Doctor Who: Recensione del Deludente Episodio 12x03 (Orphan 55)

Doctor Who: Recensione del Deludente Episodio 12x03 (Orphan 55)

Scritto da:  - 

Attenzione: questo articolo contiene spoiler

Due passi avanti e uno indietro...

Dopo due episodi episodi molto buoni, che ci avevano fatto ben sperare per questa tanto temuta dodicesima stagione, Doctor Who subisce una nuova battuta d'arresto.

La puntata 12x03 è deludente, lo è come non ne vedevamo da tempo. Lo è soprattutto perché arriva tra capo e collo quando meno ce lo aspettavamo, arriva dopo che avevamo ritrovato la speranza nella nostra serie tv preferita.

Un episodio che ci ha lasciati a bocca aperta ma in senso negativo. Se guarderete Orphan 55 in compagnia, al termine non potrete fare altro che guardare chi vi sta vicino, spaesati e frustrati.

Doctor Who: Recensione del Deludente Episodio 12x03 (Orphan 55)

Errori...troppi errori!

Gli errori di questo episodio sono talmente tanti che abbiamo deciso di suddividerli per categorie. Senza sentirci troppo in colpa, vogliamo affermare che il team che ha realizzato questo episodio dovrebbe seriamente riconsiderare le proprie capacità.

La durata e le tempistiche

Orphan 55 contiene le trama di un episodio di due ore compresse in una, e questo non può assolutamente funzionare. Lo spettatore è come sballottato durante l'intera puntata, senza un attimo di tregua. Non c'è il tempo per metabolizzare un evento che subito accade qualcos'altro.

Va bene cercare di non annoiare, ma qui siamo andati nella direzione totalmente opposta!

I momenti emozionali

Una scena commovente, un momento che deve trasmettere delle emozioni, per funzionare ha bisogno di rispettare delle tempistiche, deve avere certe caratteristiche: qui ad esser sbagliate sono proprio le basi!

Prendiamo ad esempio Benni e Vilma, i due simpatici signori che ci vengono presentati a inizio episodio. Questi due personaggi avevano un potenziale enorme, potevano farci emozionare e farci commuovere, ma:

  • subito dopo averci presentato il caro Benni, ci viene immediatamente portato via (letteralmente un minuto dopo);
  • la paura di Vilma per la scomparsa del compagno viene esternata in modo del tutto errato, tanto da renderci quasi antipatica la fin'ora amata vecchina;
  • la scena dove Benni chiede la mano di Vilma, che poteva essere uno dei punti di forza dell'episodio, risulta totalmente priva di senso e mal messa in scena (veramente non ce lo fate neanche vedere?);
  • il sacrificio di Vilma, altro momento che poteva regalarci emozioni, è mal eseguito: neanche inizia la scena che la telecamera si sposta altrove!

Ma questo è solo un esempio, avremmo molto da dire anche su Kane, la madre di Bella, il cui sacrificio ci lascia del tutto indifferenti, anche se avrebbe dovuto essere una delle "scene forti" dell'episodio.

Personaggi secondari

Un altro capitolo interessante: personaggi secondari totalmente privi di senso.

Qualcuno ci spiega gentilmente qual'è stato il senso di Bella? Una ragazza che spinta dall'odio per la madre (causato dall'assenza di quest'ultima) che vuole far saltare in aria il suo business, generando decine di vittime...Siamo seri?

E inoltre, che senso ha avuto creare tutta questa complicità con Ryan, se poi la loro storia è dovuta finire così, in un attimo?

Personaggi principali

Questo è un errore ricorrente: i protagonisti totalmente inutili.
Yaz in questo episodio poteva anche non comparire, è molto probabile che non avremmo neanche notato la sua assenza.

Lo capiamo, è difficile trovare un ruolo in ogni puntata per ben quattro personaggi principali: ma allora perché continuare a portarseli tutti dietro? Veramente non si riesce a trovare una soluzione a questo problema?

I nemici

Dopo Tzim-Sha (o Tim Shaw, come "simpaticamente" lo aveva rinominato il Dottore) non pensavamo di trovare altri nemici così noiosi e poco interessanti.

