Stranger Things 4: David Harbour afferma che il Destino di Hopper era stato già Deciso molto tempo fa

Stranger Things 4: David Harbour afferma che il Destino di Hopper era stato già Deciso molto tempo fa

Scritto da:  - 

Per mesi, i fan di Stranger Things si sono chiesti quale fosse il destino di Jim Hopper dopo quel devastante colpo di scena visto nel finale della terza stagione, prima che fosse finalmente rivelato che è ancora vivo e che si trova nella nevosa e fredda Russia.

Ora, l'attore interprete di Hopper David Harbour ha rivelato che il colpo di scena del suo personaggio apparentemente morente era stato pianificato e discusso già nel corso della primissima stagione:
"Sono molto vicino ai fratelli Duffer, e so verso quale direzione sta andando la storia, l'ho saputo fin dall'inizio. Penso che quel finale sia stato una delle cose più grandiose della serie. In termini di Stranger Things, potrete riguardare la prima stagione e vi accorgerete di quante cose che accadono più avanti si riferiscono al passato. Abbiamo sempre avuto questo tipo di discussioni, fin dalla prima stagione. Siamo sempre stati interessati a quell'idea della resurrezione in stile Gandalf - Gandalf il Grigio che combatte il Balrog e poi diventa Gandalf il Bianco".

Harbor ha notato che il suo personaggio "doveva cambiare" e "resuscitare in qualche modo" e questa trama era il modo perfetto per farlo:
"Vedrete un uomo molto diverso. Lo stesso uomo, ma un po' diverso. È una cosa molto interessante da mettere in atto".

La quarta stagione di Stranger Things non ha ancora una data di rilascio e, come vi avevamo annunciato, non sarà l'ultima.

Siete rimasti indietro con gli ultimi aggiornamenti? Non preoccupatevi! Date un'occhiata alla sezione news.

Fonte: Digital Spy

Se questo articolo ti è piaciuto, continua a seguirci sulle nostre pagine social:
 
X

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'informativa sui cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa sui cookie.

Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.