Star Trek: Discovery 3 - La nuova Stagione esplorerà le conseguenze del Salto Temporale

Star Trek: Discovery 3 - La nuova Stagione esplorerà le conseguenze del Salto Temporale

Scritto da:  - 

Mancano solo cinque settimane all'arrivo della terza stagione di Star Trek: Discovery. Sebbene sia stata girata l'anno scorso, la serie è stata bloccata a causa della pandemia ma, come vi avevamo già annunciato, tornerà subito dopo la conclusione della prima stagione di Star Trek: Lower Decks.

Con il ritorno dello spettacolo proprio dietro l'angolo, quindi, un membro dell'equipaggio della U.S.S Discovery ha ora anticipato che possiamo aspettarci qualche problema dovuto al salto della nave 1000 anni nel futuro

Anthony Rapp ha preso parte a un panel virtuale di Star Trek al Dragon Con durante il fine settimana, dove ha promesso ai fan che la terza stagione non avrebbe spazzato via le conseguenze del salto temporale, e che avrebbe esplorato adeguatamente l'impatto del portare l'equipaggio della Discovery così lontano da tutto ciò che conosce.

“La terza stagione approfondisce le dinamiche familiari. Non solo la famiglia in senso letterale - ovviamente abbiamo approfondito molto questo argomento con Burnham e Spock e la loro relazione tra fratelli - ma la famiglia costituita dalle persone che hanno dovuto lasciare alle loro spalle per viaggiare nel futuro. E non lo prendiamo alla leggera. Molto spesso, in serie del genere, queste cose folli accadono e poi è come se non fosse mai successo nulla, per poi dire: 'Oh, sei stato colpito da un fulmine e hai dei super poteri. Va bene, fantastico'. Ma i nostri showrunner hanno davvero preso sul serio questa opportunità per esplorare la parte umana. Sì, è pieno di idee interessanti e divertenti da contemplare, ma questo consente anche di esaminare la resilienza, il dolore, l'adattabilità, il coraggio e come continuare a fronteggiare tutte queste cose".

Rapp ha continuato dicendo che era molto soddisfatto del materiale che la seconda stagione ha donato al Tenente Comandante Paul Stamets e il suo partner, il dottor Hugh Culber (Wilson Cruz); dopo la resurrezione di quest'ultimo, infatti, abbiamo potuto vedere la coppia affrontare diverse problematiche nella loro relazione su cui hanno dovuto lavorare. E a quanto pare possiamo aspettarci una crescita simile anche in questa corsa:

"Non direi che ci sono lo stesso tipo di ostacoli. Penso che dopo quello che hanno passato nelle prime due stagioni, si siano guadagnati il diritto di godersi l'equilibrio ritrovato. Come stavo alludendo in precedenza, la terza stagione affronterà molto profondamente il senso di famiglia, e certamente il rapporto di Stamets con Culber è una dinamica familiare che viene esplorata molto, molto riccamente".

La terza stagione di Star Trek: Discovery debutterà su Netflix il 15 ottobre.

Fonte: We Got This Covered

Se questo articolo ti è piaciuto, continua a seguirci sulle nostre pagine social:
 
X

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'informativa sui cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa sui cookie.

Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.