L'annuncio di Emmy Rossum: l'interprete di Fiona Gallagher lascia Shameless

L'annuncio di Emmy Rossum: l'interprete di Fiona Gallagher lascia Shameless

Scritto da:  - 

Assolutamente inaspettato l’annuncio di Emmy Rossum, che arriva a meno di due settimane dal rilascio della nuova stagione di Shameless

La star dell’amatissima serie di Showtime ha comunicato ai suoi fan che lascerà la serie, dopo nove stagioni di incredibile successo.

“E’ una cosa molto difficile da esprimere a parole, sono emozioni. Ma ci proverò comunque”: scrive la Rossum su Facebook.

L’attrice ha pubblicato un lungo post, che riportiamo di seguito, tradotto:

“Questo lavoro è un’avventura continua, pieno di viaggi e opportunità di raccontare storie. Solitamente, da attori, ogni pochi mesi ti trasferisci in un nuovo luogo, inizi un nuovo progetto, costruisci un nuovo personaggio, impari i nuovi ritmi, fai nuove amicizie e stai a tu per tu con la crew.

Fin da quanto Shameless è entrato nella mia vita, ormai otto anni fa, ho sperimentato il tipo di esperienza transitoria e meravigliosa che vive un attore E non ho mai realizzato quanto veramente desiderassi quel tipo di continuità che questo show mi ha regalato. E che ha regalato a tutti noi della crew. Stagione dopo stagione ero incredula dal rivedere i membri della crew ancora lì. E non solo per quanto questa serie sia meravigliosamente scritta e stratificata. Queste sono connessioni reali, amicizie reali che ci riportano lì stagione dopo stagione dopo stagione.

Vedete, nella vita reale, differentemente da Fiona, sono figlia unica. Non ho mai avuto una grande famiglia. Ed essere parte della problematica famiglia Gallagher è qualcosa che ho sempre sognato. Ma anche fuori dal set, sembra veramente reale. Abbiamo visto i bambini diventare grandi, trasformarsi in persone forti, talentuose e indipendenti. Ho insegnato ad Emma a radersi le gambe. Ero lì quando Ethan ha imparato a guidare. Shanola e Jeremy e Joan e Bill hanno danzato al mio matrimonio a New York lo scorso anno. Il nostro impavido leader John Wells fortunatamente ha tenuto Sam e me su quelle sedie sgangherate durante l’Hora. Ho trascorso i giorni festivi ebraici nel tempio con David Nevins, la sua fantastica moglie e bellissimi figli. Tutto ciò sembra davvero una famiglia.

Questo tipo di stabilità, questa famiglia, mi ha nutrito e mi ha fatta sentire sicura abbastanza da decidere di fare un passo avanti e crescere creativamente. Il modo in cui John Wells mi ha incitata come attrice, e più recentemente come regista e scrittrice, mi ha onorato, è stato un privilegio.

Abbiamo creato 100 ore di televisione. Non è un’impresa banale. C’è un nuovo studio che dice che occorrono 100 ore per diventare amici di qualcuno. I Gallagher sono stati nei salotti degli spettatore per 100 ore. Quindi ha perfettamente senso. Possiamo sentire la vostra connessione con noi, con questi personaggi. In aeroporto, al ristorante, per strada, quando la gente riconoscendomi, mi chiama o esordisce con frasi della serie...mi sento veramente bene.

L’opportunità di interpretare Fiona è stato un regalo. Ci sono veramente pochi personaggi - sia femmine che di altro sesso - così stratificati e dinamici. Lei è un leone madre, fiero, imperfetto e sessualmente libero. E’ ferita, vulnerabile, ma non si arrenderà mai. Vive una tremenda depressione economica ma si rifiuta di essere depressa. E’ piena di risorse. E’ fedele. E’ coraggiosa. Lo sapevo già, nel momento in cui leggevo la sceneggiatura del pilot, che questo ruolo sarebbe stato qualcosa di diverso, qualcosa di veramente speciale. Mi sono instancabilmente preparata per l’audizione con il mio coach Terry Knickerbocker. Ho raggiunto il luogo del provino correndo sotto la pioggia ed ero un disastro quando sono arrivata. Durante la mia terza audizione, quando ho ottenuto la parte, mi sono letteralmente messa a urlare e saltare dalla gioia. Per farla breve, gli ultimi otto anni sono stati i migliori della mia vita.

Malcolm Gladwell dice che occorrono diecimila ore per diventare veramente bravi in qualcosa. Per diventare dei fuoriclasse. Bene, secondo il mio calcolo: cento episodi, sette giorni per episodio (più le settimane a Chicago), dodici ore al giorno...siamo circa a diecimila ore. Immagino dunque che siamo finalmente bravi in questo. Posso dire con certezza che questo cast e questo team, con cui sono stata davvero onorata di lavorare fianco a fianco, sono composti da soli fuoriclasse. E sono orgogliosa e piena di gratitudine per aver potuto creare qualcosa con loro.

So che continuerete anche senza di me, per adesso. Ci sono ancora moltissime storie dei Gallagher che devono essere raccontate. Io sarà sempre legata alla mia famiglie. Cercate di non pensare che me ne sono andata, pensatemi semplicemente mentre cammino infondo all’isolato.

Con amore, sempre”.

L'addio di Emmy Rossum
Se questo articolo ti è piaciuto, continua a seguirci sulla nostra pagina Facebook:  
X

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'informativa sui cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa sui cookie.

Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.