The Mandalorian: Jon Favreau parla di un Easter Egg nella Serie TV che a molti sarà Sfuggito

The Mandalorian: Jon Favreau parla di un Easter Egg nella Serie TV che a molti sarà Sfuggito

Scritto da:  - 

Da truppe di videogiochi all'uso di Darksaber e molto altro ancora, la serie The Mandalorian ha molte connessioni e cameo che i fan potrebbero non aver troppo realizzato.

Un esempio è stato portato alla luce dal creatore della serie tv statunitense, Jon Favreau: un divertente easter egg è apparso nel terzo episodio della serie da lui creata, facendo ritornare alla mente un oggetto che si era visto ne L'impero colpisce ancora.

"Adoro questa serie così tanto, e mentre guardavo questo episodio in particolare mi sono davvero divertito, pensando anche che questo è un prodotto creato soprattutto per gli stessi fan: io sono uno di loro".

Nel quinto episodio della saga ideata da George Lucas, vediamo Willrow Hood, correre trasportando un contenitore di forma cilindrica che sembra essere una gelatiera e, solo con il terzo episodio di The Mandalorian, è stato più chiaro a cosa potesse corrispondere quel contenitore.

L'oggetto in questione è chiamato camtono, e corrisponde ad una piccola cassaforte portatile, che permette di consegnare, in maniera sicura, le grosse quantità di Beskar, ovvero le ricompense per i cacciatori di taglie.

Favreau e il regista Dave Filoni sono i primi ad essere degli appassionati dell’universo di Star Wars, quindi desiderano condividere quello che è di più bello e speciale per tutti i fan:
"Willrow Hood è un personaggio amatissimo: il gelataio che ha salvato la ribellione. In molti si travestono da lui, nonostante abbia un ruolo abbastanza piccolo nel film. Abbiamo deciso di citarlo nel terzo episodio della serie anche per far comprendere a tutti cosa tenesse in mano nella fuga. Il camtono di Hood è un oggetto simbolico che ha segnato un'epoca".

In attesa di nuove news, vi invitiamo a leggere tutte le informazioni da sapere sulla seconda stagione e a leggere la recensione della prima.

Fonte: Screen Rant

Se questo articolo ti è piaciuto, continua a seguirci sulle nostre pagine social:
 
X

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'informativa sui cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa sui cookie.

Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.