Star Trek: Discovery 3 - la Recensione del Sesto Episodio della nuova Stagione

Star Trek: Discovery 3 - la Recensione del Sesto Episodio della nuova Stagione

Scritto da:  - 

Attenzione: questo articolo contiene spoiler

Come abbiamo appreso dagli scorsi episodi, la missione primaria dell'equipaggio della Discovery è riportare in auge la Federazione del 32° secolo; questo bisogno di ricostruire ciò che è andato perduto è scaturito, probabilmente, dal fatto che tutto ciò che rappresentava qualcosa di familiare è ormai alle loro spalle. 

Mentre pensavamo che il suo ritorno alla Discovery costituisse un fattore positivo, Michael fa ancora fatica a tornare alla sua vita di prima. In effetti, nonostante sia stata accolta con un caloroso benvenuto dai suoi compagni di equipaggio, fare ritorno alla nave per la quale ha rischiato la vita plurime volte potrebbe non essere stato un fattore così facile a cui adattarsi in questo momento.

Burnham si è allontanata sempre di più dalla sua vita di Ufficiale della Flotta Stellare e il ritorno di Book non fa che consolidarlo. Per quanto Georgiou la stuzzichi sui suoi sentimenti per Book, lo spettacolo non aveva poi così tanto bisogno di mostrare quel bacio - visto a fine episodio - per stabilire un fatto importante: Burnham sta donando il suo cuore al futuro, e potrebbe non esserci un modo per tornare alla sua vita pre-salto.

In Sfruttatori Michael dimostra come sia cambiata. Per lei è passato un anno senza dubbio lunghissimo, non sapeva se e quando la Federazione sarebbe venuta a salvarla, quindi ha dovuto imparare a salvare se stessa, e questa è un'abitudine difficile da cambiare. In quel periodo passato senza il suo equipaggio Michael ha avuto la grande fortuna di avere qualcuno, Book. Quindi è comprensibile che faccia di tutto per salvarlo.

Star Trek: Discovery 3 - la Recensione del Sesto Episodio della nuova Stagione

Sebbene la serie metta in primo piano la trama di Burnham, Sfruttatori mette in luce Philippa Georgiou, la quale ha avuto il controllo di ogni istante della missione, anche quando la loro copertura è saltata. Ormai conosciamo la Georgiou dell'Universo Specchio e sappiamo quanto provi piacere nello sminuire il prossimo, ma oggi ha dato il meglio di se: denigrando lo schiavista di Hunhau ha instaurato una sorta di relazione basata sulle più colorite offese, rendendo quelle scene a dir poco esilaranti. 

La missione viene portata a termine con successo, Book viene salvato e gli schiavisti vengono neutralizzati in una scena d'azione a dir poco distruttiva ma, una volta tornata alla Federazione, Burnham è nei guai. Per salvare Book e recuperare la scatola nera, Michael ha messo il suo Capitano in una posizione piuttosto difficile, costringendolo (per quanto gli dispiaccia) a sollevare la Numero Uno dai suoi incarichi, declassandola a Ufficiale Scientifico. Non può fidarsi si lei, e questo gli spezza il cuore. Ma intraprendere scelte così difficili è ciò che lo rende un buon Capitano.

È interessante notare come l'episodio dedichi una discreta quantità di tempo alla ricerca del motivo per cui la scelta di Michael sia stata quella sbagliata, ed è un filo tematico che fa riferimento sia all'inizio della stagione che all'inizio della serie. Dalla sua riunione con la Discovery, Michael vuole far parte dell'equipaggio e della Federazione, ma vuole anche seguire le regole solo ed esclusivamente quando esse coincidono con le sue priorità personali. In questa stagione abbiamo visto la protagonista pianificare una missione alle spalle di Saru in Popolo della Terra, ma dopo quest'ultima trovata, la fiducia che il Capitano riponeva in Burnham è seriamente logora. Saru è intelligente e riconosce che questo potrebbe essere un bel problema che deve essere affrontato ora, quando la posta in gioco è relativamente bassa...

...Ma non dal punto di vista emotivo. La modalità in cui dovrebbe rispondere all'insubordinazione di Michael ovviamente pesa molto a Saru, il quale va da Tilly per un consiglio, sentendosi dare la risposta di cui aveva bisogno: le decisioni di Michael mettono a repentaglio il futuro dell'intero equipaggio nella Federazione e la ex Numero Uno deve affrontarne le conseguenze.

Dopo il grande dubbio relativo all'improvviso cambiamento della Tenente Detmer - che si è rivelato un "semplice" trauma - già dallo scorso episodio abbiamo notato un cambiamento simile anche in Philippa Geourgiou, la quale sembra ora ricordare gli eventi che hanno causato la morte del Capitano della prima stagione. Anche voi, come me, vi siete chiesti come questo potrebbe essere possibile (specialmente perché le due Philippa sono due persone distinte)? Dovremo attendere i prossimi episodi per scoprirlo.

Nel frattempo ci siamo chiesti anche se Vance non stia nascondendo qualcosa sul Grande Fuoco, il che potrebbe anche darsi. Del resto Vance continua a fare orecchie da mercante ogni volta che Michael espone la sua teoria secondo cui, senza risolvere il mistero del Grande Fuoco, la Federazione non sarà mai in grado di tornare a ciò che era prima. La riluttanza di Vance a investire risorse per risolvere questo mistero potrebbe essere semplicemente un tentativo molto comprensibile di dare la priorità al salvataggio di vite piuttosto che investire nella salute a lungo termine della Federazione come istituzione...Oppure potrebbe star nascondendo qualcosa sul potenziale ruolo che la Federazione ha avuto in quell'occasione. Lo scopriremo nel corso delle prossime settimane ma, per ora, l'equipaggio della Discovery continua ad andare avanti, con la convinzione che la ripresa dell'istituzione sia qualcosa su cui vale la pena investire.

La terza stagione di Star Trek: Discovery continua a non deludere e a insinuare dubbi nello spettatore, tenendolo sulle spine episodio dopo episodio. 

In particolare, Sfruttatori fa intendere quanto gli equilibri psicologici di alcuni personaggi siano precari, e quanto il futuro della Federazione sia ancora incerto e il passato avvolto nel mistero.

madforseries.it

3,9
su 5,0

Se questo articolo ti è piaciuto, continua a seguirci sulle nostre pagine social:
 
X

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'informativa sui cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa sui cookie.

Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.