Riverdale: la Recensione dell'Episodio 4x11, "Chapter Sixty-Eight: Quiz Show"

Riverdale: la Recensione dell'Episodio 4x11, "Chapter Sixty-Eight: Quiz Show"

Scritto da:  - 

Attenzione: questo articolo contiene spoiler

L'inverno è arrivato.

No ragazzi, state tranquilli, l’epopea di Game of Thrones non c’entra nulla, né tanto meno gli Stark, portatori di sfiga livello 100. 

Stiamo parlando di un inverno che finalmente è arrivato a Riverdale, la nostra cittadina misteriosa preferita, con la mitica squadra di Scooby-Doo pronti a nuove avventure al di sopra della logica e della realtà. Scopriamo insieme dunque cos'è accaduto durante l’episodio, dal titolo Chapter Sixty-Eight: Quiz Show.

Ritroviamo una trama a doppio filo con la puntata precedente, con la rivalità scolastica tra la Riverdale High e la Stomewell Prep che dapprima è iniziata con la partita di football, oggi invece le vediamo affrontarsi in un quiz show. Il flashforward della scorsa puntata aveva come protagonisti Betty e Bret, protagonisti che ritroviamo in modo interessante in questa puntata, che li vede protagonisti di questo quiz. 

La nostra cara Betty, ormai nel suo ruolo fisso di Nancy Drew dalla coda di cavallo e consapevole sempre di più di essere una sorella mancata di Geronimo Stilton, continua ad indagare tentando di scoprire quali più segreti possibili su Bret, cercando di intimorirlo. Ad eguale modo, Bret non si lascia coinvolgere dai metodi poco ortodossi della Cooper perché conosce il punto debole della nostra atomica Bionda, ovvero il disagio e il turbamento di aver avuto un assassino in casa, Hale Cooper aka Balck Hood. Inoltre Bret rivela a Betty cosa ha intenzione di fare il fidanzato… una cosa che la tormenterà non poco, proprio nel momento in cui scopre che non è stata ammessa a Yale, al contrario di Jughead e Bret, in quanto figlia di un vile assassino.

Ci viene mostrata una Betty interessante, frustrata e delusa, impotente e vulnerabile, vittima di una situazione di cui non ha colpe. Un bel colpo per il personaggio e una buona prova recitativa ed empatica dell'attrice, una situazione di crescente tensione che farà evolvere il personaggio in qualche modo. Viene consolata dalla madre Alice, promettendole vendetta;  così la vecchia Cooper (con una scelta discutibile e poco sensata, che provoca una vera e propria involuzione del personaggio… che peccato), decide di fornire alla figlia le risposte del quiz contro la Stomewell, ma nonostante Betty decide di non usare questa arma, tutta la situazione viene a galla provocando danni irreparabili alle due. 

Riverdale: la Recensione dell\'Episodio 4x11, "Chapter Sixty-Eight: Quiz Show"

Il caro Serpents Jughead, in attesa di capire come-chi-quando morirà, agisce con un colpo basso nei confronti della sua amata detective: ha in programma di scrivere un romanzo dei Braxter Brothers con protagonista proprio il suocero Black Hood, certo ce assassino di Riverdale. Una scelta singolare che sarà fondamentale per i prossimi eventi della serie: nonostante era consapevole delle conseguenze e del fatto che avrebbe ferito la donna che ama, sceglie comunque di assecondare la richiesta dei suoi superiori. Ora inizio a capire il flashforward della scorsa puntata.

Archie-bello dal canto suo, inizia a svegliarsi sulla figura bugiarda e poco affidabile del cari di Frank , che lo mette nei guai con il cantiere del padre. Una pseudo-figura paterna come quella di Frank, si sta rivelando essere un vile impostore pronto a rubare soldi a discapito del nipote. Insomma, al rosso non gliene va mai una buona, nonostante sia sempre lì a fare il Paladino della città. Ancora una volta un personaggio perso, in balìa di se stesso

Riverdale: la Recensione dell\'Episodio 4x11, "Chapter Sixty-Eight: Quiz Show"

Veronica e Cheryl in questo episodio camminano a braccetto e, inventandosi imprenditrici come il caro Corleone sudamericano ha insegnato, procedono con prontezza nel progetto del rum , nonostante non ci sia la licenza per gli alcolici. Il locale di Ronnie, ( si, una minorenne che possiede un locale clandestino che distribuisce alcolici illegalmente…. Tutto nella norma insomma) si trasforma il Ballando con le stelle, ma da un angolino papà Hiram è pronto a mettere il bastone tra le ruote alla figlia. Insomma, questo non può mettersi a litigare con qualche mafioso? No, solo con i minorenni di Riverdale. Va bene… ormai questo personaggio è totalmente buttato nel water , scusate l'eufemismo. Nonostante Hiram distrugge la riserva di Rum, le due imprenditori i spostano la loro produzione nell'ex borsello di Penelope… annamo bene! 
Due liceali americane che producono rum illegalmente e che lo gestiscono in un ex bordello: Riverdale, noi adoriamo tutto questo trash, c'era un po' mancato.

Immancabile il flashforward alla fine dell’episodio, con una scena difficile da comprendere risalente ad un mese dopo gli avvenimenti della puntata, dove vediamo una Betty inconsolabile dall’assenza di Jughead. 

In attesa del prossimo episodio, gustiamoci insieme il relativo video promozionale, con la presenza di Lucy Hale e il suo nuovo personaggio, Kate Keene, serie spin-off di Riverdale. 

Ancora poco si sa sull’assenza di Jughead, un’attesa che sta diventando corroborante perché negli episodi precedenti ancora non è chiaro il destino e le motivazioni della morte del Serpents. 

Gli elementi crime a cui eravamo abituati sono ormai ridotti agli ultimi minuti degli episodi, lasciando spazio solo alla fantasia dello spettatore senza pragmaticità. Una riduzione significativa dell’elemento crime e una scelta di stile discutibile che non tiene di certo alta l’attenzione sui fili narrativi di questa stagione. 

Un po' più incuriositi per la linea narrativa del personaggio di Betty che si è aperta in questa puntata, facendoci intuire tra le righe con stato emotivo della Cooper e come mai la vecchia dark Betty sia ancora presente nella sua vita. Interessante, ma c'è bisogno di sprint, di motivazioni e di concretezza.

madforseries.it

4,0
su 5,0

Se questo articolo ti è piaciuto, continua a seguirci sulla nostra pagina Facebook:  
X

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'informativa sui cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa sui cookie.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.