Space Force: vi siete chiesti come mai la Moglie di Mark Naird è in Prigione?

Space Force: vi siete chiesti come mai la Moglie di Mark Naird è in Prigione?

Scritto da:  - 

Attenzione: questo articolo contiene spoiler

Ha da poco fatto il suo debutto sulla piattaforma streaming di Netflix Space Force, la nuova comedy creata da Greg Daniels (Upload) e Steve Carell (apparso nel film "Una Settimana da Dio" e in The Morning Show), che si ritrovano insieme dopo la celebre sit-com The Office. L'abbiamo recensita in questo articolo.

Lo show di stampo satirico narra le vicende del generale Mark R. Naird (Carell) che viene incaricato dal presidente degli Stati Uniti di guidare la Space Force, un corpo militare che ha il compito di operare nello spazio.
L'uomo si troverà a dover gestire da un lato attriti sviluppatisi all'interno della sua famiglia, dall'altro complicanze sullo stesso posto di lavoro.

Durante la visione degli episodi però non è sfuggito ai fan un mistero che non ha trovato ancora una risposta: infatti dopo la nomina di Naird a capo di questo dipartimento, sua moglie, che ha il volto di Lisa Kudrow (l'eccentrica Phoebe Buffay di Friends), finisce in prigione per un crimine di cui non viene svelata la natura.

L'unica cosa che si può presupporre è che il misfatto in questione non dovrebbe essere qualcosa di estremamente imperdonabile, in quanto nella serie, marito e figlia la sostengono ancora.

Greg Daniels ha rivelato in un'intervista che il motivo dietro la reclusione della donna verrà rivelato in seguito, ma non si sa ancora quando.

I fan quindi dovranno almeno per ora rimanere con i dubbi, che forse verranno sciolti nella seconda stagione, ancora non confermata dal colosso dello streaming.

Fonte: Comic Book

Se questo articolo ti è piaciuto, continua a seguirci sulla nostra pagina Facebook:  
X

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'informativa sui cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa sui cookie.

Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.