes e Watson tentare di sventare le trame di loschi criminali: dal celebre antagonista Moriarty, Magnussen ed Eurus.

Sherlock: la Recensione della famosa Serie TV Britannica creata da Steven Moffat e Mark Gatiss

Uno dei punti di forza dello show è il cast: gli attori infatti sono tutti perfettamente calati nella parte e riescono a dare corpo e sostanza a personaggi scritti in maniera sublime.

Benedict Cumberbatch interpreta uno Sherlock Holmes molto sfaccettato: sicuro di sé, narcisista. con problemi a socializzare con le persone, sa di essere un genio e lo mostra tramite le sue deduzioni che espone passo dopo passo, prendendosi spesso gioco della polizia.
Martin Freeman, con il suo Watson, tratteggia un personaggio con profonde cicatrici e traumi lasciati dalla guerra che ha affrontato come soldato. È il perfetto contraltare e spalla del protagonista, l'unico in grado di capirlo profondamente.

Insieme i due attori funzionano benissimo e in ogni scena si percepisce la sintonia fra loro.

Tra i personaggi secondari sicuramente spiccano Mycroft, il serio e impostato fratello dell'investigatore, con doti deduttive paragonabili a lui, interpretato dallo stesso Gatiss creatore dello show, e la nemesi per eccellenza Moriarty, un villain a tratti macchiettistico, che non scade mai nel ridicolo e che invece riesce ad incutere profondo timore, interpretato da Andrew Scott.

Sherlock: la Recensione della famosa Serie TV Britannica creata da Steven Moffat e Mark Gatiss

Nel complesso, le quattro stagioni che compongono ad'ora la serie, temporaneamente in pausa, sono scritte in maniera eccellente: dialoghi e sceneggiatura funzionano alla perfezione e poggiano su solide basi: prima tra tutte la magistrale interpretazione degli attori protagonisti.

Ad eccezione delle prime due stagioni, scevre a nostro parere di errori, riscontriamo qua e là qualche piccola imperfezione e un paio di scene probabilmente troppo macchinose e poco realistiche.
Questi piccoli difetti non rovinano però la visione di questo piccolo gioiellino del panorama televisivo, in grado di far emozionare lo spettatore dal primo all'ultimo episodio

Se siete amanti del famoso detective, non dovete assolutamente perdervi questa serie tv!

Personaggi interessanti, dialoghi ben scritti e un cast di attori decisamente azzeccati per il ruolo, sono i punti di forza di questa serie tv britannica. La scelta di ambientare la vicenda ai giorni nostri, oltre a dare freschezza ad un prodotto basato su un'opera che ha avuto già numerose trasposizioni, si rivela una mossa vincente, con protagonisti perfettamente calati e contestualizzati nel periodo storico. 

Malgrado alcune imprecisioni di scrittura riscontrate con l'avanzare delle stagioni, Sherlock risulta essere un piccolo gioiellino del panorama televisivo.

madforseries.it

4,5
su 5,0

Se questo articolo ti è piaciuto, continua a seguirci sulle nostre pagine social:
 
X

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'informativa sui cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa sui cookie.

Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.