La Fam in questo episodio combatte praticamente con degli alberi: così li definisce il Dottore per le loro caratteristiche scientifiche, ma così li definiremmo anche noi per quanto sono risultati soporiferi.

Siamo sicuri che gli scrittori di questa stagione stiano facendo del loro meglio? Seriamente riescono a rifilarci qualcosa di leggermente più intrigante e meglio costruito?

I punti di forza? La tematica, forse

Doctor Who è una serie che fin dai suoi esordi ha sempre cercato di fornire allo spettatore quanti più insegnamenti, e nelle ultime due stagioni la ha fatto ancora di più, va riconosciuto.

Anche l'episodio 12x03 volge uno sguardo all'umanità, trattando la seria problematica del riscaldamento globale, e questo non può che far piacere, in un mondo che continua nonostante tutto ad ignorare la questione.

Siamo però certi che, se la puntata fosse stata costruita in un altro modo, tale tematica sarebbe stata recepita con ancor più forza.

Praticamente già nella prima metà della puntata ci viene fatto capire che ci troviamo sulla Terra. Quando i compagni del Dottore lo scoprono rimangono shockati, ma ovviamente lo spettatore no, non può, poiché questo aspetto viene raccontato come se nulla fosse.
Perché dircelo subito? Se ci fosse stato svelato all'ultimo, ci avrebbe sicuramente sconvolto, sarebbe stato un ottimo cliffhanger. E invece no, ancora una volta gli autori hanno "cannato" del tutto le tempistiche.

I bei vecchi tempi

Solo a nominare l'episodio Heaven Sent ci vengono i brividi, è un episodio che ci rimarrà per sempre impresso, perché è stato indimenticabile, perché era assolutamente perfetto.

Doctor Who: Recensione del Deludente Episodio 12x03 (Orphan 55)

La sorpresa e il mistero iniziale, gli indizi ben studiati, la tristezza e la malinconia che il Dottore ci trasmette, quel dettaglio piazzato al momento giusto che ci permette di capire, e un finale che ci ha letteralmente fatto strappare i capelli. Questi sono solo alcune delle caratteristiche che aveva l'episodio 9x11; caratteristiche che in nessun modo abbiamo trovato in questa puntata.

Doctor Who è sempre stato grande perché in grado di raccontare avventure incredibili con originalità, simpatia e un "pizzico" di follia: aspetti che ormai sembrano perduti per sempre. 

Coloro che hanno scritto questi episodi e la maggior parte della precedente stagione, sembrano non avere la benché minima idea di cosa sia Doctor Who, di cosa significhi costruire una serie tv e delle trame di qualità.

Cosa aspettarsi

È difficile scrivere quest'ultima parte della recensione, poiché le speranze riposte in questa stagione si stanno nuovamente affievolendo.

Ciò che sappiamo sulla puntata 12x04 è che tratterà di Nikola Tesla, e che ci presenterà una nuova (e si spera interessante) razza aliena. Ancora non sappiamo invece se ci sarà un degno proseguo delle trame orizzontali, che tanto ci hanno incuriosito nella seconda parte di Spyfall.

Nell'attesa di scoprire se l'episodio appena sarà stato un semplice intoppo o un problema insormontabile, vi lasciamo al video promozionale della prossima storia:

Per chi se le fosse perse, riproponiamo inoltre le nostra recensioni degli episodi 12x01 e 12x02.

Alla prossima settimana!

L'episodio 12x03 di Doctor Who risulta deludente sotto ogni punti di vista. Una serie di infiniti errori commessi ci fanno pensare che forse non stiamo più guardando la nostra serie tv preferita.

Le speranze riposte in questa stagione crollano di nuovo, dopo che i primi due episodi ci avevano fatto venire l'acquolina in bocca. Il punteggio, dunque, non può che essere estremamente negativo.

madforseries.it

2,0
su 5,0

Se questo articolo ti è piaciuto, continua a seguirci sulla nostra pagina Facebook:  
X

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'informativa sui cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa sui cookie.

Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.