The Alienist 2: Dakota Fanning parla della Stagione da poco iniziata

The Alienist 2: Dakota Fanning parla della Stagione da poco iniziata

Scritto da:  - 

L'Alienista è stata una delle serie TV più interessanti del 2018: la serie segue il dottor Laszlo Kreizler (Daniel Brühl), un alienista nel campo del trattamento delle patologie mentali, John Moore (Luke Evans), un giornalista del New York Times, e Sara Howard (Dakota Fanning), una donna ambiziosa che ha aperto un'agenzia investigativa privata.

Nella seconda stagione, dal titolo The Alienist: Angel of Darkness, in onda dal 19 luglio su TNT, il gruppo investigativo segue un nuovo caso di un bambino rapito e le conseguenze che si troveranno davanti seguendo le tracce del crimine.

Durante un’intervista telefonica individuale con Collider, Dakota Fanning, l'attrice e modella americana, parla del suo complesso personaggio Sara Howard e di come, nella seconda stagione, si è scavato più a fondo nelle dinamiche psicologiche dei personaggi:
"Ho adorato il mio personaggio, la sua grande forza e determinazione, il suo stile, la dinamica della relazioni che ha. È davvero la prima volta che mi tuffo in qualcosa per una seconda volta e per altre otto ore. È davvero una cosa eccitante da fare, quando prendi un personaggio che hai imparato ad amare e che senti di conoscere così bene a un livello diverso e in un posto nuovo, e ho davvero avuto a che fare con Sara, come in uno specchio. 
Mi è piaciuto molto interpretarla in The Alienist, visto che è stata la prima donna a ricoprire il posto al dipartimento di polizia, come segretaria, ma con aspirazioni di più. E poi, subito, vediamo che ha aperto la sua agenzia investigativa e ha realizzato quel sogno, e sta ancora andando avanti per combattere per le persone e per risolvere questi crimini che non vengono guardati perché il dipartimento di polizia è corrotto. È una persona molto compassionevole ed empatica, e penso che questo le permetta di guardare le persone, per cui sta risolvendo questi crimini, in modo non giudicante, e questa è in definitiva la sua più grande forza".

L'attrice ha anche parlato del rapporto di amicizia che si instaura tra i personaggi della cerchia investigativa nella prima stagione, soprattutto tra il personaggio di Sara, quello di John e Laszlo, che è fondamentale per il cammino della seconda parte, dove Sara verrà rispettata e non dovrà combattere per ricevere le giuste menzioni:
"Vediamo le radici di quell'amicizia prendere vita, ancora una volta, nella seconda stagione. La vediamo anche come un boss. Ha altre giovani donne che lavorano nella sua agenzia per le quali lei sta dando l'esempio. Non prende quella posizione alla leggera. Le importa davvero essere un esempio di ispirazione".

Dakota Fanning ha anche parlato del lavoro di ricerca che tutta la produzione ha dovuto compiere per adattare al piccolo schermo di libri di Carr:
"Siamo stati così fortunati ad avere due meravigliosi libri di Caleb Carr, che è così talentuoso, dove si trovano moltissimi dettagli. Gli script sono anche molto dettagliati e c'è molto dentro. E le persone con cui abbiamo lavorato allo spettacolo, gli scenografi, i maestri degli oggetti di scena e i costumi, hanno fatto così tante ricerche che tutto intorno risulta accurato per il periodo".

La seconda stagione The Alienist: Angel of Darkness è in onda su TNT con otto episodi da seguire. Lo show, inizialmente trasmesso in Americana nel 2018, ha ricevuto 6 nomination agli Emmy Awards.

Fonte: Collider

Se questo articolo ti è piaciuto, continua a seguirci sulle nostre pagine social:
 
X

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'informativa sui cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa sui cookie.

Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.