Star Trek: Discovery 3 - Tutti gli Easter Egg contenuti nel Primo Episodio

Star Trek: Discovery 3 - Tutti gli Easter Egg contenuti nel Primo Episodio

Scritto da:  - 

Attenzione: questo articolo contiene spoiler

La terza stagione di Star Trek: Discovery è approdata 930 anni nel futuro con Quella Speranza Sei Tu, Parte 1, episodio (che abbiamo recensito in questo articolo) pieno di riferimenti alle passate iterazioni dell'ultima frontiera. Il comandante Michael Burnham è riuscita nella sua missione della stagione precedente, viaggiando nel futuro per impedire al malvagio Controllo di decimare tutta la vita organica.

Ma il futuro che Burnham trova è a dir poco inospitale: bloccata su un pianeta misterioso con la Discovery (al momento) introvabile, Burnham è costretta a collaborare con un losco corriere di nome Book mentre cerca di capire cosa è successo nei secoli precedenti.

Sebbene ci siano molte novità nel 32° secolo, ci sono anche diversi cenni al passato di Star Trek, di cui trovate un elenco qui sotto.

La Meccanica Temporale

Quando Burnham riesce finalmente a trovare una stazione della Federazione, incontra Aditya Sahil, un rappresentante della Federazione che ha presidiato la stazione da solo per anni. Quando le scansioni di Sahil indicano che la Discovery non si trova da nessuna parte, lui e Burnham si confrontano con la realtà della meccanica temporale, concludendo che la Discovery potrebbe presentarsi in quella dimensione sconosciuta "domani...O tra mille anni".

La rovina della Federazione

La primissima immagine della stagione mostra i resti di una stazione della Flotta Stellare che fluttua nello spazio, circondata da detriti. La stazione è identificabile dalla scritta NCC visibile sul suo scafo, l'inizio di un numero di registro della Federazione. Più tardi apprendiamo che la Flotta Stellare e la Federazione appartengono al passato.

Il trasportatore portatile

Burnham e Book riescono a sfuggire a un gruppo di scontrosi commercianti Orioniani e Andoriani utilizzando un trasportatore portatile che può stare nel palmo di una mano. Questa tecnologia è stata vista per la prima volta nell'episodio di Star Trek: The Next Generation I Terroristi di Rutia, dove veniva usata dai terroristi per entrare e uscire rapidamente dagli attacchi, nonostante quella versione di questa tecnologia avrebbe lentamente ucciso l'utente con i ripetuti trasporti.

Una versione più stabile è stata vista in Star Trek: Nemesis: il comandante Data ha attaccato un dispositivo di trasporto portatile sperimentale al capitano Picard appena prima di distruggere la nave su cui si trovava - un ultimo atto di eroismo che ha fatto commuovere tutti i Trekkers prima che l'androide si sacrificasse per salvare il suo equipaggio. Fortunatamente, però, abbiamo potuto rivedere Data (o meglio, una sua versione) in Star Trek: Picard (di cui trovate la nostra recensione in questo articolo)!

Star Trek: Discovery 3 - Tutti gli Easter Egg contenuti nel Primo Episodio

I Gorn hanno distrutto il subspazio

Uno dei primi indicatori del fatto che non tutto sta andando per il verso giusto con la galassia è la spiegazione di Book, secondo la quale il subspazio è stato in gran parte distrutto. Il subspazio è la rete di comunicazione utilizzata nella galassia nella maggior parte del franchise di Star Trek; la sua distruzione significa che ampie fasce di Spazio probabilmente non sono in grado di comunicare tra loro. Aditya Sahil, l'unico guardiano del ripetitore, spiega che i sensori a lungo raggio si sono guastati anni prima, e che ora può rilevare solo i segnali presenti in circa 600 anni luce.

