Gossip Girl: la Recensione della Serie TV targata The CW. Il nuovo Reboot sarà all'altezza?

Gossip Girl: la Recensione della Serie TV targata The CW. Il nuovo Reboot sarà all'altezza?

Scritto da:  - Data di pubblicazione: 

Gossip Girl è una delle serie TV che sicuramente ci ha accompagnati durante la nostra adolescenza, e diciamocelo: tutti, ma proprio tutti l'abbiamo vista. Non provate a negarlo! E ci sono diversi motivi per cui la serie TV targata The CW ha avuto così tanto successo: oltre a essere la versione adolescenziale di Sex and the City, ricca di scandali e vestiti costosissimi, alcune situazioni sono verosimili.

Per tutte e sei le stagioni ascoltiamo la voce narrante dell'onnisciente Gossip Girl, la quale spiattella a tutta New York i misfatti dei protagonisti Blair Waldorf (Leighton Meester) e la sua migliore amica Serena van der Woodsen (Blake Lively), Chuck Bass (Ed Westwick), Nate Archibald (Chace Crawford), Dan Humphrey (Penn Badgley) e la sorella minore Jenny Humphrey (Taylor Momsen).

La serie ha inevitabilmente cambiato - presumibilmente fino all'età adulta - la visione del guardaroba e dell'atteggiamento da tenere, e i fan diventarono subito ossessionati dallo stile caratteristico dei protagonisti: tutte le ragazze andavano alla ricerca delle iconiche fasce indossate da Blair o di abiti lunghissimi come quelli di Serena; tutti i ragazzi pensavano che un atteggiamento alla Chuck Bass li avrebbe resi magnetici. E, improvvisamente, in una qualsiasi gradinata, tu dovevi sederti più in alto di tutti e chi osava sedersi più in alto di te era finito!

La figura del genitore

Lo spettacolo non è solo ubriacature, sesso e droga come si potrebbe pensare: Gossip Girl esalta anche l'importanza della figura genitoriale - in modo particolare Rufus, padre di Dan e Jenny, ex leader di una rock band la cui vita è caratterizzata da continui fallimenti amorosi.

Da Bart Bass e Lily Rhodes ad Howard Archibald a Eleonor Waldorf, però, tutti i genitori dei protagonisti sono decisamente problematici: droga, guai con la giustizia, inganni e tradimenti sono all'ordine del giorno, e ciò si ripercuote inevitabilmente sulla vita e sulle decisioni dei giovani personaggi dell'Upper East Side.

I genitori sono quindi una parte importante della serie TV, e la loro negligenza rappresenta uno dei motivi dietro gli eccessi dei loro figli. Come sappiamo, la rete americana The CW è campionessa in fatto di spettacoli per giovani adulti, e alcune abitudini del pubblico sono difficili da rompere: i personaggi viziati e impertinenti devono vivere situazioni commoventi per essere più giustificabili.

I personaggi

Chuck viene inizialmente presentato come un personaggio cattivo: manipolatore, freddo ma spesso insicuro. Ha tuttavia un lato tenero, che adoriamo sempre più con il proseguire dello show. Chuck è uno dei personaggi più iconici di Gossip Girl, e molti dei suoi comportamenti sarebbero inaccettabili per il pubblico di oggi. 

Serena van der Woodsen è senza dubbio la più carismatica tra tutti i personaggi. Vive in un attico di Manhattan con sua madre, Lily, e suo fratello minore, Eric. La sua bellezza è fonte della sua popolarità, ma mantenere le sue amicizie è difficile, dato che riesce sempre a mettersi in brutte situazioni. Sempre al centro del dramma, tutti amano Serena...

...eccetto Blair Waldorf - o almeno, per un periodo. Blair è l'ape Regina per eccellenza: è colei che decreta se un capo o un accessorio è alla moda e che, in base a dei canoni da lei stabiliti, decide chi è degno di esserle amica. Tutti gli altri, secondo la sua opinione, sono solo feccia. Ma proprio come Chuck, anche Blair ha un lato tenero: è sinceramente legata a Serena e molte volte la sua durezza è solo una facciata.

Le vicende di questi 3 personaggi si intrecciano indissolubilmente coi destini dell'altolocato Nate Archibald, primo fidanzato di Blair, Dan Humphrey, outsider di Booklyn, e una miriade di altri personaggi non così tanto secondari.

Immagine secondaria dell'articolo
Immagine secondaria dell'articolo
Immagine secondaria dell'articolo

Premi sull'immagine per ingrandirla.

Considerazioni finali

Gossip Girl è una serie TV senza dubbio accattivante e per certi versi veramente folle, capace di trasmettere una moltitudine di emozioni, spesso varie a seconda dell'età in cui la si guarda. Sicuramente è un ottimo intrattenimento.
C'è molto da scoprire sotto la bellezza e la gloria dell'Upper East Side, difatti alcuni dettagli sono più chiari solo a un secondo rewatch.

Nonostante sia difficile pensare che ci sia un messaggio di fondo, Chuck è la dimostrazione che il denaro non porta necessariamente felicità, mentre Serena ha dato prova che questo aspetto non ha importanza quando si tratta di forza interiore. Inoltre, alcune persone possono comportarsi in modo freddo, egocentrico, ma in realtà hanno un lato morbido, amorevole e profondamente premuroso, come Blair. 

Spesso coloro i quali rifiutano fama, denaro e potere perché affermano che quegli aspetti della vita sono vani, non desidererebbero altro, come Dan. Ma soprattutto, indipendentemente dalla ricchezza e dal contesto familiare, Nate dà prova che si può perdere tutto in un batter d'occhio, anche a causa degli errori commessi dai genitori.

Dopo questo turbinio di emozioni, le aspettative per il nuovo reboot sono alle stelle: ma sarà all'altezza di tutto questo?

Tradimenti, droga, vestiti costosi e genitori allo sbaraglio: Gossip Girl rimarrà una delle serie TV più accattivanti ed estremamente folli. 

Nonostante alcune trame possano far storcere il naso, non si può fare a meno di proseguire con la visione per scoprire quale sarà lo step successivo.

madforseries.it

3,7
su 5,0

X

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'informativa sui cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa sui cookie.

Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.