Medical Police: la nostra Recensione della nuova Serie TV targata Netflix

Medical Police: la nostra Recensione della nuova Serie TV targata Netflix

Scritto da:  - 

Medical Police è la nuova serie comedy targata Netflix, creata da Rob Corddry, Krister Johnson, Jonathan Stern e David Wain e rilasciata il 10 gennaio dalla piattaforma di streaming. È uno show composto da 10 episodi di una durata che va dai 22 ai 27 minuti e nasce come spin-off di Childrens Hospital, ma che permette allo spettatore di seguire la storia senza conoscere gli eventi precedenti. 

Diamo comunque un veloce sguardo alla serie madre per avere il quadro generale.

Childrens Hospital

Childrens Hospital nasce come webserie nel 2008 e il suo successo la porta a diventare serie tv per Adult Swim. Uno show che parodia le serie tv americane a tema medico come Dr. HouseGrey’s AnatomyScrubs e ER. Lo show è ambientato in un ospedale americano per bambini in Brasile, fate attenzione a questo dettaglio perché viene spesso ribadito in entrambe le serie. 

Medical Police: Recensione della nuova Serie TV targata Netflix

I medici di questa struttura agiscono in modo assurdo e grottesco, andando proprio a parodiare il modo di agire e gli espedienti narrativi utilizzati dai personaggi dei tanto amati medical show. La forza di Childrens Hospital si trova nella lunghezza degli episodi, circa 11 minuti, che permettono di godersi le vicende come se fossero degli sketch e causando ilarità nello spettatore.

La sinossi

La prima puntata incomincia presentandoci l’ospedale e i protagonisti, evitando allo spettatore di dover recuperare le stagioni della serie da cui nasce ed immergendolo immediatamente nel vivo della storia. La dottoressa Lola Spratt (Erinn Hayes) del Childrens Hospital scopre un virus che rischia di minacciare il mondo intero e così, grazie all’aiuto involontario del dottor Owen Maestro (Rob Huebel), si unisce al CDC in una folle e demenziale caccia al bioterrorista e alla cura per la pandemia.

Le nostre impressioni

I produttori di questo show hanno deciso di alzare l’asticella, di osare di più, così hanno pensato di ironizzare non solo sulle serie mediche ma anche sul genere action. Come fare ciò? Semplice, facciamo diventare i protagonisti “medici poliziotto” anzi “poliziotti medico” e mandiamoli a caccia del cattivo.

Durante questa indagine, i due medici viaggeranno da una parte all'altra del pianeta senza sosta ed in modo esagerato proprio per voler farci ridere di questo espediente di cui i film d’azione abusano. Gli aspetti, il modo di agire e le ambientazioni tipiche di questi prodotti di intrattenimento vengono costantemente ridicolizzati fino all'assurdo. I riferimenti sono tantissimi e vi invitiamo a trovarli da soli per evitare Spoiler, tra questi però citiamo Mission Impossible, Terminator e anche riferimenti a molte serie crime.

Medical Police: Recensione della nuova Serie TV targata Netflix

I due protagonisti sono incapaci di affrontare ogni situazione, come lo sarebbe ogni persona normale che si dovesse trovare in un contesto del genere, ma non si arrendono e nonostante siano consapevoli di peggiorare la situazione, procedono e rendono tutto ancora più assurdo. In questo contesto troverete però sempre delle ambientazioni realistiche che vanno a dare forza alle folli azioni dei poliziotti medico.

Un tipo di ironia demenziale che può piacere o non piacere, ma che in questa situazione a nostro parere risulta esagerata. Infatti, siete bombardati incessantemente da insensatezze, frasi e azioni folli che non vi permetteranno di ridere o godervi quello che succede. 

Medical Police: Recensione della nuova Serie TV targata Netflix

Gli episodi, nonostante siano brevi, necessiterebbero di essere dimezzati in lunghezza, magari tornare agli 11 minuti delle puntate di Childrens Hospital. Questa scelta potrebbe essere ideale per non sentirsi bombardati da azioni demenziali che non ti danno il tempo di ridere ma che ti confondono, mentre una forma più breve di rappresentazione sarebbe più soft e digeribile. In sostanza, un ritorno al passato che ci permetta di godere di puntate che siano molto più simili a degli sketch che ad un episodio vero e proprio.

In conclusione, Medical Hospital è uno show con un potenziale comico/demenziale che non è stato sfruttato al meglio ed il cui risultato è una commedia insapore che in poche situazioni riesce a svolgere il suo compito. Gli episodi danno l’impressione che i creatori abbiano un’infinità di idee e materiale da sfruttare, ma che abbiano avuto l’impazienza di infilare tutto quello che gli veniva in mente in uno spazio ristretto. Solamente verso la fine della stagione sembrano rallentare e dare l’impressione di voler cambiare il tono in previsione di una seconda stagione.

Medical Police è una commedia che parodia il mondo delle serie tv mediche e d’azione, concentrandosi sugli espedienti più comuni da loro utilizzati ed ironizzandoli.

Un tipo di comicità demenziale che può piacere o non piacere, ma che in questo caso risulta troppo concentrata in un piccolo spazio non permettendo allo spettatore di poter metabolizzare e ridere.

madforseries.it

2,5
su 5,0

Se questo articolo ti è piaciuto, continua a seguirci sulla nostra pagina Facebook:  
X

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'informativa sui cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa sui cookie.

Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.