Il fatto che i Gorn siano stati responsabili della distruzione del subspazio non è una grande sorpresa: le bellicose lucertole - che erano uno sfortunato prodotto di effetti speciali limitati degli anni '60 - sono state viste per la prima volta nella serie originale Star Trek, dove il Capitano Kirk ha combattuto notoriamente un guerriero Gorn nell'episodio Arena.

Le vele solari

Book menziona a Burnham che le vele solari sono un metodo ormai obsoleto per viaggiare nello spazio: questo è un chiaro riferimento all'episodio Il Vascello Solare di Star Trek: Deep Space Nine, che vede il capitano Benjamin Sisko portare suo figlio Jake su una nave faro bajoriana, un antico metodo di viaggio spaziale che coinvolge le vele solari.

Le Guerre Temporali

Book ha raccontato come tutta la tecnologia relativa ai viaggi nel tempo fu messa fuori legge e distrutta dopo le Guerre Temporali. Questo fa riferimento a una trama di Star Trek: Enterprise. La trama della guerra fredda temporale era probabilmente la parte più ambiziosa dell'Enterprise, ma anche il suo lontano futuro è ormai passato; la guerra fredda temporale - o almeno una parte di essa - è avvenuta nel 31° secolo, circa cento anni prima che Burnham arrivasse in questa nuova era.

Star Trek: Discovery 3 - Tutti gli Easter Egg contenuti nel Primo Episodio

Il trilitio

Book ha inoltre parlato del trilitio come fonte di energia che potrebbe essere più un problema che una risorsa. Il dilitio è il carburante che alimenta i motori a curvatura, mentre il trilitio è una sorta di elemento volatile, parente del dilitio. Fu introdotto per la prima volta nell'episodio di Star Trek: The Next Generation Complotto a Bordo, quando un gruppo di mercenari cercò di rubare la resina di trilitio dal nucleo di curvatura dell'Enterprise nel tentativo di venderla ai terroristi per il suo utilizzo in armi sperimentali.

Il trilitio era una componente chiave della trama di Star Trek: The Next Generation. Lo scienziato Tolian Soran ha usato un'arma al trilitio per distruggere una stella nel tentativo di rientrare in una mistica realtà alternativa chiamata Nexus.

I Luriani

Uno degli uomini impiegati dagli Andoriani e dagli Orioniani per dare la caccia a Burnham e Book è un Luriano. Come sappiamo, c'è stato un solo Luriano degno di nota nella storia di Star Trek: Morn. Quest'ultimo era un personaggio ricorrente sullo sfondo di Star Trek: Deep Space Nine, il quale di solito veniva visto bere silenziosamente nel bar di Quark. Il goffo e adorabile Luriano non ha mai detto una parola durante i sette anni di Deep Space Nine, ma è comunque diventato uno dei preferiti dai fan.

La bandiera della Federazione

Dopo aver promesso di aiutarla a trovare la Discovery, Sahil chiede un favore a Burnham: che dispieghi e appenda la bandiera della Federazione nel suo ufficio, cosa che solo un ufficiale incaricato è autorizzato a fare. La bandiera è familiare ai Trekkers, ma con molte meno stelle al centro di quelle normalmente presenti, suggerendo ai fan che la Federazione era in decadenza già da un bel po' di tempo prima che diventasse sostanzialmente inattiva, perdendo i pianeti membri a dozzine. L'arrivo di Burnham - e presumibilmente presto della stessa Discovery - probabilmente significa una rinascita per la Federazione e per gli ideali che una volta essa rappresentava. Gran parte di quella missione sarà ottenere più stelle su quella bandiera!

Hai trovato qualche altro riferimento al passato di Star Trek e non ce ne siamo accorti? Faccelo sapere sulla nostra pagina Facebook, e ricorda di seguirci anche su Instagram!

Fonte: Screen Rant

Se questo articolo ti è piaciuto, continua a seguirci sulle nostre pagine social:
 
X

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'informativa sui cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa sui cookie.

Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.