Doctor Who: Chris Chibnall svela come hanno creato i Mostri più Terrificanti

Doctor Who: Chris Chibnall svela come hanno creato i Mostri più Terrificanti

Scritto da:  - 

Doctor Who è ormai una delle serie più belle e longeve del mondo seriale, con franchise affermato e conosciuto da molti anni. Non mancano ovviamente creature a dir poco originali, ma come vengono creati?

In una intervista fatta a Chris Chibnall, ci racconta come vengono creati i numerosi mostri presenti nelle puntate della serie.

Intervistato da Digital Spy, lo showrunner rivela: "Ci sono diversi modi: a volte è un'idea, a volte è un'immagine, altre volte invece pensi oddio sarebbe terribile se accadesse questo. Può variare molto. Una volta che hai un abbozzo di idea inizi a svilupparla, verrà inserita in una sceneggiatura o in una storia e a quel punto i conceptual artist creano una prima bozza. Disegnano una prima immagine, ispirandosi a quanto scritto nel copione e questo disegno ci dà una prima cosa di cui discutere".

Ma il processo non è ancora concluso: "Una volta che abbiamo deciso cosa è iniziamo a pensare a come crearla. A questo punto scegliamo se usare la CGI o se creare un costume o una protesi. È un processo sempre diverso ma è una delle parti migliori, perché è sempre diverso".

Siamo pronti a vedere queste creature all’opera e vi ricordiamo che la dodicesima stagione della serie andrà in onda a partire dal 1 Gennaio. In attesa del giorno di Capodanno, vi riproponiamo il trailer uscito i primi di dicembre.

Ha detto la sua anche Charlotte Moore, direttore dei contenuti della BBC:

"Siamo lieti che la Dottoressa e le sue amiche torneranno ad entusiasmare il pubblico nel 2020. Conosco Chris e tutto il team, e stiamo già lavorando a una serie completamente nuova di avventure entusiasmanti. Abbiamo un episodio molto speciale il giorno di Capodanno per far divertire tutti".

Seguiteci sulla nostra pagina Facebook per rimanere sempre aggiornati sulle news del momento e seguire i nostri commenti sui nuovi episodi del Dottore! 

Fonte: Digital Spy

Se questo articolo ti è piaciuto, continua a seguirci sulle nostre pagine social:
 
X

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'informativa sui cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa sui cookie.

Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.