Hightown: Recensione del 1° Episodio della Serie TV targata Starz

Hightown: Recensione del 1° Episodio della Serie TV targata Starz

Scritto da:  - 

Starz, l’emittente di proprietà americana Lionsgate, responsabile di successi televisivi come Spartacus, Black Sails, Outlander, American Gods, approda in nel 2019 e inaugura l’offerta italiana degli Apple TV Channels, ovvero canali tematici che rappresentano provider di contenuti (film, serie tv, documentari) fruibili attraverso Apple TV.

Negli Stati Uniti vanta un’offerta dei migliori studio e network statunitensi tra cui HBO, Showtime, CBS All Access. 

Hightown, creata da Rebecca Cutter, sin dal suo primo episodio, il nuovo dramma poliziesco di Starz,sembra porre la domanda su chi sia il suo pubblico previsto. La generosa risposta potrebbe essere “tutti”, in quanto il livello di sfumatura della narrazione è facilmente illustrato da più cliché. 

Ambientata nell'hotspot gay di Provincetown, nel Massachusetts, sulla punta di Cape Cod, durante un'estate affollata, il primo episodio della serie tv è un mix eclettico, generoso nell'offrire scene di sesso e ambienti caotici che si alternano alle vicende di un omicidio scoperto.

Lungo una trama banale e stereotipi di tutti i generi, si svela fin da subito, la psicologia dei personaggi con tutte le loro movenze quasi meccaniche, dando allo spettatore la sensazione di saper già riconoscere le mosse della scacchiera. 

Hightown segue le vicende di Jackie Quinones (Monica Raymund), un agente del National Marine Fisheries Service che usa la sua pistola e il suo distintivo per sedurre ragazze turiste. La donna trascorre le sue giornate ispezionando la cattura dei pescatori e le notti perdendosi tra sesso, alcool e droghe. 

Tutto accade in maniera veloce, la sua vita viene colpita dal ritrovamento di un cadavere e lei deve guardare la sua esistenza con occhi diversi, assetata di redenzione: disintossicarsi dai vizi, abbracciare le responsabilità, comportarsi in maniera bilanciata.

Il personaggio di Jackie sarebbe tipicamente scritto per un uomo e il primo episodio porta molta carne al fuoco rompendo lo status quo, ma non sembra voler andare in profondità. Difficilmente una serie tv riesce a portare lo spettatore al massimo livello di curiosità, tuttavia una piccola scintilla dovrebbe accendersi negli occhi di chi guarda. Questo primo episodio, però, sembra smuovere molto poco gli animi. 

In un mare di contenuti, Hightown offre un appiattimento narrativo e una ricerca del carattere dei personaggi che fatica ad elargire interesse.

Questo primo episodio di Hightown fatica a decollare sia sulla base narrativa che sulla costruzione dei personaggi.

Un mix pomposo che si perde in stereotipi senza attirare lo sguardo dello spettatore. Un peccato che sa di già visto.

madforseries.it

2,5
su 5,0

Se questo articolo ti è piaciuto, continua a seguirci sulla nostra pagina Facebook:  
X

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nell'informativa sui cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa sui cookie.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.