La Casa di Carta: vedremo uno Spin-off sul Professore e Lisbona? Il Commento degli Attori

La Casa di Carta: vedremo uno Spin-off sul Professore e Lisbona? Il Commento degli Attori

Scritto da:  - 

Tra i personaggi più amati della serie Netflix La Casa di Carta, di cui attendiamo con ansia la quinta stagione, troviamo il Professore (interpretato da Álvaro Morte) e Lisbona (Itziar Ituño). Molti fan dunque amerebbero seguire uno show con loro protagonisti.

Il regista della serie, Jesús Colmenar, aveva affermato già da tempo di essere intenzionato a sviluppare, in collaborazione con Netflix un futuro spin-off su alcuni dei personaggi principali, senza però poter rivelare chi fossero i designati. Il creatore della storia, Álex Pina, aveva ribadito l'idea affermando in un'intervista di aver in mente molteplici sequel in contesti anche diversi dalla trama principale.

Ecco dunque cosa ne penserebbero i due attori a riguardo, intervistati presso il programma radiofonico spagnolo Julia en la Onda.

Prima di tutto i due attori hanno tenuto a precisare che una serie incentrata solamente su loro due probabilmente non sarebbe completa:
"È un'idea, ma non so se funzioni davvero. Non sono molto favorevole a tirare troppo le storie per le lunghe perché ad un certo punto si potrebbero 'rompere'" - ha affermato l'interprete di Lisbona - "Con queste cose bisogna fare attenzione perché nonostante tu abbia una formula che funziona molto bene, certi esperimenti poi potrebbero non andare a buon fine".

Álvaro Morte ha aggiunto che una storia del genere dovrebbe incentrarsi probabilmente sulle vicende personali della coppia piuttosto che sulle rapine del gruppo di criminali:
"Mostrerei gli ostacoli che possono affrontare come coppia. Ma non so fine a che punto valga la pena farlo".

I due attori sono molto amici anche al di fuori dello show, comunicano spesso tramite chat online e hanno una forte sintonia anche nella vita vera. Nonostante le loro affermazioni potrebbero forse riscuotere successo anche con una serie a loro dedicata?

Se questo articolo ti è piaciuto, continua a seguirci sulla nostra pagina Facebook:  
X

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'informativa sui cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa sui cookie.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.