Le Terrificanti Avventure di Sabrina 4: la Recensione dell'Ultima Parte della Serie TV Netflix

Le Terrificanti Avventure di Sabrina 4: la Recensione dell'Ultima Parte della Serie TV Netflix

Scritto da:  - 

Attenzione: questo articolo contiene spoiler

È un addio? O solo un arrivederci? Intanto, mentre attendiamo notizie sul futuro, la quarta parte di Chilling Adventures of Sabrina saluta Greendale facendoci scendere qualche lacrima.

Il Dolce Aldilà del finale condivide una somiglianza più che leggera con l'estetica del Vuoto, dando agli scrittori una potenziale scappatoia da sfruttare se la serie in qualche modo verrà salvata (come è stato per Lucifer). Allo stato attuale, però, Sabrina Spellman e Sabrina Stella del Mattino sono morte eroicamente, lasciandosi alle spalle persone care, amici e un Universo che non saprà mai quanto sia stato vicino a cadere vittima degli Orrori di Eldritch.

Il primo degli otto demoni, scatenati dal reverendo Lovecraft (aka Padre Blackwood) e dalla nuova chiesa dei Pellegrini della Notte, è un'oscurità invadente, palesatasi con le sembianze di un'entità già vista: gli appassionati di Doctor Who avranno sicuramente esclamato un “Are you my mummy?” alla vista de L’Oscuro, Orrore che scopriamo voler avvolgere nella disperazione e nel senso di solitudine chiunque si trovi sul suo cammino. ”Il sole tramonterà e non sorgerà mai più”? Mentre le premesse - come questa frase - sembravano pressoché fatali, l’Oscuro viene sconfitto con ben poche difficoltà.

Gli Orrori continuano a susseguirsi - alcuni sono veramente spaventosi, altri quasi ridicoli. C'è un uomo che chiede aiuto; che lo ottenga o meno potrebbe essere la ragione per cui le sue vittime vivono o muoiono in un modo orribile, ma il miglior episodio prevede un viaggio in un Universo parallelo: dopo averci mentalmente preparati a un crossover che sembrava potenzialmente emozionante quanto divertente, solo una volta immersi nella narrazione scopriamo quanto esso rappresenti l’inizio della fine (o meglio, la Fine di Tutte le Cose).

Per quanto sia sconvolgente non vedere Sabrina riunirsi con tutti quelli che ha lasciato a Greendale, a un certo punto, non è più sola: Nick Scratch ha riscattato completamente il suo personaggio, dimostrando di amare così tanto Sabrina da compiere un ultimo sacrificio per lei. Scoraggiato per la sua morte, è annegato nel Mare della Tristezza con la speranza di riunirsi per tutta l'eternità con il suo vero amore.

Le Terrificanti Avventure di Sabrina 4: la Recensione dell\'Ultima Parte della Serie TV Netflix

Anche se il finale di Sabrina e Nick è agrodolce, è la cosa più vicina a un lieto fine che avremmo potuto sperare. Intanto, sulla Terra, Zelda rimarrà dedita alla gestione dell’Accademia delle Arti Oscure, continuando a far crescere la congrega nell'adorazione di Ecate. Intanto dovrà curare il suo cuore, ferito per aver perso Marie La Fleur (la cui vera identità è stata uno dei più grandi colpi di scena della stagione). Ma Zelda ha dimostrato molte volte di essere più forte e più indipendente di quanto si rendesse conto, e la vita di una strega è molto lunga, quindi avrà tutto il tempo per amare di nuovo; Hilda continuerà a sostenere sua sorella, mentre si gode la vita da sposina con il dottor Cerberus.

L'ultima volta che l'abbiamo vista, Prudence stava smembrando padre Blackwood, determinata a porre fine alla sua malvagità una volta per tutte disperdendo le parti del suo corpo in giro per il mondo e, ora che Agatha è tornata in sé, è probabile che Prudence si farà aiutare dalla sorella.

Dopo il sacrificio di suo figlio Adam e una sanguinosa vendetta contro Lucifero, Lilith governa l'inferno come sua legittima Regina. Tornando sulla Terra, Mary Wardwell continua a insegnare il vangelo di Padre Blackwood/Lovecraft, dimostrando di essere la più grande anima perduta della serie, manipolata da forze soprannaturali al di fuori del suo controllo, che le hanno portato via tutto.

Mentre Chilling Adventures of Sabrina si conclude, la serie presenta in gran parte un finale definitivo. Ci sono diversi fili della trama che potrebbero essere ripresi per un ipotetico futuro dello spettacolo, ma per ora sembra che la saga sia giunta al termine. Fino ad allora, siamo grati per una serie che è stata, per abbracciare un cliché, assolutamente affascinante.

Ma il problema principale di questa parte finale - problema che questo spettacolo tende ad avere spesso - è la sua incapacità di impegnarsi in una cosa ben precisa: in questo ultimo lotto di episodi, avvicinandosi al capolinea, alcune trame potrebbero aver risentito della compulsione di voler fare il possibile per raccontare tutte le cose che le stagioni precedenti non sono mai riuscite a fare, a scapito del prodotto finito.

Detto questo, per chi è rimasto fedele allo spettacolo fino alla fine, qui c'è molto da apprezzare: i cattivi ultraterreni sono terrificanti, le zie Hilda e Zelda sono ammalianti, le combinazioni maglione-minigonna sono sempre azzeccate e Shipka continua a dare un tocco avvincente e più oscuro alla sua eroina che si adatta perfettamente all'audace volontà dello show di essere un po’ tagliente (un'audacia che l’ha messa nei guai con lo stesso Tempio Satanico). 

La quarta stagione è un degno inchino finale per uno spettacolo che lascerà i fan desiderosi di qualche puntata in più per rendergli giustizia.

Giunti a un finale che, ad oggi, sembra definitivo, Le Terrificanti Avventure di Sabrina chiude il sipario con un epilogo straziante a cui penseremo ancora per molto tempo. 

Per ora è il momento di chiudere le porte all'obitorio Spellman, ma se questo spettacolo ci ha insegnato qualcosa, è che i morti tendono ad essere spiriti irrequieti che non rimangono sepolti poi così a lungo.

madforseries.it

4,1
su 5,0

Se questo articolo ti è piaciuto, continua a seguirci sulle nostre pagine social:
 
X

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'informativa sui cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa sui cookie.

Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.