Lost: l’amata Serie TV di J. J. Abrams entrerà presto a far parte del Catalogo di Prime Video

Lost: l’amata Serie TV di J. J. Abrams entrerà presto a far parte del Catalogo di Prime Video

Scritto da:  - 

Sono passati ormai 16 anni da quando quando J. J. Abrams, Damon Lindelof e Jeffrey Lieber decisero di dare vita a una delle serie più importanti dell’epoca, capace di rendere il modo televisivo competitivo come i grandi film del cinema.

Lost è una produzione imperdibile per gli amanti delle serie TV, che è divenuto parte della cultura popolare occidentale: al suo interno si possono infatti trovare diversi riferimenti alla storia, mitologia, scienza, religione, filosofia, letteratura, cinema e musica; la serie è anche citata all'interno di film, fumetti e videogiochi.

La grande novità è che sarà presto disponibile anche su Amazon Prime Video.

A quanto pare la piattaforma Amazon vuole rimpinguare le liste del catalogo, puntando su un cult storico come Lost che insieme a Buffy l'Ammazzavampiri, saranno disponibili a partire dal 1 settembre 2020.

Ci aspetta dunque un bel binge-watching (qui la nostra recensione della serie), che ci darà la possibilità di svegliarci nuovamente sulla misteriosa isola al centro della serie, dove i naufraghi si renderanno conto che altre persone, prima di loro, sono naufragate su quell'isola e probabilmente sono ancora lì. 

Ritorneremo di nuovo in quei luoghi per scoprire insieme a Jack Shephard (Matthew Fox) e Kate Austen (Evangeline Lilly) che un incidente aereo ha reso i passeggeri dei naufraghi in cerca di salvezza. Famosa anche per i suoi personaggi più ambigui (primo fra tutti il John Locke di Terry O'Quinn), Lost svela pian piano i suoi enigmi, mettendo al centro di tutto le interessanti dinamiche che si creano tra i vari protagonisti, approfonditi a dovere anche grazie ai molti flashback presenti in ogni puntata.

Come abbiamo già detto, al centro della trama non mancano di certo elementi fantascientifici o mitologici: negli eventi che riguardano la componente misteriosa della serie, si possono trovare infatti elementi tipici della fantascienza e del fantasy in una chiave di lettura spesso complessa e intricata.

Per chi non avesse ancora avuto modo di conoscere la serie e le tumultuose acque intorno l’isola, questa potrebbe un’ottima occasione, anche in vista di un eventuale reboot di Lost.

Se questo articolo ti è piaciuto, continua a seguirci sulle nostre pagine social:
 
X

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'informativa sui cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa sui cookie.

Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.